giovedì , Aprile 15 2021

Un libro che sembra intrigante ma con un finale insensato

Viviane Élisabeth Fauville

Scritto da Julia Deck

Viviane è una mamma, moglie e sopratutto donna alla ricerca di un nuovo io. Perché sa benissimo che qualche giorno prima di perdere la memoria è stata coinvolta in un affare grosso, ma non conosce il motivo.

Sebbene il libro presenti una trama con intreccio molto intrigante a tal punto da lasciare il lettore col fiato sospeso, alla fine si rivela deludente. Per tutto il libro, infatti, l’autrice fa credere al lettore che Viviane Èlisabeth, dopo aver assassinato d’impeto il suo psicanalista per tutto il corso della storia gira a zonzo senza una precisa meta. Inoltre, proprio per non lasciare dubbi, descrive la scena con dovizia di particolari.
Ma alla fine, sul finire del romando nell’ultima pagina, cambia idea e svela che in realtà è stato un uomo, senza però darne una motivazione e raccontare qualche retroscena.

Quando si dice un libro insensato.

Consigliato: No

Alessandro Testa

image_printStampa Articolo

Chi è Alessandro Testa

Classe 1984, è ingegnere e allo stesso tempo critico cinematografico e appassionato di cronaca e giornalismo. Dal 2019 collabora per StreetNews.it!

Leggi anche

Dalla depressione all’approdo ufficiale nel mondo del rap. La filosofia di Relativo

Relativo, pseudonimo di Salvatore Gamardella, nasce a Napoli il 12 Luglio del 2000. Cantautore, rapper, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: