lunedì , Novembre 28 2022

CIMITERO DI SECONDIGLIANO. TRA DEGRADO E ABBANDONO.

Non c’è più pace nemmeno per i defunti. Lo sanno bene quelle persone che ogni giorno si recano al cimitero di Secondigliano, periferia nord di Napoli, per portare qualche mazzolino di fiori sulla tomba dei loro parenti defunti. Quando abbiamo ricevuto la richiesta di aiuto da parte di un nostro lettore, siamo rimasti senza parole. Guardavamo le immagini inviate tramite l’App Whatsapp e non riuscivamo a credere ai nostri occhi.

Ci siamo recati sul posto; Il degrado che avvolge il cimitero di Secondigliano ha raggiunto livelli alti: Erbacce e sterpaglie varie che ostruiscono il passaggio fra le varie cappelle. Edifici vecchi, troppo vecchi e poco sicuri per le tante persone che ogni giorno frequentano questo posto per qualche oretta.

Nell’ ufficio informazioni all’ingresso, subito a destra, abbiamo chiesto qualche chiarimento ai dipendenti. Ci hanno detto che qualcosa faticosamente si sta muovendo almeno per la cura dei giardini. Per il resto, loro per primi hanno ripetutamente segnalato l’ emergenza agli organi  competenti.

Di Salvio Mericano

image_printStampa Articolo

Chi è Redazione StreetNews.it

Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.

Leggi anche

Pitecus di scena a Napoli nell’ipogeo della chiesa delle anime pezzentelle

La performance storica di RezzaMastrella è stata accompagnata da visite guidate a cura dell'Associazione Progetto Museo, nell'ambito della rassegna Uànema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: