lunedì , Marzo 8 2021

OSSERVATORIO FIBRILLAZIONE ATRIALE: IL PAZIENTE FRAGILE IN EPOCA COVID

Roma, 25 novembre 2020 – Over 75, con almeno cinque patologie croniche e in cura con una media di 7-8 principi attivi diversi. E’ l’identikit del paziente anziano con Fibrillazione atriale considerato fragile perché, oltre ai problemi provocati dalla patologia, è esposto anche al rischio di pericolose interazioni farmacologiche. A mettere a fuoco le problematiche legate alla gestione di questa patologia è il progetto “Osservatorio comorbidità nei grandi anziani con Fibrillazione Atriale”realizzato dall’Health Web Observatory (centro specializzato nell’analisi del rapporto tra il mondo del web e l’universo della salute) con il supporto incondizionato di Daiichi Sankyo, attraverso due survey:una su un campione di 500 pazienti anziani over 65 con FA e l’altra su un campione di medici composto da 200 cardiologi, 200 internisti/geriatri e 200 medici di medicina generale.

L’Osservatorio si è avvalso del contributo di un Boardtecnico scientifico, formato non solo da clinici del settore (Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri-Anmco; Società Italiana di Geriatria e Gerontologia-Sigg; Italian Barometer Diabetes Observatory-Ibdo; Società Italiana Medici di Medicina generale-Simg) e ricercatori di area sanitaria (Università di Roma “Tor Vergata), ma anche da rappresentanti dei pazienti (Alice, Cittadinanza attiva) e referenti istituzionali (Ministero della Salute e Aifa).

Alessandro Testa

image_printStampa Articolo

Chi è Alessandro Testa

Classe 1984, è ingegnere e allo stesso tempo critico cinematografico e appassionato di cronaca e giornalismo. Dal 2019 collabora per StreetNews.it!

Leggi anche

Fitkings: l’app per mantenerti in forma

Fitkings è l’app Fitness che ti aiuta a combattere la sedentarietà e a mantenerti in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: