giovedì , Aprile 15 2021

In Campania è Profondo Rosso. De Luca: “Il Governo vada a casa!”

L'immagine può contenere: una o più persone, il seguente testo "LUNA ROSSA"

??? Le Regioni Campania e Toscana passano in zona rossa, in area arancione vanno Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche. “Ho appena firmato un’ordinanza che istituisce due nuove aree rosse (Campania e Toscana) e tre nuove aree arancioni (Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche)” annuncia il Ministro della Sanità, Roberto Speranza. Il provvedimento entrerà in vigore domani domenica 15 novembre.

“So che stiamo chiedendo ancora sacrifici, ma non c’è altra strada se vogliamo ridurre il numero dei decessi, limitare il contagio ed evitare una pressione insopportabile sulle nostre reti sanitarie. Ce la faremo. Ma è indispensabile il contributo di tutti”, scrive il Ministro Speranza su Facebook.

Il presidente della Campania Vincenzo De Luca torna a criticare aspramente il governo e lo fa nel giorno in cui la Campania dopo giorni di polemiche passa in zona rossa. Lo fa durante la consueta diretta Facebook del venerdì, nella quale fornisce gli ultimi aggiornamenti sull‘emergenza Covid: “Il governo ha fatto perdere due mesi preziosi, nel corso dei quali abbiamo avuto un incremento drammatico dei contagi e dei decessi”.

Il governatore attacca ad alzo zero: “La Campania era per chiudere tutto a ottobre, il Governo ha fatto un’altra scelta, ha deciso di fare iniziative progressive, di prendere provvedimenti sminuzzati, facendo la scelta della cosiddetta risposta proporzionale. Una scelta totalmente sbagliata, perche’ il contagio non aumenta in modo lineare, ma esponenziale”.

“Il governo vada a casa”

De Luca si scaglia contro tutto l’esecutivo e in particolare contro alcuni dei suoi membri come il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. “Non dico cos’è, ma per quel che mi riguarda sarebbe cento volte meglio, invece di dilettanti allo sbaraglio, avere un governo di unità nazionale, di persone competenti, perbene, un Governo del Presidente che non produca il caos che è stato prodotto in Italia dall’opportunismo e dalle scelte sbagliate. Non è tollerabile, ho detto a qualche esponente del Pd, alcun rapporto di collaborazione con ministri come Spadafora che ha raccontato bestialità o con il signore di cui ho fatto il nome (Luigi Di Maio, ndr) che ho sfidato ad un dibattitto pubblico già anni fa e rinnovo l’invito in diretta tv sperando che non faccia il coniglio come ha fatto nei 3-4 anni precedenti”. Su Di Maio De Luca poi aggiunge: “Alla lista degli sciacalli si è aggiunto ieri un nome illustre, di un eminente esponente politico campano, tale Luigi Di Maio. Era fra quelli che facevano la campagna elettorale, un mese e mezzo fa – ricorda – contestando alla Regione il delitto di aver realizzato le terapie intensive, gli ospedali modulari, sprecando il denaro pubblico”.

La linea del rigore

Oggi la Campania conta 3.900 tamponi positivi su 25.000 effettuati, troppi per il governatore che ora si trova a gestire una situazione sanitaria quasi al collasso ma che durante la prima fase della pandemia era diventato simbolo di intransigenza: “Abbiamo proposto la linea del rigore, da soli. Ora sembrano tutti rigoristi, è una vergogna assoluta, tipica dell’Italia di oggi. Trovo intollerabile – ha aggiunto – che quelli che hanno banalizzato il problema e perduto mesi preziosi, oggi sembrano diventati tutti rigoristi”.

Sul video girato al Cardarelli

Ricordando il video del paziente deceduto in bagno al Cardarelli, De Luca sottolinea come “un tale, di 30 anni, che era andato al Cardarelli con la sua macchina (e già per questo non doveva essere ricoverato), dopo il decesso del nostro concittadino, con uno stomaco animalesco e con una persona deceduta a terra, mentre gli infermieri andavano a prendere una lettiga, si è messo a girare un video”.

Si riporta qui in sequenza l’elenco delle attività consentite e quelle chiuse nelle cosiddette “Zone Rosse”.

?Chiusi i negozi al dettaglio tranne:?alimentari, farmacie, edicole;

?chiusi i mercati di generi non alimentari.

?Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità di cui al presente elenco:

?Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari).

?Commercio al dettaglio di prodotti surgelati.

?Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici.

?Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione.

?Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati.

?Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4).

?Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati.

?Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari.

?Commercio al dettaglio di macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio.

?Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati.

?Commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati.

?Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici.

?Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio.

?Commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati.

?Commercio al dettaglio di biancheria personale.

?Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati.

?Commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori

?Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati.

?Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica).

?Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati.

?Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati.

?Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti.

?Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati.

?Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia.

?Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento.

?Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini.

?Commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali

?Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati.

?Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via Internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono.

?Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici.

?Chiusa l’attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie: resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22.00 la ristorazione con asporto.

?Chiuse le attività inerenti i servizi alla persona, diverse da quelle individuate nel presente elenco:

?lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia;

?attività delle lavanderie industriali;

?altre lavanderie, tintorie;

?servizi di pompe funebri e attività connesse;

?servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere.

image_printStampa Articolo

Chi è Roberto Della Ragione

Roberto Della Ragione, Scrittore Professionista, nasce ad Alghero (Sassari) da Genitori Napoletani Emigrati per Lavoro. Docente di Ruolo di Diritto ed Economia Politica e Ricercatore Universitario. È stato il più Giovane ViceSindaco d'Italia (2002-2003) nel Comune di Bacoli (Napoli). Tre Lauree Magistrali, Dottore Commercialista e Revisore Contabile, è attualmente Presidente di Commissione nei Corsi di Formazione Professionale nella Regione Campania

Leggi anche

Il Liceo E.Medi di Cicciano con il corto partecipa alla finale del Festival Cinefrutta di Giffoni della sana alimentazione 8° edizione

“Se ti piace la frutta mangia quella giusta” è Il titolo del corto che partecipa alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: