mercoledì , Novembre 30 2022

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE – UNDER 16, SESTO POSTO AL TROFEO "MALAGUTI"

San Lazzaro, 6 gennaio 2020 – Si chiude con un sesto posto conclusivo l’avventura della Pallacanestro Trieste nella trentunesima edizione del Trofeo “Bruna Malaguti”, manifestazione organizzata dalla BSL San Lazzaro e riservata alle formazioni Under 16 Eccellenza.

I ragazzi di coach Nicholas Bazzarini hanno perso la finale per il quinto/sesto posto con la Fortitudo Bologna, con il punteggio di 60 – 87, ma complessivamente hanno offerto un buonissimo rendimento nell’ambito di un evento che coinvolge le formazioni più forti d’Italia della categoria. Sedici formazioni, suddivise in quattro gironi, che hanno animato l’inizio del 2020 con una quarantina di partite su tre palazzetti differenti: la formazione di coach Bazzarini, inclusa nel Girone Rosso, parte con una sconfitta 49 – 71 contro la Fortitudo Bologna. I ragazzi biancorossi, però, si riscattano subito con una vittoria 62 – 67 contro la Virtus Siena (Bonano 26), per poi imporsi 60 – 79 sulla Virtus Bologna, nuovamente con una prestazione notevole di Bonano (19) e con le doppie cifre di Zacchigna, Eva e Rolli.

Qualificatisi ai quarti di finale, Anello e compagni si trovano di fronte la PGC Cantù, che con un’ottima prestazione difensiva batte 77 – 56 i biancorossi, ai quali non sono sufficienti i 14 punti di Rolli ed i 12 di Zacchigna. Si va quindi al raggruppamento di partite per le posizioni dal quinto all’ottavo posto e Trieste supera nettamente i padroni di casa del BSL CMO Project (62 – 84), con la coppia Bonano – Eva scatenata: arriva quindi la finale quinto/sesto, nella quale il team di Bazzarini incontra di nuovo la Fortitudo Bologna. La stanchezza e le energie, però, vengono meno nel finale e i felsinei si aggiudicano la quinta piazza conclusiva, lasciando ai biancorossi il sesto gradino della classifica.

“Tirando le somme del torneo – queste le parole di coach Bazzarini – sono abbastanza soddisfatto, perchè abbiamo fatto un torneo in crescita. Abbiamo iniziato cercando di capire come funzionavano le cose a livello di contatti e di fischi arbitrali e abbiamo preso una bella coppola: poi, però, siamo stati bravi a vincere una partita dura con Siena e poi giocare bene anche contro la Virtus Bologna, team allenato benissimo da coach Consolini. Contro Cantù, team molto attrezzato fisicamente, siamo rimasti in partita per tre quarti, mentre contro la BSL abbiamo approcciato in maniera positiva la partita, con un 19 – 1 che ci ha poi spianato la strada. La finale per il quinto posto ci ha visto recuperare rispetto ad un inizio opaco, abbiamo tenuto botta fino al terzo periodo, poi è emersa la stanchezza: direi che però l’esperienza è stata più che positiva per i nostri ragazzi”.

image_printStampa Articolo

Chi è Alessandro Testa

Classe 1984, è ingegnere e allo stesso tempo critico cinematografico e appassionato di cronaca e giornalismo. Dal 2019 collabora per StreetNews.it!

Leggi anche

Scaloni ha ammesso che sta valutando cambi per giocare contro il Messico e ha assicurato che Messi sta bene: “Lascia che la gente si fidi”.

Il tecnico dell'Albiceleste ha avuto contatti con i media al Qatar National Convention Center. “Stiamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: