martedì , Ottobre 27 2020

Normanna Aversa Academy show col Sabaudia

Una gara sontuosa. Che ha rasentato la perfezione. La Normanna Aversa Academy è più che pronta per la prima sfida stagionale, prevista domenica prossima nella Capitale contro Roma. Nel test match giocato al ‘PalaJacazzi’ di Aversa i ragazzi di coach Giacomo Tomasello hanno lasciato veramente solo le briciole agli avversari del Sabaudia, costruendo una vittoria per 4-0 (giocati 4 set) che lascia pochi dubbi su chi abbia dominato la gara.

In un palazzetto tristemente vuoto a causa delle restrizioni per evitare i contagi da Covid-19 si è disputata una partita tra due formazioni che si affronteranno anche durante il campionato e ad oggi sembra che la squadra costruita dal direttore sportivo Alberico Vitullo abbia una marcia in più rispetto agli avversari laziali battuti anche a domicilio nella splendida terra di Sabaudia. Buonissime impressioni di un gruppo che sta dimostrando, giorno dopo giorno, di voler superare ogni ostacolo con le assenze che non pesano e che fanno capire che chi viene chiamato dalla panchina per dare il proprio valido contributo non si lascia pregare per ‘regalare’ la sua migliore prestazione. Un attacco formidabile, che può essere micidiale solamente quando difesa e palleggio sono perfetti.

E come dicevamo all’inizio questa partita ha rasentato la perfezione per la Normanna che è uscita dal palazzetto con più motivazioni e sicuramente con maggiore consapevolezza dei propri mezzi. Dicevamo che domenica prossima partirà il campionato e sarà subito sfida vera: lì ci saranno i tre punti in palio e sarà necessario partire subito col piede giusto contro una formazione ‘tosta’ come quella della Capitale.


Tornando al match amichevole con Sabaudia i parziali hanno tutti sorriso agli aversani ma non sono mancati i brividi. Partenza in equilibrio nel primo parziale con Aversa avanti 6-4, che diventa poi 11-9 con quei due punti di vantaggio che resistono fino al termine del set quando Sabaudia accelera e piazza il 20 pari. Ma lì viene fuori l’Academy: parziale di 5-2 e set vinto 25-22 tra gli applausi dei dirigenti (gli unici che possono accedere agli spalti) presenti al PalaJacazzi.

Nel secondo parziale invece dopo il 7-7 iniziale Alfieri e compagni mettono subito la freccia e scappano via. Prima 13-9 e poi 20-14, quando anche i laziali capiscono che non possono più recuperare. Ed infatti si arriva 23-16 e quindi 25-18 con due cambi palla che regalano il 2-0 all’Aversa.

Coach Tomasello e l’allenatore laziali iniziano poi a fare un po’ di turnover ma il risultato non cambia perché si va punto a punto fino all’11 pari, poi Aversa allunga fino al 21-17 ma Sabaudia non ci sta e questa volta dimostra orgoglio fino al 23-23. E’ un fuoco di paglia, due punti di fila dei normanni e set in tasca: 25-23 e 3-0 definitivo. Chi pensa però che la partita sia finita deve ricredersi.

Gli allenatori decidono di fare anche il quarto set che sorride ancora una volta ai padroni di casa che così piazzano il poker col 25-22 finale che ovviamente fa felici solamente coloro che tifano Aversa. A fine gara selfie di rito, e belle speranze per il futuro. Questa squadra farà emozionare.

Alessandro Testa

image_printStampa Articolo

Chi è Alessandro Testa

Classe 1984, è ingegnere e allo stesso tempo critico cinematografico e appassionato di cronaca e giornalismo. Dal 2019 collabora per StreetNews.it!

Leggi anche

Partita Benevento-Napoli alle 15: Sarà una grande emozione per Maggio.

Derby Campano. Emozione per Christian Maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat