lunedì , Maggio 25 2020

Caccavale spera di far risognare Cicciano

D: Prof Caccavale, la invitiamo a presentarsi ai nostri lettori.
Sono Peppe Caccavale, penso di essere conosciuto nel paese in cui vivo da 60 anni, sono un docente dell’ ist. Alberghiero di Cicciano.
D: Lei torna sulla ribalta politica dopo 5 anni di assenza, come mai la scelta di rimettersi in gioco nuovamente?
A chi chiede la motivazione della mia candidatura a sindaco di Cicciano, la risposta è semplice: l’ amore per la mia terra e il rispetto verso i cittadini che sono stanchi di vedere il loro territorio maltrattato ed abbandonato. Stare in mezzo alla gente ,ascoltare e cercare la soluzione ai problemi sono la mia adrenalina. Nel mio dna , non c’è pressapochismo , superficialità ma passione, dedizione ed azione, sono queste le mie “patologie”. La politica è ascolto, è soluzione dei problemi e bisogna investire nell’ intelligenza e nel cuore delle persone e sulle loro potenzialità restituendo a loro fiducia e consapevolezza.
D: Quali sono i punti principali del programma elettorale?
Non è tempo di fare proclami elettorali con promesse non onorabili, ma i tempi sono maturi per un momento di vera riflessione che deve essere necessariamente quello di coinvolgere tutte le componenti sociali , appoggiando un progetto politico nel quale l’impegno incondizionato possa produrre risultati sperati per l’intera collettività. Il programma vuole essere uno strumento di lavoro concreto, misurabile e realizzabile da parte di tutti i cittadini. Tutta la cittadinanza deve essere attiva.
D: Che promesse si sente di fare ai cittadini in caso di affermazione?
Faremo nei primi 6 mesi una radiografia della situazione attuale che porteremo al vaglio della cittadinanza e insieme cercheremo una soluzione per trovare nuove risorse con l’intento di poter risognare partendo semplicemente dalle piccole cose.
D: Perché un elettore dovrebbe votare la sua lista?
Ci siamo rimessi in gioco con una squadra nuova, con molti volti nuovi appartenenti alla società locale a partire dal mondo dell’ associazionismo,del sociale, dello sport, del lavoro e con validi professionisti ed imprenditori. La squadra è composta da tutte persone che stanno in mezzo alla gente, che hanno voglia di fare e che ci hanno messo la faccia. Noi saremo uomini in mezzo alla gente e per la gente.
D: Vogliamo lasciare un messaggio ai suoi competitor?
Sono stato alla presentazione della lista del Movimento 5 stelle per fare un “in bocca a lupo” per la campagna elettorale e ho ribadito che bisogna confrontarsi con partecipazione e trasparenza tutti insieme per poter crescere e far crescere il paese.
D: Una ultima curiosità: da dove deriva lo slogan “Je suis Peppe”?
Come se fosse un ritorno, il marcare “Je suis Peppe” è un avvicinarsi alla gente, è come un invito a ridarmi fiducia perchè con questa squadra possiamo far risognare Cicciano per le cose normali, perchè sono anni che non si vedono più nemmeno le cose semplici. Cicciano alle 8 è un deserto ,non si parla più, non ci sono luoghi di aggregazione e per questi motivi ho scelto di rimettermi in gioco.
Concludo con una frase di M.L.King, “I have a dream”, Io ho un sogno, quello di far uscire Cicciano dal torpore amministrativo per far tornare ad occupare un ruolo centrale nel contesto provinciale. È un sogno e quando siamo molti a sognare la stessa cosa , i sogni si avverano. Tutti insieme per sognare una nuova Cicciano.
Segui Giuseppe Caccavale su facebook clicca sul link
https://www.facebook.com/peppecaccavalepercicciano/
Clicca sulle immagini per ingrandire

di Nicola Napolitano

image_printStampa Articolo

Chi è Nicola Napolitano

Laureando in medicina, laureato in biologia e specialista in scienze dell’ alimentazione. Docente abilitato di scienze naturali, gestisce un laboratorio di analisi cliniche e esercita come nutrizionista in uno studio privato. Giornalista pubblicista e appassionato di musica e sport, scrive con passione presso streetnews.

Leggi anche

Scuola, intesa su concorso precari 

[FONTE Adnkronos] Fonti Palazzo Chigi: “Conte soddisfatto, accolta la sua proposta”. Fonti della maggioranza: “Prova …

Open chat