lunedì , Ottobre 3 2022

Ingaggiato Corey Webster

La Virtus Roma comunica di aver ingaggiato fino al termine della stagione Corey Webster, play-
guardia neozelandese di 188cm per 86kg proveniente dagli Zhejiang Lions.
Nato ad Auckland il 29 novembre 1988, Webster passa gran parte della propria carriera nel
campionato neozelandese dove mette in mostra le proprie doti di realizzatore. La prima
esperienza europea arriva nel 2014-15 con i serbi del Mega Bemax, mentre nella stagione
successiva gioca sei gare nel campionato greco con il Koroivos Amaliadas, per poi approdare nel
2017-18 in Israele dove con l’Ironi Nahariya viaggia a 15.5 punti in 23 gare. Nell’estate del 2019 è
grande protagonista ai Mondiali in Cina, dove con la Nuova Zelanda è il miglior marcatore del
torneo a 22.4 punti di media. Dopo aver iniziato la stagione attuale con i New Zealand Breakers
(19.5 punti, 4.1 assist in undici gare), è passato in Cina dove con Zhejiang in sette gare ha avuto
una media di 18.2 punti con 3.5 rimbalzi e 3.5 assist.
Il commento del Direttore sportivo Valerio Spinelli: «Webster è un giocatore di alto livello che
aiuterà tutta la squadra grazie alle sue doti di leadership e alla sua capacità di fare canestro. Ci
tengo a ringraziare la Società per la serietà e la prontezza con la quale ha lavorato per riuscire a
portare a termine la firma del giocatore in così breve tempo».
Le parole di coach Piero Bucchi: «Sono molto contento della firma di Webster, un giocatore che ha
grande talento e anche esperienza europea grazie soprattutto alla stagione in Israele; ha inoltre
un’ottima conoscenza del basket internazionale grazie alle numerose apparizioni con la maglia
della Nuova Zelanda. Corey è un giocatore con tanti punti nelle mani, con un ottimo tiro, che
all’occorrenza può essere anche impiegato da guardia ed è quindi un’aggiunta importante per
questo finale di campionato. Ringrazio la famiglia Toti per lo sforzo profuso per portare qui il
giocatore».

La prima dichiarazione da virtussino di Corey Webster: «Ho scelto la Virtus Roma per avere
l’opportunità di giocare per un grande club e aiutarlo nell’obiettivo stagionale della salvezza. Non
vedo l’ora di arrivare a Roma e iniziare a conoscere i miei nuovi compagni e lo staff tecnico».

image_printStampa Articolo

Chi è Alessandro Testa

Classe 1984, è ingegnere e allo stesso tempo critico cinematografico e appassionato di cronaca e giornalismo. Dal 2019 collabora per StreetNews.it!

Leggi anche

Un super Nola batte l’Angri: al “Novi” finisce 0-2

Secondo derby consecutivo per il Nola, questa volta arriva la vittoria Il Nola ritrova la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: