venerdì , Gennaio 22 2021

Sindacati e personale scolastico contro la scuola di Lucia Azzolina. A settembre? Un disastro incolmabile

Le continue scelte della Ministra dell’Istruzione non piacciono al personale scolastico, dalle modifiche delle tabelle di valutazione valide per le graduatorie provinciali e di istituto, ai concorsi pubblicati, ora addirittura l’idea di licenziare i precari della scuola in caso di nuovo lockdown, per i mesi relativi alle attività didattiche nel nuovo anno scolastico 2020/2021. Le continue decisione della Ministra Azzolina, senza coinvolgere le organizzazioni sindacali, unica voce del personale scolastico, fanno infuriare i tanti precari che solo in Italia si ritrovano costretti ad elemosinare un diritto sempre meno considerato.

Ignorati da mesi, senza consigliarsi con chi avrebbe potuto aiutare i decisori politici, chi è perfettamente a conoscenza dei problemi reali di interesse scolastico, le parole di qualche sindacato che vuole il bene dell’istruzione, lo stesso che sembra essere sottovalutato con decisioni e principi attuati senza criterio di logica, addirittura utilizzando un linguaggio di espressione come “orecchie da mercante” con i continui pareri del CSPI che Lucia Azzolina non gradisce affatto.

Oltre a rappresentare un’evidente ingiustizia e disparità, sembra che questi comportamenti, poi decisioni irrevocabili, siano punitive ai danni dei precari che contribuiscono in prima persona, con il loro sacrificio e lavoro, a garantire la funzionalità di tutto il sistema di istruzione, creando poi condizioni negative per le attività didattiche poiché questo inutile accanimento risulta essere deleterio anche e soprattutto per il rientro a scuola in tutta sicurezza, viste le linee guida del Ministero che sembrano preoccupare seriamente e quindi sempre più difficile il ritorno regolare in classe a settembre.

a cura di Michele Vario

image_printStampa Articolo

Chi è Michele Vario

Classe 1983, a 10 anni inizia a studiare solfeggio con riferimento al pianoforte. Si specializza in Informatica e Telecomunicazioni e, successivamente, acquisisce specializzazioni e titoli nel settore Economico e del Turismo. Allenatore di giovani calciatori, specializzato Istruttore e Preparatore Atletico nel calcio, collabora con diverse società di calcio. Militare, dopo essersi congedato con merito, scopre il forte interesse per i viaggi e il confronto con nuove culture e stili di vita, lo spingono poi a viaggiare e intraprendere la professione di Agente di Viaggi, consegue poi il corso come Volontario per la Croce Rossa Italiana. Professore di Scuola Media Superiore per le discipline Tecnico – Scientifiche, appassionato di cucina e interessato alle dinamiche della politica e della comunicazione, si specializza in ambito editoriale e di scrittura come Editor e Ghostwriter, da mesi collabora con la Testata Giornalistica “StreetNews”. Negli anni ottiene varie Benemerenze e un Encomio Solenne per l’alto senso civico, dimostrando un non comune spirito di servizio. Scrittore e Autore, il 15 Aprile 2020 pubblica il suo primo romanzo: I sogni svaniti – Casa Editrice Planet Book (gruppo CSA Editrice). Webmaster e Web Designer del Sito Web personale: www.mvautore.com.

Leggi anche

Non sono brava come sembra: la sindrome dell’impostore

Pensare di non essere all’altezza del proprio ruolo, credere che le sfide vinte siano superabili …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: