venerdì , Maggio 27 2022

ERACLITO: A PANTAREI GEORGE MACIUNAS A FLUXUS, DALLA FILOSOFIA ALL’ ARCHITETTURA E’ TUTTO UNO SCORRERE.

Tutto torna! Il filosofo Eraclito, con la sua espressione “Panta rei” ci stava insegnando che “tutto scorre”, cioè  nulla può essere uguale all’attimo prima: lo scorrerre dell’acqua in un fiume, una situazione non si presenta mai alla stessa maniera e così via; allo stesso modo, l’artista e architetto  Maciunas fondando  il movimento artistico “Fluxus”, ha voluto far intendere che nell’arte intesa insenso ampio tutto scorre, tutto fluisce.

Il 9 giugno 1962 Maciunas promosse il Fluxus festival allo Städtisches Museum di Wiesbaden (Germania) dal titolo Aprés Cage.

Maciunas, che fu un avido storico delle arti, inizialmente si riferiva a Fluxus con i termini neo-dadaism or renewed dadaism. Fu  Raoul Hausmann, un artista appartenuto al primo nucleo dell’originale Dada, che in uno scambio epistolare con Maciunas, sconsigliò il riutilizzo di queste vecchie definizioni.

Nel 1962 Maciunas, Higgins e Knowles, viaggiarono per l’Europa per promuovere Fluxus con concerti di strumenti musicali antichi. Con l’aiuto di un gruppo di artisti che includevano, oltre a Joseph Beuys e Wolf Vostell, anche gli italiani Giuseppe Chiar eSylvano Bussotti, Maciunas organizzò una serie di Fluxfest in tutta l’Europa occidentale, partendo dai 14 concerti organizzati tra l’1 ed il 23 settembre a Wiesbaden, presentando tra gli altri, i lavori di John Cage,Ligeti,Penderecki,Terry Rileye Brion Gysin accanto a lavori di Higgins, Knowles, George Brecht and Nam June Paik e molti altri. Tra queste vi fu anche il concerto dal titolo Piano Activities di  Philip Corner, che fu conosciuto per la sfida alla condizione di importanza del pianoforte nelle case della Germania post-bellica. L’azione si concludeva con la totale distruzione del pianoforte da parte dei performer, creando così scandalo, tanto che in un servizio televisivo tedesco fu introdotto con la frase “I lunatici sono fuggiti!  

Lo stesso concetto fu poi applicato a quelli che poi furono battezzati comeDiagrammi di FluxusoFluxcharts di cui il primo, dal titoloTime/time projected in 2dim.space POETRY GRAPHICS/space projected in time GRAPHIC MUSIC/Time/Time procede in space MUSIC THEATRE(o abbreviatoTime-Space Charts), è datato dicembre 1961 e fu presentato alla Galleria Parnassdi Wuppertal.

In questo e nei diagrammi successivi, Maciunas ricostruisce le pratiche artistiche in un flusso che va dal Futurismo al Dada, dalla Poesia sonora al collages, suddividendo poi in discipline i Fluxartisti, collocandoli in 13 discipline attraverso rette da lui battezzate time-art e space-art .

Come arriva questo movimento in Italia?

Grazie a Rosanna Chiessi.  

Nel 1972, a Reggio Emilia inizia  l’attività editoriale di Pari & Dispari  interfacciandosi con svariati artisti: poeti visivi, body -artists, artisti concettuali

La collaborazione con gli artisti del Fluxus inizia nel 1974 con Joe Jones e Takako Saito, ospiti a lungo nella casa di Rosanna a Reggio Emilia   qui  gli artisti creano numerose opere.

Dal 1977 alla fine degli anni 2000, nella casa laboratorio artistico di Cavriago – Reggio Emilia, e nelle altre sedi di attività  di Rosanna Chiessi si susseguono festival d’arte internazionali, mostre, eventi concerti e performance promossi in musei, gallerie, spazi informali, produzione di edizioni d’arte e multipli in cui è coinvolto il nucleo storico degli artisti fluxus.

La mostra

FrameArsArtes con l’Archivio Pari&Dispari presenta Fluxus-ArteTotale  in occasione del 60° anniversario  della nascita del movimento.  La mostra  è principalmente rivolta all’aspetto grafico, settore in cui Fluxus seppe esprimere proposte di grande novità, contribuendo a fondare la comunicazione visiva contemporanea, attraverso una corposa selezione di opere e edizioni preziose prodotte da Rosanna Chiessi/Pari &Dispari.

In esposizione edizioni e multipli di protagonisti storici del movimento: Eric Andersen, Ay-O, giuseppe Chiari, Philip Corner, Coco Gordon, Di e Emmetck Higgins, Milan Knizak, Alison Knowles, Jackson Mac Low, Ben Patterson

e Emmett  Williams.

 FLUXUS ARTE TOTALE – Vernissage il giorno 13 Maggio 2022 alle ore 19.30,  presso FrameArsArtes

Corso Vittorio Emanuele 525, Napoli,

a cura Rosa Arpaia

image_printStampa Articolo

Chi è Redazione StreetNews.it

Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.

Leggi anche

UN MONDO DI IN-SICUREZZA, RAGAZZO  AGGREDITO MENTRE SI RECA  A SCUOLA.

Stamattina  intorno alle ore 07:50 (ieri per chi legge), nei pressi di Via Giulio Cesare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: