domenica , Agosto 1 2021

EURO 2020: le partite del 14 giugno

Nel primo pomeriggio apre il match Scozia – Repubblica Ceca ed è subito show: la Scozia, favorita sulla carta, subisce due reti a firma di Schick e una delle due è probabilmente la più bella del torneo. Quasi diecimila spettatori, tempo nuvoloso e la Scozia leggermente più padrona del campo. McGinn pericoloso un paio di volte nell’area avversaria e possesso palla sempre più crescente fino al ventesimo, quando la Repubblica Ceca inizia a prendere le misure e ristabilisce gli equilibri. Patrik Schick molto in forma, trova diversi spunti per mettere in crisi la difesa avversaria, ma fino al minuto 42 nessuna delle due squadre riesce ad imporsi. Poi su azione degli ospiti, Coufal effettua un cross al centro e proprio Schick di testa mette in rete. Gli ultimi minuti della prima frazione di gioco vedono una Repubblica Ceca più determinata rispetto all’inizio e le squadre vanno a riposo sul punteggio di 0 – 1. A pochi minuti dall’inizio della ripresa Hendry colpisce la traversa e la squadra britannica cerca di recuperare lo svantaggio, ma è di nuovo Schick a realizzare, questa volta in grande stile. Dai 45 metri, intravede il portiere Marshall fuori dai pali e lascia partire un sinistro di quelli che riescono poche volte nella vita: ad effetto, molto alto; Marshall cerca di recuperare la posizione, ma non può far altro che rovinare nella rete rischiando anche l’infortunio. Dal 1980 non si segnava da una tale distanza, ad un europeo. Man of the match e 3 punti per la Repubblica Ceca.

Alle 18:00 vanno in scena la Polonia e la Slovacchia, al Saint Peterburg Stadium. Anche in questo caso, i bookmakers danno come favorita la nazionale biancorossa, diretta da Paulo Sousa e rappresentata dal magnifico Lewandowski, affiancato in attacco da Jozwiak e Zielinski; tra i pali, Szczesny. La Slovacchia schiera due punte, una si chiama Marek Hamsik, con Mak e Kucka centrali e Skriniar sulla linea di difesa. Rocambolesco 1 a 0 Slovacco: Mak entra in area dribblando un paio di difensori e mette in rete, complice anche Szczesny, a cui viene attribuito l’autogoal perché spinge in porta la palla con la schiena. Pareggio momentaneo della Polonia a meno di 30 secondi dal fischio d’inizio della ripresa con un tiro non certo imprendibile da parte di Linetti. Ci pensa Skriniar a mettere in cassaforte i 3 punti, al 68mo, su calcio d’angolo: riceve palla, la stoppa, ha tutto il tempo di mirare e infila alla destra di Szczesny per la seconda volta.

Match clou quello delle 21:00 a Siviglia: Spagna – Svezia. La Roja, rimodulata, si presenta senza madridisti e con soli 3 elementi blaugrana ed è in cerca del grande riscatto, dopo l’esito negativo ai mondiali di Russia 2018: Llorente, Pau Torres e Alba in difesa, Morata, Olmo e Ferran Torres nel comparto avanzato. La Svezia schiera quanto può: Olsen tra i pali, Danielson e Lindeloef centrali di difesa, con Olsson, Ekdal e Larsson centrali, infine Isak e Berg in attacco. Sembra che già prima del fischio d’inizio si conosca l’esito del match. E invece no, neanche in questo caso. Il solito gioco fatto di passaggi continui portano la Spagna ad un picco dell’86 percento di possesso palla, ma non serve ed è dimostrato: azioni poco incisive, una Svezia che minuto dopo minuto ci crede sempre più e gli iberici non riescono ad essere efficaci nella trequarti avversaria. L’azione più pericolosa è firmata Isak (Svezia): dribbla due difensori e il suo tiro deviato finisce sul palo e poi nelle mani del fortunato Simon. Sull’altro fronte, Spagna pericolosa soprattutto nei 6 minuti di extratime, con un brillante Robin Olsen che tiene a bada i tori rossi, non sappiamo dire se di rabbia o di vergogna: 0 – 0. Una giornata decisamente imprevedibile: questi Europei riservano certamente molte sorprese.

a cura di Clemente Scafuro

image_printStampa Articolo

Chi è Redazione StreetNews.it

Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.

Leggi anche

Gran colpo della Ristopro Janus Fabriano, benvenuto a Elhadji Thioune

La Ristopro Janus Fabriano è lieta di comunicare l’ingaggio di Elhadji Thioune, in forza alla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: