venerdì , Settembre 24 2021

EURO 2020: Olanda, che flop! Repubblica Ceca vince con determinazione e umiltà. Il Belgio fatica ma passa. Il 2 luglio sarà Belgio – Italia.

Esordiscono Olanda e Repubblica Ceca, a Budapest: gli uomini di De Boer si presentano con un curriculum di tutto rispetto, comprensivo del record delle reti segnate nella fase a gironi; gli ospiti hanno ottenuto l’accesso agli ottavi come una delle migliori terze, ma il trend dei risultati è andato calando, ponendo l’Olanda come favorita del match. Formazione Orange composta da Stekelenburg tra i pali, de Vrji, de Ligt e Blind in difesa, Dunfries, de Roon, Wijnaldum, de Jong e Aanholt centrali con Malen e Depay nel reparto avanzato. Repubblica Ceca con Schick unica punta, supportato dai tre centrocampisti Sevcik, Barak e Masopust, più arretrati Soucek e Holes; infine, difesa a 4 con Kaderabek, Kalas, Celustka e Coufal davanti al portiere Vaclik. Durante il primo tempo, l’Olanda ci prova, ma non riesce a finalizzare perché manca il movimento giusto nell’ultimo frangente. Dal 35mo in poi, la squadra olandese intensifica il lavoro sulle fasce e in qualche occasione mette in difficoltà la difesa Ceca; nonostante questo, la prima frazione di gioco termina a reti inviolate.

Nella ripresa, la Repubblica Ceca prende più possesso del campo e mette in difficoltà gli Orange. La tensione aumenta e ne fa le spese de Ligt, al 55mo, che a seguito della verifica del Var viene espulso dal fischietto russo Karasev per fallo di mano. Al minuto 61 entra in scena di nuovo il Var per un presunto fallo di mano in area olandese: Karasev attende la verifica e non assegna il penalty. Altra azione pericolosa al 65mo, sempre per la Repubblica Ceca che spinge tantissimo ed inizia a crederci. Proprio Holes, su assist di Kalas, porta in vantaggio i Cechi al 68mo: tutto di testa e portiere battuto. La Repubblica Ceca ha confermato la superiorità acquisita in questo secondo tempo e l’Olanda è, oltre che in inferiorità numerica, in evidente difficoltà tecnica. Sale in cattedra Schick al minuto 80 che realizza il raddoppio, sempre grazie al prolifico Holes, uomo goal e uomo assist, senza dubbio man of the match. L’Olanda cede quasi definitivamente e gli uomini di Silhavj, che hanno cercato fortemente anche il terzo goal, festeggiano il passaggio del turno.

A Siviglia alle 21:00 c’è Belgio – Portogallo. Dopo un vivace inizio, il match si svolge prevalentemente a centrocampo fino al minuto 24, quando su calcio piazzato il solito Cristiano Ronaldo mette in seria difficoltà il portiere Courtois, che non trattiene e rischia la ribattuta a rete. Bello il tiro di esterno destro di Meunier al 36mo che termina di poco alto. È un presagio: al 41mo Hazard inquadra la porta da fuori area e sgancia un missile che finisce in fondo al sacco: 1 a 0 per il Belgio. Nel secondo tempo il Portogallo è più determinato, ma la difesa belga non lascia spazio alle conclusioni. Azione pericolosa di Jota al 57mo che spara alto, poi al 60mo è Felix che piazza di testa, ma la palla è lenta e Courtois la fa sua. La prima occasione dei Rossi parte dal piede di Lukaku, ma anche questa volta la palla finisce alta. Partita nervosa, l’arbitro lascia correre un po’ troppo.  All’81mo su calcio d’angolo, Courtois respinge fortunosamente il colpo di testa di  Ruben Dias e all’82mo è il legno a negare la gioia del pareggio portoghese sul tiro da fuori area di Joao Felix. Decisamente sfortunato il Portogallo, che lascia l’Europeo. Sarà Belgio – Italia il match del 2 luglio. La notizia bella di questo Europeo è che una delle due tra Repubblica Ceca e Danimarca (dato che si incontreranno ai quarti) è in semifinale: sul campo i blasoni contano poco, si sa. È un po’ come la favola di Cenerentola, o come una parabola sull’umiltà, pensare a fare il proprio dovere in campo e dalla panchina, senza guardare ai nomi, alla notorietà: questo rende onore allo sport più bello del mondo. Un’altra storia è quella che racconta la sfortuna del Portogallo, che ce l’ha messa tutta, ma non ha ottenuto la qualificazione.

A cura di Clemente Scafuro

image_printStampa Articolo

Chi è Redazione StreetNews.it

Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.

Leggi anche

Il Napoli di Spalletti oggi contro la Sampdoria deve vincere per restare primo in campionato

Oggi alle 18 30 il Napoli impegnato con la Sampdoria per la quinta giornata di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: