venerdì , Gennaio 22 2021

Terremoto in Irpinia – 40 anni fa, il devastante disastro. Alle ore 19:34 un minuto di silenzio

Erano le ore 19:34 del 23 novembre 1980, una data da non dimenticare. Un boato seguito da una devastazione che colpì l’Irpinia, le macerie dopo tragico terremoto, ricordato come il più forte dopo la Seconda Guerra Mondiale. Dopo la fortissima scossa, caratterizzata da un magnitudo 6,9 (grado della scala Mercalli), causò circa 280 mila sfollati, 8848 mila feriti e 2 mila morti. La scossa ebbe una durata di circa 90 secondi, con un ipocentro di circa 10 km di profondità, posta a cavallo delle province di Salerno, Avellino e Potenza.

Molti Paesi del Mondo intervennero economicamente, per sostenere i costi della ricostruzione.

Un’immagine di una storia che non può essere dimenticata, una catastrofe, anche se trascorsi tanti anni, che ci lascia riflettere e soprattutto interrogarci sulla gestione del rischio di questi grandi disastri naturali.

a cura di Michele Vario

image_printStampa Articolo

Chi è Michele Vario

Classe 1983, a 10 anni inizia a studiare solfeggio con riferimento al pianoforte. Si specializza in Informatica e Telecomunicazioni e, successivamente, acquisisce specializzazioni e titoli nel settore Economico e del Turismo. Allenatore di giovani calciatori, specializzato Istruttore e Preparatore Atletico nel calcio, collabora con diverse società di calcio. Militare, dopo essersi congedato con merito, scopre il forte interesse per i viaggi e il confronto con nuove culture e stili di vita, lo spingono poi a viaggiare e intraprendere la professione di Agente di Viaggi, consegue poi il corso come Volontario per la Croce Rossa Italiana. Professore di Scuola Media Superiore per le discipline Tecnico – Scientifiche, appassionato di cucina e interessato alle dinamiche della politica e della comunicazione, si specializza in ambito editoriale e di scrittura come Editor e Ghostwriter, da mesi collabora con la Testata Giornalistica “StreetNews”. Negli anni ottiene varie Benemerenze e un Encomio Solenne per l’alto senso civico, dimostrando un non comune spirito di servizio. Scrittore e Autore, il 15 Aprile 2020 pubblica il suo primo romanzo: I sogni svaniti – Casa Editrice Planet Book (gruppo CSA Editrice). Webmaster e Web Designer del Sito Web personale: www.mvautore.com.

Leggi anche

Non sono brava come sembra: la sindrome dell’impostore

Pensare di non essere all’altezza del proprio ruolo, credere che le sfide vinte siano superabili …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: