venerdì, Giugno 14, 2024
No menu items!
HomeRedazione StreetNewsNon si finisce mai di ringraziare

Non si finisce mai di ringraziare

In che stato d’animo si trova una persona quando pratica la gratitudine? E quando vive di ingratitudine, cibandosene tutti i giorni?

La gratitudine è una qualità dell’Essere? Sì, ma allora l’ingratitudine è una pecca della pianta erbacea delle Crocifere?

Tante parole possono raccontare la gratitudine, ma certamente viverla è un’esperienza da augurare a tutti e specialmente al peggior nemico, così da non riconoscerlo, incontrandolo. Sì perché la gratitudine cambia la vita interiore delle persone, tutto il corpo si rilassa, si diventa biondi, con i boccoli e gli occhi verdi o come si gradisce. Un po’ d’ironia è sempre un buon condimento, anche per un argomento importante come la gratitudine.

Non si finisce mai di ringraziare, frase fatta e persino un po’ rifatta, ma soprattutto veritiera. E ora lo dimostro: basterà chiudere gli occhi e immaginare che sparisca tutto e quando dico tutto intendo dire proprio tutto, tutto. Dopodiché si aprono gli occhi, sia fisicamente che  spiritualmente o con tutta la propria essenza, se si preferisce.

La gratitudine è impegnativa e non c’è tempo per cincischiare. 

Volendo si può ringraziare per la forchetta con cui si tira su il cibo dal piatto, per le scarpe, i vestiti, le mutande, il cellulare, il rubinetto, l’acqua, la borsa, l’ombrello, la carta su cui si scrive, la penna, il cuscino, i libri, i fiori, l’aria, le mani, i piedi, ecc.

Potrei scrivere milioni di articoli facendo, soltanto, una lista di ringraziamenti.  

Non è scontato avere ciò che abbiamo, lo hanno detto in molti, altrimenti tutti avremmo tutto, dico io.

Senza dimenticare di aggiungere, a questa mini lista, chi pulisce le strade e raccoglie l’immondizia, perché l’alternativa sarebbe fare tutto da soli e non sto parlando di bollire l’acqua per la pasta, non somiglia neanche un po’.

Ma come nasce la gratitudine? Mi sono domandata. Per rispondere ho dovuto impiegare tutti i neuroni a mia disposizione, pochi, tanti, non lo so, ma sicuramente tutti, miliardo più, miliardo meno.

Nasce ricordando, portando nel cuore ciò che si è ricevuto e poi il resto viene da sé, il sentire che si manifesta porta il nome di gratitudine.

Quand’è che la gratitudine “Muore”? Qui i neuroni hanno avuto problemi a carburare, lenti, di una lentezza che non sto a raccontare e la risposta potrebbe apparire tiepidina, ma non lo è, certamente, invece, lo è l’ingratitudine: una pietanza scotta e senza sale, in sostanza, insipida.

Muore quando il cuore dorme, perché inascoltato. Sì, continua a battere, però, è solo e abbandonato. Ed è così che l’ingratitudine si presenta come un ospite indesiderato, l’unico modo per liberarsene è risvegliare il cuore. La possibilità c’è e ognuno può trovare quella che calzi, meglio, al proprio vissuto.

La gratitudine è un’attitudine del cuore, che la attua spontaneamente.

Sarebbe bello potersi nutrire di gratitudine, a colazione, pranzo e cena o addirittura vivere immersi nella gratitudine in ogni istante, sicuramente il corpo e la mente vivrebbero nella beata armonia.

A cura di Maria Grazia Grilli

image_printStampa Articolo
Redazione StreetNews.it
Redazione StreetNews.it
Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli popolari

commenti recenti

- Advertisement -