fbpx
Home  /  Interviste   /  Uno scambio di “palleggi” con Matej Cernic

Uno scambio di “palleggi” con Matej Cernic

Nato a Gorizia, schiacciatore pallavolista, argento nei giochi olimpici Atene 2004, due volte sul podio (argento e bronzo) nella World League, argento nella coppa del mondo Giappone 2003, due volte campione europeo nel 2003 e 2005, Matej Cernic continua a sorprendere!
 
Ancora oggi, dopo oltre 22 anni di attività agonistica porta avanti la sua carriera nella pallavolo. Per tale motivo, abbiamo voluto incontrarlo e intervistarlo per scoprire come sport e famiglia si possono conciliare dando pieno sfogo alla propria passione. 
 
Matej Cernic ad oggi gioca nella M2G Group Bari, squadra che milita in serie B. Per lui si tratta di una nuova esperienza avendo giocato per diversi anni nelle serie superiori. Tale scelta è stata fatta per ragioni familiari: per restare vicino alla famiglia ha scelto una squadra di minore spessore come la M2G Group Bari che, però, ambisce a scalare la vetta per raggiungere livelli di A2. 
E’ ancora forte in lui la voglia di giocare e non smettere fin quando le gambe e il corpo in generale lo sorreggeranno, sostiene Cernic. Tutto ciò nella piena armonia e compatibilità con gli impegni familiari. 
 
 
In genere, si sa, i grandi giocatori dopo tanti anni di gioco ambiscono a ruoli manageriali all’interno delle società sportive. Ciò non vale per Cernic a cui non interessa ciò poiché per lui conta esclusivamente il gioco in campo. Infatti è da apprezzare la voglia di mettersi ancora in gioco e continuare ad allenarsi e a giocare con costanza e serietà. 
 
In 22 anni di carriera, il pallavolista ha vissuto momenti belli (innumerevoli e indimenticabili) e meno belli come 2008, anno in cui a causa di un intervento al ginocchio dovette rinunciare alla partecipazione delle Olimpiadi di Pechino.
 
Matej Cernic ha dato anche la sua visione della pallavolo rispetto all’attuale business condotto dai mass media (in particolare le emittenti televisive) che ruota attorno agli sport come il calcio. Secondo lo schiacciatore goriziano in Italia il calcio è lo sport nazionale più seguito e che fa gola alle TV; ciò invece non vale per tanti Paesi Europei (come l’Inghilterra) ed extra-europei (es. USA) che hanno altri sport storici e nazionali (Rugby, baseball, ….).
Tuttavia, grazie alla diffusione e all’utilizzo più frequente dei canali social, anche la pallavolo sta vivendo un momento di alta crescita in termini di spettatori televisivi.
 
E ricordiamo anche che nel 2004 il Presidente della Repubblica gli ha conferito l’onorificenza di Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana. 
 
Per concludere è doveroso e piacevole ricordare il pregiato curriculum di Matej Cernic:
  • 1995/97 Ok Val Gorizia B2
  • 1997/98 Jeans Hatù Bologna A1
  • 1998/02 4 Torri Pallavolo Ferrara A1
  • 2002/04 Kerakoll Modena A1
  • 2004/05 Daytona Modena A1
  • 2005/06 Iraklis Salonicco (Grecia) A
  • 2006/07 Fakel Novy Urengoi (Russia) A
  • 2007/08 Dinamo Mosca (Russia) A
  • 2008/09 Stamplast Martina Franca A1
  • 2009/10 Rpa-Luigi Bacchi.it Perugia A1
  • 2010/11 Asseco Resovia (Polonia) A
  • 2011/12 Tonno Callipo Vibo Valentia A1
  • 2012/13 Fenerbahçe Spor Kulubu (Turchia) A
  • 2013/14 Caffè Aiello Corigliano A2
  • 2014/15 Pallavolo Matera A2
  • 2015/17 Aurispa Alessano A2
  • 2017/18 Tuscania Volley A2
  • 2018/19 Pag Taviano A2
  • 2019/20 M2G Group Bari B

di Alessandro Testa