lunedì , Giugno 27 2022

Non basta un'ottima Kioene, Perugia vince 3-1

Torna a casa a mani vuote la Kioene Padova, che in quasi due ore di gara ha dato battaglia al PalaBarton. 3-1 il punteggio finale per i padroni di casa, con una Kioene però sempre in partita e capace d’impensierire la Sir che ha trovato Podrascanin in serata di grazia (15 punti e 100% in attacco con titolo di MVP del match). Nonostante un ottimo Polo (10 punti e 73% in attacco) e l’ottimo apporto in attacco delle bande e del proprio opposto, la Sir è riuscita a fare la differenza al servizio, sfruttando qualche imprecisione dai 9 metri dei veneti. Padova però esce dal campo a testa alta: una prestazione incoraggiante in vista dei prossimi impegni con Verona e Trento.
LA CRONACA. Avvio attento per la Kioene Padova, che parte forte con Ishikawa ad ottenere il mani-out del 3-5. Il sorpasso per i padroni di casa arriva con l’ace di Podrascanin (12-11) ma la Kioene lotta su ogni pallone. Sul 17-16 coach Baldovin chiede il primo time out discrezionale del match ma al rientro in campo Ishikawa e il muro di Volpato su Leon portano la Kioene avanti 19-21. La Sir rientra in campo agguerrita e ribalta la situazione trovando il set ball col man-out di Atanasijevic (24-22). A mettere a terra il punto decisivo è Leon con la diagonale vincente del 25-23.
In avvio di secondo parziale Leon stacca subito al servizio (5-2) ma Padova recupera bene con il muro di Volpato e con Ishikawa (5-5). Polo e Travica murano per il vantaggio del 6-8 con coach Heynen a chiedere pausa. Al rientro in campo Ishikawa costringe nuovamente Perugia a chiedere time out dopo il pallonetto che vale il 7-11. Padova ne approfitta del momento di difficoltà della Sir per portarsi sull’8-15. La Kioene accumula un buon vantaggio ma sul ritorno di Perugia coach Baldovin richiama i suoi in panchina (17-23). Randazzo realizza il punto del 18-24 e Leon stavolta manda il servizio sulla rete (18-25).
Il terzo set vede Perugia avanti grazie ad un ritrovato Lanza (6-3) ma Padova colpisce al servizio con Travica e Ishikawa: a questo si aggiunge il muro di Volpato su Leon per il sorpasso dell’8-9. Leon inizia a picchiare duro al servizio (13-11) e complice qualche imprecisione di troppo in casa patavina, i padroni di casa avanzano 22-18. La Sir chiude 25-20 con il colpo vincente di Lanza.
La Kioene non molla e con Hernandez trova il punto del 7-7. Padova però sbaglia troppo al servizio e Leon prende per mano Perugia (15-10). Perugia difende bene e questo consente di andare sul 22-18 con Leon al turno di battuta. Arriva l’ace del 23-18 e per la Kioene diventa difficile l’impresa. Il punto che chiude il match è il mani-out di Atanasijevic (25-21).
I PROSSIMI APPUNTAMENTI. Mercoledì 5 febbraio la Kioene Padova giocherà a Verona con la Calzedonia alle ore 20.30. Il prossimo appuntamento alla Kioene Arena è fissato invece per le ore 18.00 di domenica 9 febbraio, quando sarà ospite l’Itas Trentino. Le prevendite per questa sfida sono già aperte nella sezione Biglietteria-Biglietti del sito www.pallavolopadova.com.

image_printStampa Articolo

Chi è Alessandro Testa

Classe 1984, è ingegnere e allo stesso tempo critico cinematografico e appassionato di cronaca e giornalismo. Dal 2019 collabora per StreetNews.it!

Leggi anche

Un Nazionale bulgaro per la Wow Green House Aversa: un capolavoro chiamato Lyutskanov

Quarantotto anni dopo. Da un bulgaro ad un altro. Da un campione ad un super …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: