venerdì , Dicembre 2 2022

Vincono la diversità e il cinema d’arte ma anche l’amore al Gaiaitaliapuntocom Film Fest

Si conclude positivamente la prima edizione del Gaiaitaliapuntocom Film Fest, il festival online organizzato dai registi Andrea Natale, Ennio Trinelli e Giuseppe Sciarra con il supporto del gruppo facebook di cinefili, “Cinema Party” capeggiato da Nathan Santacroce che ha condiviso sui social i 21 cortometraggi d’autore in gara provenienti da Italia, Stati Uniti, Francia, Spagna, Pakistan, Gran Bretagna. Fuori concorso in anteprima assoluta per l’Italia è stato presentato l’ultimo film del grande regista francese Paul Vecchiali, “Pas … des quartier” a cui è stato intitolato anche un premio in suo onore.

Il festival ha permesso a chiunque lo desiderasse di vedere gratuitamente opere di straordinario impatto emotivo che hanno spaziato dal cinema narrativo a quello visivo e d’avanguardia. Grazie a  una giuria di esperti, composta da giovani cineasti italiani (Marco Renda, Chiara Rapisarda, Linda Parente, Stefano Tammaro, Brando Improta, Giulio Neglia), dalla scrittrice, costumista e fashion stylist, Silvia Morganti, dalla blogger del blog Cinemanostro, Laura Salvioli e dal critico cinematografico e teatrale, Alessandro Paesano, presidente di giuria della manifestazione sono stati premiati dei lavori molto diversi tra loro che pongono particolare attenzione al tema della malattia e della diversità.

Il premio al miglior corto è stato dato al documentario, “Ofelia” di Piefrancesco Bigazzi che affronta il delicato tema dell’alzhemeir attraverso un commovente dialogo serrato tra Bigazzi e sua nonna, il premio, invece alla miglior sceneggiatura è andato a Intolerance di Giuliano Giacomelli e Lorenzo Giovenga che col suo cupo bianco e nero ci parla di un clochard muto. Menzione speciale della giuria per il corto francese, “Sacre Coeur” di Hicham Harrag, Samir Harrag, Al Huynh, dove due storie d’amore ci vengono mostrate con rara intensità. Il premio della casa di produzione Cinetika dei produttori e registi Stefano Tammaro e Andrea Natale è stato consegnato a “Tralala Bang Bang” di Julien Lahmi per il magistrale omaggio al cinema di ieri e di oggi. 

I direttori artistici, Natale, Trinelli e Sciarra hanno dato il prestigioso premio Paul Vecchiali, ha l’incantevole opera del regista lgbtqi Joseph Wilson, “Isn’t a beautiful world” dove attraverso la perfomance art e la video arte Wilson e i suoi attori raccontano la discriminazione subita dalla comunità gay. La menzione speciale degli organizzatori del festival è stata data al regista tunisino Medhi Ben Attia con “Il s’en va” e a Fanny Ardant per la sua memorabile interpretazione di un testo della scrittrice Marguerite Duras. Il premio cinema party è stato dato alle registe pugliesi Marianna Turturo e Alessandra Ardito per “Viva”, ambientato in una casa di reclusione femminile di Trani dove le detenute si raccontano. 

Per la prossima edizione del festival la direzione artistica punta a un evento in presenza dove poter portare avanti il proprio messaggio in difesa dei diritti umani e contro qualsiasi forma di discriminazione a sostegno delle minoranze e degli emarginati. Qui sotto è riportata la lista dei vincitori e dei premi: 

PREMIO MIGLIOR CORTOMETRAGGIO: Ofelia di Pier Francesco Bigazzi

PREMIO MIGLIOR SCENEGGIATURA: Intolerance di Giuliano Giacomelli e Lorenzo Giovenga

MENZIONE SPECIALE DELLA GIURIA: Sacre Coeur di Hicham Harrag, Samir Harrag, Al Huynh

PREMIO PAUL VECCHIALI: Isn’t it a beautiful world di Joseph Wilson

MENZIONE SPECIALE DIREZIONE ARTISTICA: Al regista  Medhi Ben Attia di Il s’en va di  e a Fanny Ardant. 

PREMIO CINETIKA: Tralala Bang Bang di Julien Lahmi. 

PREMIO CINEMA PARTY: Viva di Marianna Turturo e Alessandra Ardito. 

image_printStampa Articolo

Chi è Redazione StreetNews.it

Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.

Leggi anche

Seconda Domenica di Avvento 2022: il commento di Mons. Angelo Spinillo

L’inizio di questo tempo di Avvento è stato funestato dalla tristezza dell’esperienza della comunità di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: