lunedì , Giugno 27 2022

Trieste – Next Gen Cup: Trieste perde di otto e viene eliminata da Pistoia

Pesaro – Si chiude nella partita di ritorno dei quarti di finale l’avventura dell’Allianz Pallacanestro Trieste alla Next Gen Cup: 79 – 87 il risultato conclusivo al termine del secondo confronto con la Officina Fattori Pistoia, risultato che elimina i biancorossi dalla manifestazione riservata alla categoria Under 18. 


Dopo aver vinto di due punti il primo confronto, i biancorossi iniziano bene con un primo periodo davvero notevole: Pistoia soffre a livello realizzativo, mentre Trieste sfrutta la presenza di un ottimo Matteo Schina (4/9 da due, 2/3 da tre, 5/6 ai liberi, 7 assist e 6 rimbalzi) in cabina di regia. 


Con il passare dei minuti, però, Pistoia inizia a prendere in mano l’inerzia della partita: Riisma e Del Chiaro dominano a rimbalzo, nonostante un Cattaruzza (3/6 da due, 1/2 nelle bombe, 6 rimbalzi, 4 falli subiti) molto presente nei pressi del canestro. Pistoia riesce a portarsi sul +5 a metà incontro, poi nella ripresa aumenta ulteriormente il suo margine: l’Allianz tira male da fuori e non riesce a prevalere a rimbalzo, Pistoia utilizza tutte le armi a disposizione e sfrutta al meglio i tesseramenti “extra” concessi dalla manifestazione. 


Fabiani e Riisma sono micidiali e combinano per 47 punti complessivi: dopo il +10 di fine terzo periodo, Pistoia non molla il colpo e Trieste, con uno Schina mai domo, cerca la rimonta fino alla fine. I ragazzi di Pecile, però, non ce la fanno e cedono di otto lunghezze: nel complessivo delle due sfide, Pistoia prevale di sei punti e accede alla semifinale contro la Reyer Venezia, mentre i biancorossi lasciano Pesaro con l’amaro in bocca. 

image_printStampa Articolo

Chi è Alessandro Testa

Classe 1984, è ingegnere e allo stesso tempo critico cinematografico e appassionato di cronaca e giornalismo. Dal 2019 collabora per StreetNews.it!

Leggi anche

Un Nazionale bulgaro per la Wow Green House Aversa: un capolavoro chiamato Lyutskanov

Quarantotto anni dopo. Da un bulgaro ad un altro. Da un campione ad un super …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: