mercoledì , Dicembre 7 2022

“ Ho esaurito la paura “… Federico Stragà!

A volte iniziamo a percorrere un cammino casualmente, per poi scoprire che quella è proprio la strada giusta… Federico Stragà!
Come ha inizio il tuo percorso?
A 16 anni mi trovavo in collegio dove mi avevano mandato in seguito ad una bocciatura, nelle ore di ricreazione c’era la possibilità di fare musica, iniziai con un corso di chitarra, poi mi intrufolai nella sala prove. Mi cimentavo imitando diversi cantanti, mi ascoltarono e mi chiesero di prendere parte alla serata di fine anno a teatro, il mio fu un fuori programma ed inaspettatamente il pubblicò gradì molto, al punto tale che chiesero il bis, pensai: “ Potrei provare a cantare? “.
Partecipi a Sanremo prima tra i “ Giovani “ ed in seguito tra i “ Big “…
Dapprima formai una band con degli amici, poi un altro gruppo e quando si sciolse mi iscrissi all’Accademia di Sanremo, feci le selezioni, le passai, dopo i vari turni mi ritrovai a “ Sanremo Giovani “, una grande emozione, un misto tra la gioia ed il terrore di essere lì. Quando partecipai nella categoria “ Big “ cantavo insieme ad Anna Tatangelo, ero un po’ più rilassato ma sempre molto emozionato.
E poi un grande successo col brano “ L’Astronauta “.
Nel 2000, in seguito al primo Sanremo, approfondivo gli studi e registravo dei provini tra cui “ L’Astronauta “. Questa canzone ebbe molto successo, a dire il vero non me ne rendevo conto, ho capito solo dopo che si è trattato di un vero e proprio tormentone. Oggi ho la consapevolezza dell’importanza e del privilegio che ho avuto.
Il 27 aprile è uscito il tuo nuovo singolo “ Ho esaurito la paura “ che anticipa l’album in uscita l’11 maggio “ Guardare Fuori “.
Si, “ Ho esaurito la paura “ è stato ispirato da un libro per ragazzi che racconta di un bambino che, rischiando di morire, prova così tanta paura da esaurirla completamente ed ha dunque il coraggio di affrontare tutto. Ho scritto così questo brano mettendoci dentro le mie paure, immaginando di averle esaurite e di riuscire a fronteggiare ogni situazione. “ Guardare Fuori “, distribuito da “ Alman Music/Self “, è il mio primo album da autore, è sicuramente autobiografico, in esso sono contenuti sentimenti interiori profondi che si vivono nella quotidianità nel quale spero anche altre persone possano ritrovarsi.
C’è un momento che ricordi in maniera particolare?
Quando sono stato invitato ad Alghero al “ Leggio d’Oro “ ed ho ricevuto un premio alla voce, molto legato alla mia passione per Frank Sinatra, ricevere questo riconoscimento mi ha emozionato tanto.
Cosa fai nel tempo libero?
Cammino, mi rilassa, mi fa stare bene, esco con gli amici, leggo, guardo molti film.
Progetti futuri?
Presenterò il nuovo album con una nuova band, la speranza è quella di portarlo in giro il più possibile, suonare sempre, per tutte le novità ed aggiornamenti ci si può valere della mia pagina ufficiale presente su facebook .
“ Sentimenti interiori profondi che si vivono nella quotidianità “… Che accomunano e permettono di incontrarsi tra le note…
di Margherita Saporito

image_printStampa Articolo

Chi è Margherita Saporito

Saporito Margherita, 38 anni, giornalista pubblicista, appassionata di poesia, nutre un grande amore per la scrittura. Collabora con la redazione di “StreetNews” da Settembre 2016.

Leggi anche

CALMO, l’intervista al cantautore per il nuovo singolo “SUDORE”

SUDORE, disponibile da venerdì 25 novembre su tutte le piattaforme digitali, è il nuovo singolo …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: