mercoledì, Febbraio 21, 2024
No menu items!
HomeRedazione StreetNewsSportPlay Off, la Tonno Callipo Vibo sfida Santa Croce nella gara uno...

Play Off, la Tonno Callipo Vibo sfida Santa Croce nella gara uno delle semifinali, al meglio delle tre partite

Alla vigilia le dichiarazioni sono del vice capitano Davide Candellaro, uno dei quattro ex della sfida: «Affronteremo un avversario che mi è piaciuto fin dall’inizio del campionato. Hanno impiegato più tempo a trovare l’assetto giusto, ma poi hanno dimostrato il loro reale valore»

Inizierà mercoledì 26 aprile alle 19.30, la serie di semifinale dei Play Off Credem Banca per l’unica promozione al prossimo torneo di Superlega tra Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia Kemas Lapimel Santa Croce. Il “PalaMaiata”, unico rettangolo di gioco ancora inviolato nei campionati di Serie A nel corso di questa stagione agonistica, ospiterà il primo confronto tra i giallorossi guidati dal tecnico brasiliano Cesar Douglas e i biancorossi di Michele Belleri.

Nell’altra semifinale si affronteranno Polisportiva Libertas Cantù e Agnelli Tipiesse Bergamo, sempre al meglio delle tre partite: solo l’atto conclusivo che inizierà domenica 7 maggio si disputerà al meglio delle cinque partite.

Vibo Valentia e Santa Croce sono arrivati in semifinale vincendo i loro confronti in due sole partite: Santiago Orduna e compagni hanno superato 3–1 in casa e 2–3 in trasferta la Consar Ravenna, mentre Leonardo Colli e compagni nei quarti hanno avuto la meglio sulla Tinet Prata di Pordenone con un doppio 3–0.

In perfetta parità i due confronti stagionali, vinti dalle squadre che hanno giocato la gara tra le mura amiche: nell’anticipo della 6a giornata del girone ascendente, disputato sabato 5 novembre 2022, il team calabrese si è imposto per 31 (25–17, 25–21, 18–25, 25–17, i parziali dei set), mentre la sfida del girone discendente disputata sempre in anticipo, sabato 11 febbraio, ha visto i toscani imporsi con il punteggio finale di 3–0 (25–23/ 25–20/ 25–17/ i parziali dei set).

I numeri attribuiscono alla squadra del cavaliere Pippo Callipo il ruolo di favorita per il passaggio del turno, anche in virtù del primo posto in classifica generale con 60 punti e un margine di vantaggio 15 punti esatti sulla formazione toscana. Orduna e compagni sono consapevoli, però, che da questo momento in poi, bisognerà mantenere la concentrazione alta per evitare di complicarsi la strada verso l’atto conclusivo di questa post season.

LE DICHIARAZIONI PRE-GARA
È il vice capitano della Tonno Callipo Vibo Valentia, Davide Candellaro, uno dei quattro ex della sfida, ad introdurre gara-1 della semifinale Play Off:
 «Il successo in due partite contro Ravenna ci ha consentitodi avere più giorni per preparare la partita di domani contro Santa Croce e ci ha permesso di organizzarci al meglio, con più allenamenti studiati per affrontare il nostro avversario».

Come sempre i Play Off regalano verdetti inattesi, come la prematura eliminazione di Porto Viro o l’emozionante sfida tra Cantù e Castellana Grotte, terminata con due tiebreak e con due successi esterni: «Un po’ mi hanno sorpreso alcuni risultati, che in realtà hanno dimostrato quale squadra in questo momento è più in forma. Alla fine, i play off sono un campionato a sé stante, dove, quello fatto in precedenza, non deve esser più ricordato».

Santa Croce è una delle cinque squadre che ha sconfitto la formazione vibonese nel corso della regular season: «Si può dire che la nostra gara di ritorno persa in casa loro, non l’abbiamo proprio giocata. Fu un classico “calo di concentrazione” dovuto al periodo che stavamo attraversando. Adesso siamo concentrati solo sulla gara di domani contro i toscani».

Sull’avversario il centrale patavino ha le idee chiare: «Si tratta di una formazione che mi è piaciuta fin dall’inizio del campionato. Hanno impiegato più tempo a trovare l’assetto giusto, ma i centrali sono tra i più forti del campionato, ed anche i laterali si sono ben contraddistinti. Arrivati a questo punto ogni avversario diventa temibile, perché tira fuori “colpi” ed “energie” che possono far cambiare le sorti di un set o della partita».

Infine, un messaggio rivolto al pubblico di Vibo che lo accoglie da due anni: «Grazie al sostegno dei tifosi siamo riusciti anche a ribaltare le sorti di qualche match che si sta complicando per noi. Mi auguro che mercoledì sera saranno in tanti a darci una mano in questa ennesima prova».

L’AVVERSARIO
La Kemas Lamipel Santa Croce con i suoi 61 anni di storia si conferma una fra le società più longeve nel panorama nazionale.

La società presieduta dal presidente Piero Conversi ha operato una vera e propria rivoluzione rispetto alla scorsa stagione agonistica, confermando inizialmente tre atleti, il capitano Leonardo Colli e la coppia di palleggiatori formata dal giovanissimo Francesco Giovannetti (classe 2001, seconda stagione per lui con la squadra biancorossa) e da Alessandro Acquarone (alla sesta stagione in toscana). Quest’ultimo a fine novembre ha rescisso il contratto accasandosi con la HRC Motta di Livenza a causa dell’arrivo dell’esperto regista cuneese Manuel Coscione. Cambiamenti in corso d’opera anche per quanto concerne la guida tecnica con la rescissione consensuale avvenuta lo scorso 29 marzo fra i Lupi di Santa Croce e l’allenatore di Gioia Del Colle Vincenzo Mastrangelo. La società toscana ha promosso fino al termine della stagione il suo vice Michele Belleri, coadiuvato dal tecnico della seconda squadra che milita in Serie B, Alessandro Pagliai.

Tra gli atleti di maggior tasso tecnico dei toscani spicca Manuel Coscione, palleggiatore natio di Cuneo, che ha portato grande esperienza, qualità e conoscenza del campionato di A2, disputato nelle ultime stagioni. Dal 2000 al 2018, invece, il prossimo regista 43enne ha giocato ininterrottamente in A1 (501 presenze), con le casacche di Cuneo, MontichiariPadova, Roma, Forlì, Vibo, Verona e Piacenza, e gli ultimi quattro anni in Serie A2 (a Calci, Taranto, con tanto di promozione in Superlega, Cantù, Ravenna con cui aveva iniziato questa stagione agonistica giocando le prime otto partite prima di trasferirsi a Santa Croce), con una parentesi in Francia all’Arago Sete nel 2018–2019 e le sue 29 presenze in maglia azzurra (esordio in nazionale italiana a Shanghai il 18/06/2004 in Cina  Italia 13). Tra le vittorie di Manuel Coscione ci sono anche una Coppa Italia e una Coppa Cev conquistate con il Piemonte Volley Cuneo a Salonicco (Grecia) nel 1996–1997 e una Coppa Cev ottenuta con la M.Volley Roma nel 2007–2008 superando proprio nella capitale i belgi del Volleybalclub Maaseik con il più classico dei punteggi (24 marzo 2008), con il regista che è stato eletto MVP della Final Four.

L’altro elemento di classe e temperamento dei toscani è il 23enne opposto italiano, ma di origini brasiliane Matheus Motzo, reduce da tre brillanti stagione con la casacca di Cantù, con la quale è stato il miglior realizzatore delle ultime due stagioni di A2 Credem Banca, totalizzando 922 punti in 45 match giocati (al secondo posto troviamo un “certo” Walla Souza con 899). Ottime classifiche di rendimento anche negli attacchi vincenti e nelle battute-punto (terzo assoluto nel biennio dietro a top assoluti come Michele Fedrizzi, da questa stagione a Vibo ed il cubano Diaz William Padura, da due anni a Bergamo).

Motzo ha iniziato la sua scalata al volley che conta nel Club Italia, a 16 anni. Rimane a Roma fino al 2019, chiudendo con la rappresentativa azzurra in A2 e portando a casa una medaglia d’argento, da protagonista, ai campionati del mondo Under 21. Nel 2019 l’approdo a Cantù: tre stagioni consecutive in categoria, la prima da schiacciatore ricettore, le ultime due da opposto.

In questa stagione ha chiuso al terzo posto la classifica dei migliori realizzatori con 485 punti in 26 partite, ex aequo con il brasiliano di Lagonegro Wagner Pereira Da Silva, subito dietro Alessandro Bovolenta (Consar Ravenna) con 508 punti è l’opposto danese Rasmus Breuning Nielsen della Vixex Grottazzolina con 605 in 26 gare e 103 set giocati.

La batteria dei laterali è composta da Matteo Maiocchi e dal croato Tino HanzicMaiocchi milanese d.o.c., 24 anni compiuti lo scorso 30 settembre, alto 191 cm di altezza, è un giocatore di equilibrio, valido nei fondamentali di seconda linea, reduce dalla sua ultima stagione in Superlega con l’Allianz Milano. Maiocchi è cresciuto nella “cantera” dei Diavoli Rosa Brugherio, che in questo momento è la più “in” d’Italia dopo la vittoria nella Junior League 2022.

Il nazionale croato Tino Hanzic, classe 2000, 198 centimetri di altezza, ha debuttato nel massimo campionato croato con i colori dell’HAOK Mladost Zagreb, stagione 2017–18, per poi passare quasi immediatamente nella serie A francese, a Nizza. Nel 2019–20 lo sbarco in Italia, prima scelta dell’Avimecc Modica (Serie A3, Girone Blù), giocando 18 gare giocate, 294 punti, un rendimento produttivo in tutti i fondamentali. Nell’annata successiva il passaggio a Ottaviano, ancora in Serie A3, quindi, nella stagione passata, la prima interessante esperienza in Serie A2, all’ombra del campanile di San Paolo a Cantù. Al termine del torneo, Hanzic risulta essere il miglior posto quattro in assoluto per ricezioni perfette a set, secondo solo, in classifica generale, al libero di Ortona Pasquale Fusco.

Al centro la coppia Andrea Truocchio–Vigil Gonzales, con il fresco oro europeo Under 22 Mirco Compagnoni, pronto a subentrare.

Classe 2000, 205 cm di altezza, è nato a Pescia, nel pistoiese, Andrea Truocchio ha mosso i primi passi nella società Pieve Volley. Un settore giovanile attento e qualificato come quello di Modena Volley gli ha subito messo gli occhi addosso, portandolo in Emilia e lanciandolo nell’orbita della prima squadra a partire dalla stagione di Superlega 2018–2019. A Castellana Grotte nel torneo precedente, sotto la guida tecnica di Flavio Gulinelli, coach particolarmente abile nel lanciare i giovani, ha giocato titolare risultando tra i primi dieci centrali della categoria per rendimento, con un ottimo 57% in attacco, 206 punti totali e ben 50 muri vincenti.

Lo spagnolo Alejandro Vigil Gonzalez, classe 1993, inizia a giocare nel club della propria città Siero, per poi passare ad una sorta di “Club Italia” spagnolo, dal 2009 al 2013. Nella Concentration Permanente Masculina, che a sede a Palencia, conquista un campionato cadetto e affina tecnica e rendimento, tanto da essere notato dal Vero Volley, che ne acquisisce le prestazioni. Gonzalez ottiene una promozione in A1 ed esordisce nella massima serie la stagione seguente, 2014–2015. Nel nostro Bel Paese ha poi giocato nel 2017–2018 in Serie A2 con la Sigma Aversa e in questa stagione a Santa Croce sull’Arno, in un progetto ambizioso dove ha dato un prezioso contributo in termini di muri, punti ed esperienza. Gonzalez vanta anche significative esperienze con le nazionali giovanili (miglior muro ai Mondiali Under 19 del 2011) e i Giochi del Mediterraneo 2018 disputati con la seniores.

Nel ruolo di libero gioca un prodotto del vivaio della Conad Reggio Emilia, Davide Morgese. Dopo otto stagioni e 224 partite con la maglia del Volley Tricolore Reggio Emilia, l’atleta classe 1996 è approdato in biancorosso con i “galloni” della promozione in Superlega e del successo in Coppa Italia di A2. Stagione “monstre” per Davide: 37,9% di “perfette” in ricezione, quarto miglior ricettore tra tutti i liberi del torneo di A2 maschile.

PRECEDENTI.
Sono 13 i precedenti complessivi tra le due squadre, con 8 vittorie dei calabresi e 5 dei toscani.

Gli incroci nella regular season in Serie A2 sono 10, con 6 vittorie per Vibo e 4 per Santa Croce. I primi sei faccia a faccia si sono verificati nel triennio dal 2001–2002 al 2003–2004: nel campionato 2001–2002, alla 7a giornata del girone di andata (4 novembre 2001), i giallorossi guidati dal tecnico argentino Guillermo “Willy” Taborda si sono imposti in Toscana alla frazione decisiva (25–23/24–26/19–25/25–20/6–15 i parziali dei set), trascinati dal brasiliano Marcos Esteves Almeida, conosciuto come Kalè, autore di 22 punti. Nella sfida di ritorno giocata il 17 febbraio del 2002, successo più rotondo per i vibonesi (3–0, con parziali di 25–17/25–17/25–22/), con ben tre atleti in doppia cifra: William Kirchhein a quota 13 punti, Vito Iurlaro con 11 e Giacomo Tomasello autore di 10.

La stagione 2002–2003 sorrise, invece, ai toscani, che nell’ottavo turno del girone di andata (15 dicembre 2002), superò in rimonta al termine di quattro parziali al “PalaValentia” con parziali di 25–20/20–25/20–25/22–25, la squadra guidata dal tecnico abruzzese Nico Agricola, al quale non sono bastati i 24 punti realizzati dal brasiliano William Kirchein. Nel match di ritorno (21 marzo 2003), i toscani si imposero al tiebreak (21–25/25–18/20–25/25–23/15–13), nonostante ben 5 atleti giallorossi hanno chiuso la contesa in doppia cifra: il martello russo Youry Tchrednik (19 punti), il brasiliano William Kirchein (18), Giacomo Tomasello e Vito Iurlaro (14) e Gianluca Durante (13).

Nel torneo 2003–2004, quello della prima storica promozione in Serie A1 per la società presieduta dall’imprenditore Pippo Callipo, si è registrato un doppio successo per i giallorossi arrivato nella 15a e ultima giornata del girone ascendente (28 dicembre 2003) in terra toscana al termine di quattro set (20–25/25–19/24–26/22–25) con la squadra guidata dal tecnico lametino Claudio Torchia.  La gara di ritorno (giovedì 22 aprile 2004) ha visto un successo senza particolari difficoltà per i vibonesi, che si sono imposti per 3–0 (25–16/25–22/25–20), trascinati dall’onnipresente brasiliano William Kirchein (17 punti), dal connazionale Carlos Cesar Da Silva (11 punti), Fosco Cicola e Fabio Belardi anch’essi in doppia cifra, con 10 punti a testa.

Bisogna aggiungere l’unico match giocato tra le due squadre nel quarto di finale di Coppa Italia 2003–2004, disputato mercoledì 4 febbraio 2004 in gara secca al “PalaValentia”, con la pratica archiviata dai giallorossi in 69 minuti di gioco, con parziali di 25–19/25–21/25–20. 

Gli ultimi due precedenti in Serie A2 risalgono al torneo 2007–2008, con le due squadre che hanno vinto i rispettivi incontri tra le mura amiche. Nella 9a giornata del girone di andata (25 novembre 2007), Vibo ha vinto per 3–0 (25–19/25–18/25–19/) con la squadra guidata dal serbo Ljubomir Travica trascinata dai 20 punti realizzati dal dominicano, natio di Tamayo, Elvis Contreras, seguito a quota 15 dal martello ravennate Luca Sirri, ospite il 23 ottobre 2022 a Vibo Valentia dove ha presentato il suo libro “Schiaccia la paura” in cui racconta la sua battaglia vinta contro il cancro. I toscani si sono imposti al Palasport “Giancarlo Parenti” di Santa Croce sull’Arno alla frazione decisiva (25–21/20–25/25–21/20–25/15–13) nella gara di ritorno giocata domenica 9 marzo 2008, nonostante una ottima prestazione del collettivo giallorosso spinto dalle conclusioni vincenti di Elvis Contreras (21 punti) e dal brasiliano Lucio Antonio Oro, autore di 15 punti. Per la squadra di casa, da segnalare, i 25 punti realizzati da Sandro Fabbiani, i 16 di Francesco Mattioli ed i 12 di Kristian Lirutti.

EX.
Sono quattro gli ex di questa sfida: si tratta del posto –4 Michele Fedrizzi e del tecnico brasiliano Cesar Douglas Silva, lo scorso anno sulla sponda toscana, il vice capitano giallorosso Davide Candellaro e Manuel Coscione.

Il martello trentino Michele Fedrizzi, tra stagione regolare, Coppa Italia e Play Off, lo scorso anno a Santa Croce ha collezionato 29 “gettoni di presenza”, 104 set all’attivo e 518 punti realizzati così distribuiti: 419 in attacco (48,5% percentuale offensiva), 71 ace e 28 muri vincenti. Con 436 punti complessivi in regular season, ha chiuso al 5° posto assoluto la classifica dei migliori realizzatori in Serie A2 vinta dal 20enne nigeriano Kelvin Nwachukwu Arinze, a quota 502 punti, in forza alla Synergy Mondovì.

Il 33enne centrale patavino Davide Candellaro nella stagione agonistica 2011–2012, con la casacca di Santa Croce, sponsorizzata NGM Mobile, conclusa al 10° posto a quota 46 punti (16 vittorie e 14 sconfitte), tra Regular Season, Play Off e Coppa Italia di categoria ha disputato 31 match, 133 set totalizzando 269 punti complessivi così distribuiti: 6 al servizio, 92 a muro e 171 in attacco.

L’esperto palleggiatore cuneese Manuel Coscione, ha giocato per 5 stagioni in due periodi diversi con la casacca della Tonno Callipo Vibo Valentia in Superlega/Serie A1: la prima dal 2010–2011 al 2012–2013, la seconda dal 2016–2017 al 2017–2018.

PRECEDENTI IN STAGIONE: 2 in Regular Season (1 successo Vibo Valentia, 1 successo Santa Croce).
PRECEDENTI NEI PLAY OFF PROMOZIONE: nessuno.

PROBABILI FORMAZIONI
T.C.VIBO VALENTIA:
 Orduna CAP.–Buchegger, Candellaro–Tondo, Mijailovic– Terpin, Cavaccini (L1). Allenatore: Cesar Douglas Silva
KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Coscione–Motzo, Vigil Gonzales–Truocchio, Maiocchi–Hanzic, Morgese (L1). Allenatore: Michele Belleri

ARBITRI: Nava Stefano di Monza e Colucci Marco di Matera
Addetto al Video Check: 
Notaro Gabriella di Lamezia Terme
Segnapunti Referto Elettronico: Morello Elena di Lamezia Terme

DIRETTA TV. La partita sarà visibile in diretta su Volleyball TV, la piattaforma pay di Volleyball World.

La programmazione di Gara 1 Semifinali – Play Off Serie A2 Credem Banca

Mercoledì 26 aprile 2023, ore 19.30
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Kemas Lamipel Santa Croce

Diretta Volleyballworld.tv

Mercoledì 26 aprile 2023, ore 20.30
Pool Libertas Cantù – Agnelli Tipiesse Bergamo
Diretta Volleyballworld.tv

La programmazione di Gara 2 Semifinali – Play Off Serie A2 Credem Banca

Domenica 30 aprile 2023, ore 18.00
Kemas Lamipel Santa Croce – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
Diretta Volleyballworld.tv

Kemas Lamipel Santa Croce – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
Diretta Volleyballworld.tv

La programmazione di Gara 3 (eventuale) Semifinali – Play Off Serie A2 Credem Banca

Mercoledì 3 maggio 2023, ore 19.30
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Kemas Lamipel Santa Croce
Diretta Volleyballworld.tv

Mercoledì 3 maggio 2023, ore 20.30
Pool Libertas Cantù – Agnelli Tipiesse Bergamo
Diretta Volleyballworld.tv

Formula Play Off Serie A2Le squadre classificate dal 1° al 8° posto si incontrano nei Quarti di Finale con la formula delle 2 partite vinte su 3 (date previste 16, 19 e 23 aprile). La prima gara e l’eventuale spareggio si disputano in casa della squadra con la miglior classifica al termine della Regular Season. Anche le Semifinali si giocano con due vittorie su tre gare (26, 30 aprile e 3 maggio), mentre le Finali si giocano alla meglio delle 5 gare (7, 10, 14, 17 e 21 maggio).

image_printStampa Articolo
Redazione StreetNews.it
Redazione StreetNews.it
Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli popolari

commenti recenti

- Advertisement -