lunedì , Novembre 28 2022

Milano battaglia, ma esce sconfitta da Trento

MILANO – Grande battaglia alla BLM Group Arena di Trento tra Itas Trentino ed Allianz Powervolley Milano. A spuntarla dopo una lotta di quasi due ore è la formazione di casa che si è imposta con il risultato di 3-1, trovando un successo importantissimo per la classifica ma soprattutto in chiave quarto posto. I 3 punti ottenuti infatti lanciano la squadra trentina a quota 39, a +6 proprio sui meneghini. Milano ci ha provato, conducendo il primo set ed avendo la possibilità di portarsi sul 2-0, ma il ritorno di fiamma dell’Itas tra le mura amiche ha cambiato le sorti del match, finito con i seguenti parziali: 19-25, 25-23, 25-22, 25-22.

Non è bastata la grande generosità degli uomini di coach Piazza per uscire indenni dalla casa dell’Itas Trentino. Con il ritorno alla formazione “classica” con Alletti e Kozamernik centrali di ruolo e Clevenot-Petric coppia di posto 4, l’Allianz Powervolley ha avuto la forza per ricucire uno strappo importante nel primo parziale. Un recupero costante, guidato da Nimir e Clevenot, che ha portato i meneghini a chiudere 25-19 il primo game. L’ingresso in campo di Kovacevic, MVP del match, tra le fila trentine al posto di uno spento Russell ha invece cambiato l’inerzia del match, con l’Itas che ha trovato maggiore sicurezza, ribaltando il secondo parziale che Milano conduceva 13-17. La sliding door della partita, con Trento che ha spinto sull’acceleratore anche nel terzo set, in cui coach Piazza ha lanciato nella mischia Izzo per Sbertoli fino al termine del match. Niente da fare per Nimir e compagni nel quarto set, che Trento ha condotto con merito anche se non è mancata la voglia di Milano di lottare su ogni pallone. Qualche errore di troppo, assieme alla qualità avversaria, ha spianato così la strada al successo di Trento che si è presa con merito l’intera posta in palio.

«È stata una partita combattuta – è il commento a fine gara di Marco Izzo –, dove ancora una volta hanno fatto la differenza dei dettagli. Abbiamo giocato un ottimo primo set, mentre nel secondo avremmo dovuto chiudere il parziale dalla nostra. Anche oggi parliamo di situazioni, episodi, che non sono tanto legati alla qualità tecnica agli avversari, quanto ad atteggiamenti che sono il polso di quanto siamo in partita. Complimenti a Trento per la vittoria: oggi sicuramente abbiamo giocato meglio rispetto alla sconfitta di Coppa Italia, ma non è bastato e dobbiamo migliorare ancora il nostro livello». Con questa sconfitta Milano rimane a quota 33 punti, mentre ora sono 6 i punti di vantaggio della formazione trentina che occupa il quarto posto sui meneghini. Il focus ora si sposta subito sulla gara di Modena: un nuovo big match per l’Allianz Powervolley per riscattarsi definitivamente e rilanciarsi in classifica.

image_printStampa Articolo

Chi è Alessandro Testa

Classe 1984, è ingegnere e allo stesso tempo critico cinematografico e appassionato di cronaca e giornalismo. Dal 2019 collabora per StreetNews.it!

Leggi anche

Scaloni ha ammesso che sta valutando cambi per giocare contro il Messico e ha assicurato che Messi sta bene: “Lascia che la gente si fidi”.

Il tecnico dell'Albiceleste ha avuto contatti con i media al Qatar National Convention Center. “Stiamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: