lunedì , Gennaio 30 2023

” Volevo uccidermi a 9 anni”. Il regista Giuseppe Sciarra racconta il suo calvario. ?

Il regista Giuseppe Sciarra classe 1983, con alle spalle svariati lavori tra video arte e cinema sperimentale (Santità, Ikos, Il terzo Occhio, Iesus Martyr, Apocalittica, Venere è un ragazzo) e alcuni documentari assieme agli amici e colleghi Andrea Natale e Ennio Trinelli (S.O.S Soldi out?, L’ultima transizione: Tra memoria e futuro), ha raccontato pubblicamente di aver subito violenze da bambino perpetrate da altri suoi coetanei dell’epoca (parliamo degli anni 90) in un paese in provincia di Foggia, Rodi Garganico.

Tutto ciò ha avuto delle ripercussioni su di lui molto serie negli anni dell‘infanzia e dell’adolescenza. Oltre ad aver tentato il suicidio due volte, all’età di quattordici e sedici anni ingerendo dei farmaci e salvandosi per miracolo, Sciarra aveva già meditato di uccidersi sin dalla tenera età di nove anni a seguito di maltrattamenti da parte di alcuni ragazzini dell’epoca. 

” Tutti mi davano addosso. Tutti mi odiavano. Non avevo amici e i miei coetanei mi tenevano alla larga perché era sconveniente farsi vedere in giro con me. Era una situazione insostenibile e drammatica. Subivo violenza ogni giorno. Fu così che un giorno provai a lanciarmi dal balcone, desistetti dal mio proposito solo perché il caso ha voluto che in quel frangente mia madre e mio padre stessero tornando a casa e ció mi frenò da buttarmi di sotto.”

Una volta un suo amico gli disse che avrebbe fatto meglio ad amazzarsi perché era frocio, questo avvenne quando Giuseppe Sciarra aveva solo undici anni. A dodici anni scoprí che il padre aveva una pistola nascosta in un tiretto della scrivania della loro stanza da pranzo, Sciarra decise che l’avrebbe usata per uccidersi a scuola davanti ai suoi compagni di classe per punirli del loro disprezzo nei suoi confronti. Anche questo tentativo non andò a buon fine, quando il regista infatti trovò il coraggio di prendere la pistola scopri che il padre l’aveva lasciata a salve. 

Oggi la vita di Giuseppe Sciarra è decisamente diversa, la depressione un lontano ricordo così come le forti pulsioni suicide che hanno segnato tutta la sua adolescenza. Sciarra ha più volte dichiarato a mezzo stampa di essere stato spinto al suicidio da alcune ragazzini di Rodi e che denuncerà quello che ha subito da bambino e quello che subiscono purtroppo dai bulli molti ragazzini. 

image_printStampa Articolo

Chi è Redazione StreetNews.it

Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.

Leggi anche

“L’atroce istinto della libertà” Pier Paolo Pasolini e la Nuova Figurazione

Domenica 29 gennaio, in occasione della chiusura della mostra L’atroce istinto della libertà, Pier Paolo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: