sabato , Agosto 13 2022

Dai lunghi viaggi in Africa, i Rumba de Bodas portano in Italia i suoni e le melodie del continente nero

Venerdì 22 aprile è uscito Krabu di Rumba de Bodas, per la label italotedesca Rubik Media, disponibile da questa data su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica. È un inno alla musica africana, un inno alla vita, un viaggio musicale senza sosta alla scoperta del continente nero. Il brano, scritto dal bassista Giacomo Vianello Vos, cerca di racchiudere quanti più sapori africani mischiati insieme, dalla Tanzania al Mali, dal Madagascar alla Guinea Bissau. Ritmo, melodie e arrangiamenti incalzanti trasportano subito l’ascoltatore in luoghi caldi e potenti, vivi.  Rimanere immobili sarà un’impresa ardua: in pieno stile Rumba de Bodas!

Rumba de Bodas nascono a Bologna nel 2008 dall’incontro di un gruppo di compagni di scuola. Il  loro nome deriva dall’unione di due espressioni bolognesi: “rumba”, ovvero far rumba, far casino, e  “bodas” che deriva dai matrimoni, spesso teatri delle prime esibizioni della band, e anche simbolo  del connubio tra i generi musicali con cui il gruppo sembra ancora oggi non riuscire a decidersi. Per  anni si esprimono prima per le strade cittadine, con un’attività di busking che li porta a girare e a ed esibirsi nelle piazze europee e italiane. Già nei primi anni della loro formazione iniziano a fare le  prime apparizioni in alcuni festival importanti del continente: il Boomtown Festival in Inghilterra, il  Fusion Festival in Germania e il Cous Cous Festival in Sicilia. 

Dal 2013 al 2016 cantante della band è Matilda De Angelis, ora nota attrice. Nel 2015 il progetto si arricchisce  della presenza del batterista Alessandro Orefice e della cantante Italo-Ghanese Rachel Doe, e nel  2019 del chitarrista Pietro Posani, (Rovere, Amici). La formazione attuale comprende Rachel Doe alla voce, Kim Gianesini al sax contralto, Mattia Franceschini alle tastiere e synth,  Pietro Posani alle chitarre, Giacomo Vianello Vos al basso e Alessandro Orefice alla batteria.  Rumba de Bodas si sono esibiti nel 2020 all’Internationale Kulturbörse Freiburg a Friburgo e al SulaFest in  India.  Sono fra i dieci finalisti del contest 1MNext, per suonare sul palco del Primo Maggio di Roma 2022. Nel 2021 sono usciti i singoli Rimini Minivan e Isole, a gennaio 2022 Ciao mare per l’etichetta italo tedesca Rubik Media.

Ciao Rumba de Bodas, qual è la genesi del vostro ultimo brano Krabu?

Krabu è nato un giorno che ero in camera a suonare il basso. Ho cominciato a tirare giù il tema dei fiati, nota per nota. Quello che avevo in mente, ma soprattutto nel cuore, era mettere in musica la mia esperienza dell’Africa, un luogo che ho studiato e che ho viaggiato molto. Il testo invece riporta una riflessione sull’essere bambini, su quanto sia importante mantenere sempre uno sguardo curioso e genuino sulla vita soprattutto quando si cresce. Alla potenza della musica ho associato la potenza dei bambini, in particolare mio nipote ma in generale tutti quelli che ho incontrato anche nei miei viaggi in Africa

Nei vostri brani c’è un’influenza di tanti generi musicali. Come mai questa scelta stilistica?

A parte il fatto che tutti noi componenti veniamo da background musicali molto variegati, il motivo principale di questa scelta è che a noi piace fare musica, qualunque sia la sua declinazione. Non ci è mai piaciuto fare una cosa sola, non siamo nati per suonare un genere ma per fare musica in generale e soprattutto per far ballare e divertire la gente, per portare energia dove ce n’è bisogno.

Qual è la canzone, tra quelle composte e cantate fino ad oggi, che vi rappresenta maggiormente e vi ha dato più soddisfazioni?

Il pezzo che ci ha portato più soddisfazioni a livello di live è Into The Wild, dall’album Karnaval Fou, scritto dal nostro bassista Giacomo Vianello Voìos. E’ ormai tradizione che il pubblico canti con noi il ritornello, che è facile da capire anche se non si ha mai sentito il brano, e questo ci carica a molla quando siamo sul palco e sentiamo il pubblico cantare a squarcia gola! 

Mentre il brano più rappresentativo è l’omonimo pezzo Rumba De Bodas, il primo brano del primo album, Just Married. Il testo è un vero e proprio manifesto su che cosa significa essere un Rumba, un inno a cui ancora tutt’oggi siamo fedeli!

Tra i tanti contest e le manifestazioni a cui avete partecipato, quale portate sempre con voi come il più bel ricordo?

La lista è veramente lunga, abbiamo avuto la fortuna di fare delle esperienze pazzesche, sia in Italia che all’estero. Ricordiamo il Pennabilly Festival e il Marotta Music Festival, eventi che rientrano un po’ della scena underground ma che sono assolutamente incredibili! E poi all’estero quando abbiamo suonato a Kaliningrad, in Corea del Sud, al Montreaux Jazz Festival, al Sula Fest in India: dei super eventi unici nel loro genere e con il meglio della musica internazionale. Per noi è stato veramente un onore parteciparvi.

So che siete inarrestabili e avete sempre tanta carne messa a cuocere. Prossimi obiettivi?

Krabu è un’anticipazione del nostro prossimo EP, in uscita ad ottobre di quest’anno, in cui esploreremo ancora di più il linguaggio della musica africana, sempre in chiave Rumba. E abbiamo anche un’altra chicca in uscita prima dell’inizio del tour, vedrete!

E poi chiaramente il nostro tour estivo! Gireremo come al solito tra Italia ed estero , ci sono delle belle robe in programma… ma per ora non vi diciamo altro. Se volete stare sul pezzo, seguiteci!

https://bfan.link/krabu

Alessandro Testa

image_printStampa Articolo

Chi è Redazione StreetNews.it

Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.

Leggi anche

IL VIAGGIO A REIMS (13 e 15 agosto 2022)

Gli allievi della 34esima edizione dell’Accademia, tenutasi dal 4 al 18 luglio sotto la direzione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: