lunedì , Novembre 30 2020


La Kioene ci prova ma Modena passa

LA CRONACA. Dopo un avvio con a tinte gialloblù, la Kioene Padova torna in parità 9-9, grazie all’ace di Wlodarczyk e al sorpasso con l’attacco de bianconero Bottolo. Tra muri e rimpalli Modena allunga nuovamente e sul muro di Christenson che vale il 14-18, Cuttini prende tempo. Il 16-22 ospite è opera del tedesco Karlitzek. Il fallo dai 3 metri di Wlodarczyk segna il 17-25 ospite.
L’incipit del secondo parziale è contraddistinto dalla supervisione de videocheck. Il servizio vincente di Petric porta la Leo Shoes Modena a -1 (5-4). Secondo ace del serbo, quello del sorpasso, la Kioene Padova chiede time out. Il punto dell’11-9 anima la Kioene Arena, con il muro vincente dei padroni di casa. Wlodarczyk si immola nell’area segnapunti e Padova porta a casa il punto del 15 pari. La zona di conflitto Kioene Padova premia Vettori, che segna l’ace del 21-23. Il diagonale di Karlitzek porta Modena sul 2-0, 23-25.
La pipe di Bottolo apre il set per la Kioene Padova, seguito dall’ace del regista Shoji. Bottolo elude il muro modenese: la Kioene Padova si porta sul 7-4. 10-7 bianconero, coach Giani fa rifiatare i suoi. Le mani tese e ferme di Stankovic portano i gialloblù a -1, 10-9. Padova spinge l’acceleratore e si porta sul 16-12. Bottolo gioca con le mani del muro per il 19-13 Kioene. Petric rifila 2 ace in campo patavino, time out per la squadra di casa: 19-16. Il regista Kioene annulla il primo set point Kioene (24-20) e il muro di Mazzone annulla la seconda chance di riaprire la gara, pausa bianconera. La parallela di Wlodarczyk permette alla squadra di casa di accorciare sull’1-2, 25-21.
E’ la Leo Shoes Modena a imporsi durante i primi scambi con Vettori e Mazzone 1-4, subito pausa Kioene Padova. Ancora Vettori per il 4-8, con la palla che cade al centro del campo. Padova prova a tornare vicina ma Modena attacca a tutto braccio 9-13. Merlo in battuta fa il suo per i padroni di casa, 14-16. Al time out richiesto dalla panchina bianconera, la Leo Shoes Modena è avanti di 4, 16-20. Vettori mette la parola fine al match per 18-25, 1-3.

Alessandro Testa

image_printStampa Articolo

Chi è Alessandro Testa

Classe 1984, è ingegnere e allo stesso tempo critico cinematografico e appassionato di cronaca e giornalismo. Dal 2019 collabora per StreetNews.it!

Leggi anche

Trovato morto il becchino che fece il selfie con la salma di Maradona.

Trovato morto in un cassonetto il becchino. Ma non è lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat