venerdì , Settembre 18 2020


Luigi Miele – Dalla passione dei cavalli alla finale del concorso nazionale di bellezza “Miss e Master in carrozzina”

Luigi Miele di Cicciano, da bambino inizia un percorso di “ippoterapia” in Francia, da quel momento ogni evento relativo allo sport equestre diventa un appuntamento irrinunciabile. Nel 2008 la svolta: conosce Gennaro, professionista di Reining – Monta Americana, accompagna Luigi alle competizioni nazionali ed internazionali, prima a Manerbio e poi a Cremona. Dopo poco realizza il sogno della vita: il giovane ciccianese entra in un maneggio in Toscana, tenuta di proprietà di un noto fotografo internazionale, non da visitatore ma da cavaliere, grazie al suo amico Gennaro riesce a salire sul cavallo, un animale dolce, silenzioso, adatto e socialmente accettato e pronto a trasportare anche chi come Luigi convive con la sua disabilità motoria. Le sue grandi dimensioni infondono fiducia e sicurezza, la paura ormai è alle spalle.

Le parole di Luigi – Ho provato un’emozione indescrivibile, un momento unico e i miei occhi luccicavano. Il cavallo ha tramesso tanto calore al mio corpo, mi sono rilassato, è stato un momento magico e per la prima volta in vita mia ho avvertito una sensazione speciale. Ringrazio il mio amico Gennaro e il proprietario del maneggio in Toscana, grazie a queste persone ho realizzato il mio sogno – conclude. 

Tra pochi mesi Luigi sfilerà nella serata finale, poiché è risultato il più votato e quindi sarà tra i finalisti del concorso nazionale di bellezza Miss e Master “La Fenice” rivolto ai ragazzi e ragazze disabili in carrozzina. Il concorso vuole abbattere le barriere mentali, una bellezza vista non solo con gli occhi, ma anche col cuore, come difficilmente accade. Quattro le categorie in gara: Miss “La Fenice”, giovanissima con età dai 16 anni compiuti, sino ad un massimo di 35 anni; Miss “La Fenice”, adulte dai 36 ai 55 anni; Mister “La Fenice”, il concorso che premia i giovani da 16 a 35 primavere rigorosamente compiute; Mister “La Fenice”, dedicato a uomini tra i 36 anni e 55 anni compiuti. Il programma sarà trasmesso sul canale nazionale digitale terrestre Canale Italia 161.


Non ci resta che fare un in bocca a lupo a Luigi Miele, evidenziando che la disabilità non è un limite, ma un patrimonio per la società.

a cura di Michele Vario

image_printStampa Articolo

Chi è Michele Vario

Classe 1983, a 10 anni inizia a studiare solfeggio con riferimento al pianoforte. Si specializza in Informatica e Telecomunicazioni e, successivamente, acquisisce specializzazioni e titoli nel settore Economico e del Turismo. Allenatore di giovani calciatori, specializzato Istruttore e Preparatore Atletico nel calcio, collabora con diverse società di calcio. Militare, dopo essersi congedato con merito, scopre il forte interesse per i viaggi e il confronto con nuove culture e stili di vita, lo spingono poi a viaggiare e intraprendere la professione di Agente di Viaggi, consegue poi il corso come Volontario per la Croce Rossa Italiana. Professore di Scuola Media Superiore per le discipline Tecnico – Scientifiche, appassionato di cucina e interessato alle dinamiche della politica e della comunicazione, si specializza in ambito editoriale e di scrittura come Editor e Ghostwriter, da mesi collabora con la Testata Giornalistica “StreetNews”. Negli anni ottiene varie Benemerenze e un Encomio Solenne per l’alto senso civico, dimostrando un non comune spirito di servizio. Scrittore e Autore, il 15 Aprile 2020 pubblica il suo primo romanzo: I sogni svaniti – Casa Editrice Planet Book (gruppo CSA Editrice). Webmaster e Web Designer del Sito Web personale: www.mvautore.com.

Leggi anche

Floriana Schiano Moriello: l’Onda d’urto del #Cambiamento per Monte di Procida

Floriana Schiano Moriello (detta Floriana), Giornalista, Consulente Aziendale e Professionista Esperta di Marketing Territoriale, nasce …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat