mercoledì, Maggio 22, 2024
No menu items!
HomeRedazione StreetNewsIntervisteGennaro Amitrano, il parrucchiere di Sorrento laureato in Scienze Politiche.

Gennaro Amitrano, il parrucchiere di Sorrento laureato in Scienze Politiche.

Gennaro si definisce appassionato di capelli. 

Le passioni non hanno limiti e Gennaro incarna perfettamente questa idea.

Quando parla trasmette pace, ed è evidente la sua grande sensibilità.

Si vede a colpo d’occhio che è un uomo appagato.

Gennaro si è laureato, con fatica, quando già faceva il parrucchiere.

La sua storia è straordinaria, avrei bisogno di pagine e pagine, per raccontarla tutta, è essenziale dire, a mio parere, quanto la sua vita sia piena di delicatezza, di vittorie, di generosità, di desideri realizzati, di scelte inusuali e coraggiose. 

È sempre impegnatissimo: due negozi, sì, uno anche a Termini poco distante da Sorrento, la famiglia: moglie, due figli, e non dimentichiamo sé stesso; sempre in movimento e con tante idee.

Gennaro, quando ti ho chiesto: “Tu, perché fai il parrucchiere?”, hai risposto che è la tua grande passione. Mi racconti?

La passione è nata dal mio modo di vedermi, e soprattutto, nel rapporto con i miei capelli, sì, già da ragazzo coltivavo il desiderio di voler stare bene, esteticamente, con i capelli, che avevo molto lunghi e voluminosi. Ero sempre insoddisfatto quando andavo dal barbiere, tutto è nato dall’insoddisfazione.

E quando ti ho chiesto: “Perché ti sei laureato?”, hai risposto, che era un tuo desiderio. Come si concilia un desiderio e una passione, che non hanno nulla in comune? O hanno qualcosa in comune?

Il desiderio e la passione penso che abbiano molto in comune, perché io, personalmente, parto dal desiderio di fare qualcosa che mi piace e, in quel qualcosa che mi piace, metto passione, vanno insieme, una cosa non esclude l’altra.

Due negozi, una moglie, due figli, la laurea: giornate faticose?

Faticose fino a un certo punto, sono cose che ho desiderato, voluto, non mi sono state imposte, anche perché io sono estremamente libero, nessuno mi deve imporre niente, e quindi, benché in alcuni momenti mi pesi, mi sia pesato, sono riuscito sempre, pure in circostanze importanti, a non far vincere la pesantezza.

Certamente può apparire impegnativo, c’è la responsabilità, nel senso che, o le cose si fanno bene o è meglio non farle, poi a volte il risultato può non essere ottimo. Talvolta, quando si fa qualcosa che piace è possibile avere dei momenti di scoraggiamento, penso che sia del tutto normale.

Avendo la possibilità di ripensamento, c’è qualcosa che non rifaresti?

Rifarei tutto quanto, perché, generalmente, quando mi muovo, per realizzare qualcosa, non improvviso, ma penso, pondero, e poi parto, sono sempre molto convinto di ciò che faccio; è normale che lungo il percorso si incontrino delle difficoltà, però il desiderio e la determinazione spingono ad andare avanti.

Tanta vita realizzata, manca ancora qualche traguardo?

Credo di non essere mai arrivato, non so se questo sia un difetto o un pregio.

A volte ho difficoltà a guardare nel medio o lungo raggio, nel senso che mi dico: “Non è che sono più così giovane!”. Faccio un po’ fatica ad avere l’entusiasmo che avevo prima, però comunque non smetto mai di pensare al futuro e, per questo, sono stato anche accusato da mia moglie, sì, mi diceva, quando vivevo una grande insoddisfazione: “Tu guardi molto al futuro e così facendo non vivi il presente.”, aveva ragione; oggi ho imparato ad apprezzare il presente, però mi affaccio sempre, in ogni caso, al futuro, perché non saprei vivere senza progetti, senza poter pensare di realizzare ancora di più, principalmente, per dare tutto quello che posso ai miei figli, perché io sono innamorato di loro, mi sono prodigato affinché avessero sempre ciò di cui hanno bisogno, e sono felice quando stanno bene, mi piace coccolarli.

In realtà, io amo molto dare benessere e felicità alle persone che mi stanno intorno.

Nel mio lavoro, do moltissimo, devo essere soddisfatto prima io, e la mia soddisfazione è di vedere soddisfatte le mie clienti. La mia felicità si manifesta nell’accontentarle!

Ogni tanto, mi dicono: “Mi hai letto nel pensiero, è la prima volta che mi capita, era proprio quello che volevo”. Cogliere il colore giusto, la pettinatura giusta, è importante, perché la persona poi quando si guarda, allo specchio, si riconosce; cerco di individuare, di capire, subito i desideri di chi ho di fronte.

La laurea come incide, se incide, nel tuo lavoro?

Incide tantissimo, innanzitutto nelle relazioni, perché avendo una cultura si riesce a capire di più, a entrare meglio nel pensiero delle persone.

Inoltre, per gestire il negozio o, addirittura, per comprendere di più nei corsi di aggiornamento. Mi è capitato che mi dicessero: “Sei diverso dagli altri nell’apprendere.”; incide persino nel saper utilizzare determinati prodotti, che sono più complicati da usare, perciò posso dire che influisce molto, e non è la laurea in sé o la conoscenza a incidere, ma l’ampiezza di vedute che ne consegue.

In realtà a me sarebbe piaciuto iscrivermi a Medicina, è quello che ho sempre amato: fare il chirurgo, però poi ho scelto Scienze Politiche, perché mi sentivo ignorante.

Sono cresciuto con il desiderio di voler sapere sempre di più, e questo tipo di laurea mi ha dato un’apertura a livello globale. Scienze Politiche tocca un po’ tutti gli argomenti: storici, economia, materie giuridiche. È molto completa, e in qualche modo, culturalmente, mi ha completato.

Gennaro, hai un messaggio, per chi volesse realizzare i propri desideri?

Prima di tutto, per realizzare i propri desideri bisogna avere gli stimoli giusti e non porsi mai dei limiti, anche se è bene riconoscere i propri; è fondamentale essere motivati, costanti, determinati e avere anche spirito di sacrificio. È importante, perché alla fine in ogni percorso se non c’è quell’impegno assiduo, che si ha quando veramente si crede in qualcosa, non si arriverà da nessuna parte.

Occorre avere delle forti motivazioni, e molte volte scegliere di dare priorità a ciò che è di primaria importanza, per sé, e quindi perseguire il proprio scopo, nel tempo, perché, come tutte le cose, non è che si ottengano con uno schiocco delle dita, per cui è necessario insistere anche nei momenti in cui si incontrano delle difficoltà: affrontarle, continuare a perseverare, crederci e avere molta determinazione.

a cura di Maria Grazia Grilli

image_printStampa Articolo
Redazione StreetNews.it
Redazione StreetNews.it
Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli popolari

commenti recenti

- Advertisement -