fbpx
Home  /  StreetNews

L’autostima è la stima di sériguarda la percezione che abbiamo di noi stessi. Questa percezione può essere realistica o distorta e dipende dalla conoscenza e consapevolezza delle proprie risorse e dei propri limiti. Una volta fatta chiarezza sui punti di forza e quelli di debolezza lo step successivo sarà quello di accettarli.

L’autostima,cioè la fiducia e la stima in se stessi è legata alla percezione che i genitori e gli altri hanno di noi. Precisamente quello che noi crediamo che loro pensino di noi. Infatti questa percezione dipende molto dai nostri schemi mentali che abbiamo avuto in dotazione dalla genetica, si sono modificati con l’educazione appresa da piccoli e dall’esperienza fatta nell’arco della vita.

È importante valutarsi in modo positivo ed equilibrato. Una bassa autostima porta a una svalutazione, alla depressione e chiusura in sé, mentre un suo eccesso porta al narcisismo e a sopravvalutarsi, entrambi gli estremi dipendono da una percezione poco reale di sé.

Anche il ruolo sociale condiziona questa percezione e il delegare ad altri la responsabilità di quello che ci accade causa un abbassamento dell’autostima in quanto non si sente di avere potere sulla propria vita.

L’autostima richiede un esercizio continuo su se stessi di conoscenza e consapevolezza.

Branden consiglia 6 comportamenti che possono rafforzare l’autostima:

  1. Vivere ogni giorno con consapevolezza
  2. Accettare il proprio passato e presente.
  3. Riconoscere di avere una responsabilità negli accadimenti della propria vita.
  4. Comunicare il proprio valore esprimendo il proprio pensiero.
  5. Raggiungere i propri obiettivi (che devono essere realistici)
  6. Agire secondo i propri valori.

Il viaggio nel tuo mondo interiore ti poterà alla scoperta di te stesso!

Per intraprendere questo viaggio e aumentare la tua autostima inizia a rispondere a queste domande:

  • Cosa pensi di te stesso?
  • In cosa sei bravo?
  • Credi in te?

Se vuoi continuare questa interessante avventura interiore in tutta sicurezza puoi rivolgerti a professionisti esperti abilitati quali psicologi e psicoterapeuti.

a cura di Ilaria La Mura, (dott.ssa psicologa)