giovedì , Aprile 15 2021

Perché Sanremo è Sanremo!

È il claim che accompagna la storia recente della manifestazione, esploso nella sigla di apertura delle edizioni ’95 e ’96 ma che ormai è ben impresso nelle menti di chiunque si approcci al Festival della Canzone Italiana. Ma anche questo celebre slogan deve fare i conti con il tempo attuale. Inizia il count down per l’inizio della kermesse sonora più famosa della televisione italiana e noi siamo qui ad aspettarla. Amadeus affiancato dallo showman Fiorello condurrà la 71 edizione di Sanremo . Ebbene sì, è passato un anno da quando Bugo abbandonò Morgan sul palco. Tra poche ore si accenderanno di nuovo i riflettori dell’Ariston ma non illumineranno i volti delle persone perché il pubblico non ci sarà. Questa è una delle tante norme pre-covid imposte dal comitato tecnico scientifico. Ma non sarà di certo questo a fermare la musica. Dalla conferenza stampa tenutasi ieri i due conduttori hanno ribadito che saranno 5 serate imperdibili ricchi di ospiti e di gag improvvisate. Non manca l’ironia di Fiorello che scherzosamente ha ricordato alla stampa che a lui già capitò di esibirsi senza pubblico, e si trattava di un suo spettacolo al quale erano presenti due sole fans. Sicuramente la mancanza del pubblico, l’assenza di applausi e risate renderà questo Sanremo diverso, nuovo. Ma di certo farà risaltare le capacità dei conduttori di mostrare il loro talento. Ma possiamo alla musica: i cantanti in in gara saranno 26.

I cantanti in gara

Francesco Renga – Quando trovo te

Coma_Cose – Fiamme negli occhi

Gaia – Cuore Amaro

Irama – La genesi del tuo colore

Fulminacci – Santa Marinella

Madame– Voce

Willie Peyote – Mai dire mai (La locura)

Orietta Berti – Quando ti sei innamorato

Ermal Meta – Un milione di cose da dirti

Fasma – Parlami

Arisa – Potevi fare di più

Giò Evan – Arnica

Maneskin – Zitti e buoni

Malika Ayane – Ti piaci così

Aiello – Ora

Max Gazzè e Trifluoperazina – Il farmacista

Ghemon – Momento perfetto

La rappresentante di lista – Amare

Noemi – Glicine

Random – Torno a te

Colapesce e Dimartino – Musica leggerissima

Annalisa – Dieci

Bugo – E invece sì

Lo Stato Sociale – Combat Pop

Extraliscio feat Davide Toffolo ‘ –Bianca luce nera’

Fedez e Francesca Michielin – Chiamami per nome

Ecco invece i vincitori di Sanremo Giovani, che partecipano nella sezione Nuove proposte:

Elena Faggi – “Che ne so”

Fratelli Dellai – “Io sono Luca”

Gaudiano – “Polvere da sparo”

Folcast – “Scopriti”

Greta Zuccoli – “Ogni cosa sa di te”

Davide Shorty – “Regina”

Wrongonyou – “Lezioni di volo”

Avincola – “Goal!”

Ad accompagnare Amadeus sul palco non potevano mancare grandi figure femminili. Non chiamiamole vallette, loro saranno delle vere co-conduttrici. Ci sarà Elodie, l’attrice Matilda De Angelis, la quale si è distinta nella serie tv Undoing con Nicole Kidman e Hugh Grant. La top model Vittoria Ceretti che ha sfilato per i più famosi brand del mondo. Poi ancora Barbara Palombelli, Beatrice Venezi, Simona Ventura, Serena Rossi, Tecla Insolia e Giovanna Botteri.

Sanremo potrà essere seguito in prima serata dal 2 al 6 Marzo su Rai 1, Radio 2 e in streaming su Rai Play.

Siamo sicuri che anche quest’anno non mancheranno le critiche. C’è chi lo guarda solo per il gusto di farle.

SanRemo è appunto, il non plus ultra della trasmissione italiana, ma forse non per tutti.

Proprio come tutti gli schieramenti, che siano essi sportivi/economici/politici, esistono i PRO SANREMO e i NO SANREMO, orde presenti e decise ? reali e trompe-l’oeil ? puntuali a dire la loro sul festival dei fiori.

Difficile dire chi sia in vantaggio, ma entrambi accompagnano fiancheggiandosi questa 71esima edizione, tra le più chiacchierate e discusse della storia della trasmissione.

Non è una novità che Sanremo sia accompagnato da qualche (?) polemica, qualsivoglia politica od economica, su chi lo condurrà, gli ospiti che ne parteciperanno e i relativi compensi che si vociferano ? vox populi, vox Dei ? finanche il più remoto tra gli abiti indossati passa sotto al raggio X inquisitore del pubblico sovrano.

E per quanto sia sovrano, tende ad esprimersi in favore o a dissociarsi dalla manifestazione canora.

C’è da analizzarle però, i due schieramenti:

Nell’angolo rosso, ci sono coloro i quali sono al corrente di ogni gossip, della storia, guardiani del FESTIVAL, guardia alta e pronti a sferrare il proprio almanacco canoro e pronti a rispondere alle domande di qualsiasi edizione; valicano numerose frontiere, mandria di faziosi, decisi nel loro personale supporto, spaziando per estremi epiloghi qualora qualche amico fraterno dovesse dissociarsi dal seguire insieme la prima serata, la più vista insieme alla finale, su quel divano stavolta platonico (introdotta una nuova una nuova DAD ? divano a distanza ? ), il rischio di interrompere amicizie, in quel senso di complicità sotto la stessa unione del pettegolezzo e del “te l’avevo detto!”, è davvero molto forte;

Nell’angolo blu invece, i redenti, asserviti ex spettatori, la terra sconfinata dei NOSAREMOX, baule contenente bombe pronte ad esplodere, coloro i quali non hanno mai voluto guardarlo per i più imprecisati e rispettabili motivi, ma pronti a dire la loro e digitare le social-sentenze.

Dal compenso eccessivo, l’attenzione mediatica edulcorata, in barba alla situazione sanitaria attuale del paese e non, i campeggiatori del “si poteva evitare” si scornano puntuali, nel più naturale Anchorage, con i sostenitori del “the show must go on”.

C’è chi si carica, una settimana mistica, come un ritiro spirituale;

I gruppi WhatsApp sono in fermento, le anteprime della serata, le scalette, e il premio personale “critico Sanremo 2021” del classico saccente di turno.

Insomma, che si disattivino le notifiche gente!

Chi la spunterà?

Beh, chi può dirlo. Non si potrà in ogni caso parlare di KO, ma forse si vittoria ai punti.

In ogni caso, siamo certi che chiunque, sia chi brandisce la bandiera del festival, che il ruolo dell’antagonista, si troverà a fare zapping e a “buttare l’occhio”. Che nessuno si nasconda.

Anche chi si professa neutrale, in cuor suo, è divorato dalla curiosità di vederlo e dire la propria, giustificandosi dietro a un mero “lo guardo giusto per”.

In realtà, signori, tutti si schierano. Qualcuno lo dichiara ai quattro venti, altri fanno i vaghi…

C’è da aspettarti botti pirotecnici, quale sarà la prima mossa? Il primo scoop Cosa accadrà?

Insomma per dirla alla Morgan e parafrasandolo, adesso, che succede?

Staremo a vedere ma nel frattempo buon PARAPAPPAPPAPARA ’a tutti!.

Perché Sanremo è Sanremo.

Forse.

Articolo a cura di Anna Antonucci

image_printStampa Articolo

Chi è Redazione StreetNews.it

Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.

Leggi anche

I confini dell’amore ossessivo – Il romanzo “Bestseller” dello Scrittore Michele Vario

La storia d’amore tra Myles e Tetty ha raggiunto il primo posto nella classifica relativa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: