sabato , Febbraio 27 2021

Kiol, dalla cameretta di Torino ai grandi palchi in giro per l’Europa

Kiol è un giovane ragazzo di Torino che è riuscito a farsi conoscere all’estero aprendo i concerti di grandi artisti internazionali come Patty Smith, Eros Ramazzotti, Natalie Imbruglia, Jack Savoretti e altri ancora.

Conosciamolo meglio!

Ciao Kiol. Presentati ai lettori di Street News e invogliaci a leggere questa intervista: chi sei e perché dovremmo ascoltare la tua musica?

Ciao lettori di Street News, molto felice di parlare con voi! Sono Kiol, un ragazzo di Torino, scrivo musica da quando sono piccolo e mi piace raccontare storie. Probabilmente le mie canzoni parlano anche di voi, quindi perché non darci un ascolto? 😉

La mia passione per la musica nasce quando ero molto piccolo. Avevo un amico un po’ più grande di me che suonava la batteria. Un giorno andai a casa sua e me la fece provare. Il giorno dopo costruivo sul letto di camera mia una batteria usando le custodie delle videocassette su cui sbattevo con forza dei mestoli di legno. Rotte tutte le cassette, mio padre fu costretto a prendermi una batteria muta. Da li iniziò tutto; le prime band, i primi contest, le prime registrazioni, imparare a suonare altri strumenti, a cantare, e infine, a scrivere le mie canzoni.

Nel 2014, quando passai 3 mesi a Mallow, in provincia di Cork (Irlanda), ero un batterista alle prime armi con la chitarra ma avevo già 4/5 cover nel mio repertorio. Conobbi un sacco di persone del posto con cui iniziai ad uscire. Una sera mi esibii per loro e da quel momento insistettero nel farmi portare la chitarra ogni volta che ci vedevamo! Proprio durante quell’estate, loro decisero quale sarebbe stato il mio nome, che in gaelico antico significa musica. In realtà sarebbe scritto “Ceol” ma la pronuncia mi fece pensare a Kiol e subito me ne innamorai.

Kiol è semplicemente un ragazzo di Torino che ama la musica, raccontare storie, godere di ogni piacere di questa vita e viverla nel modo più positivo possibile.

Il singolo estratto dall’album si intitola “Ciao”: di cosa parla questo brano e perché hai deciso di lasciare il titolo in italiano?

Ciao è una canzone che parla di andare avanti, di avere il sangue freddo per lasciare qualcosa per trovare qualcosa di più, rischiando. Questa immagine viene metaforizzata nella canzone tramite il salutarsi di due amanti che, per un motivo o per un altro, sono costretti a lasciare il proprio amore
alle spalle. Essendo spesso in tour, movendomi spesso di città in città e non avendo avuto una “residenza” per molto tempo ho dovuto affrontare situazioni del genere, come molti miei coetanei che per studio o lavoro sono costretti ad abbandonare le relazioni create in un posto per spostarsi
in un altro, andando avanti. Siccome parlo di una relazione tra due persone di nazionalità diversa, mi è piaciuto mettere in risalto il fatto che io fossi italiano. Molto spesso saluto usando la parola “Ciao”, anche se mi rivolgo
ad uno straniero; oltre ad essere una delle parole più conosciute e usate in tutto il mondo, evidenzia quanto io sia fiero di essere italiano! Ecco perché ho intitolato la canzone così!

Se dovessi creare una playlist di 5 brani che ti hanno ispirato per “Techno Drug Store”, cosa inseriresti?

Marinade dei Dope Lemon, Coming Back to Earth di Mac Miller, Melancholy Hill dei Gorillaz, Thinking of A Place dei War On Drugs e Stay High di Brittany Howard.

image_printStampa Articolo

Chi è Redazione StreetNews.it

Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.

Leggi anche

“Epidermide” è il nuovo singolo di Serena Altavilla!

Dal 26 febbraio sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: