domenica, Aprile 14, 2024
No menu items!
HomeRedazione StreetNewsCultura ed EventiLa prima Capsula del Tempo a Napoli

La prima Capsula del Tempo a Napoli

Una speciale “cassaforte”, nata da un progetto di Mestieri del Palco e creata dalle mani di Mauro Rea e Michele Lubrano, preserverà le nostre testimonianze per le generazioni future. Inaugurazione il 18 dicembre all’Edenlandia.

Affidare pensieri, ricordi e oggetti che parlano di noi alle generazioni future. È questo lo scopo di un originale strumento che disegna un concreto trait d’union tra presente e futuro, la capsula del tempo, i cui primi esemplari risalirebbero già al XVIII secolo. Abbastanza nota è la cosiddetta cripta della civiltà, allestita nel 1936, per volontà di Thornwell Jacobs, ad Atlanta, per contenere oggetti rappresentativi dell’epoca, a beneficio della memoria dei posteri. L’idea di creare la prima capsula del tempo in Campania, da installare nel parco giochi di Napoli per antonomasia, ovvero l’Edenlandia, ha dato vita ad un progetto, finanziato dal Comune di Napoli e dal Ministero della Cultura e realizzato da Mestieri del Palco, in partenariato con Baracca dei Buffoni e ArtGarage. Il contenitore, messo in piedi da Mauro Rea e Michele Lubrano, fino allo scorso 30 novembre ha raccolto significative testimonianze (disegni, memorie, pensieri), che persone di tutte le età hanno voluto lasciare: testimonianze destinate ad essere custodite fino al 2065, quando la capsula riaprirà i suoi battenti e svelerà i suoi segreti ai bambini e agli adulti di domani. L’inaugurazione, che avverrà il prossimo 18 dicembre alle ore 11, è preceduta da diversi eventi gratuiti, come ci spiega il direttore artistico del progetto Beatrice Baino.

Come è nata l’idea di una capsula del tempo per la Campania?

La prima volta che ho visto una capsula del tempo ero ancora bambina. Al telegiornale parlarono di una capsula ritrovata in America, che conteneva giocattoli e piccoli oggetti. Ne restai molto colpita. Poi mi è capitato di vedere un film horror, nel quale in una capsula del tempo ritrovavano delle profezie che si realizzavano ad una ad una. Era il periodo del primo lockdown, quando il tempo sembrava essersi fermato. Mentre, come tutti, mettevo ordine in casa, ho avuto la fortuna di ritrovare piccoli ricordi di me da ragazza che mi hanno sorpreso. Ho pensato a come sarebbe stato bello se, da adolescente, avessi lasciato un messaggio per la me del futuro. Cosa avrei scritto? Che cosa avrei immaginato nel mio futuro? Da qui è nata l’idea. Nel 2020 ho cominciato ad elaborarla e, poiché era già nata la collaborazione con l’Edenlandia – luogo della memoria per eccellenza, l’unico ricordo positivo che unisce ben quattro generazioni di napoletani -, ne ho parlato con Gianluca Vorzillo, patron dell’Edenlandia, che l’ha subito accolta con entusiasmo. La pandemia ovviamente ha rallentato tutto, finché abbiamo partecipato ad un bando del Comune di Napoli, proponendo proprio il progetto “La Capsula del tempo” che, oltre alla raccolta di materiali e all’installazione, prevede spettacoli di teatro, musica e danza, tutti ad ingresso gratuito.

La raccolta di pensieri e ricordi si è conclusa lo scorso 30 novembre. Come è andata? C’è stata una buona risposta da parte di bambini e ragazzi campani?

A dirla tutta le scuole di Fuorigrotta e Bagnoli, a cui per prime abbiamo comunicato l’iniziativa della capsula, nonostante l’interazione e la collaborazione con la X Municipalità, non hanno risposto come mi aspettavo. La maggior parte dei materiali sono di singole persone, bambini e ragazzi di tutte le età, molti di altre regioni. Né mancano messaggi da parte di persone anziane, alcuni veramente molto commoventi. Mi ha colpito molto nei disegni dei più piccoli un grande uso dell’azzurro, strani edifici e macchine volanti ma tutto, appunto, nell’azzurro.

La cerimonia di inaugurazione avverrà il prossimo 18 dicembre all’Edenlandia. Come si svolgerà?

In maniera molto classica. Sul palchetto centrale dell’Edenlandia sarà presentata al pubblico la capsula realizzata da Mauro Rea e Michele Lubrano. Successivamente, essa verrà collocata lungo il percorso del trenino. La cerimonia sarà accompagnata dallo spettacolo “TraNuvole” della Baracca dei Buffoni, uno spettacolo molto poetico e coinvolgente.

Prima della cerimonia continueranno le vostre iniziative, partite a settembre, incentrate su teatro, danza e musica. Ce ne parla?

Il pomeriggio dell’8 dicembre ci sarà musica e danza con i Tamambulanti sul palchetto centrale, mentre in giro per il parco potremo incontrare gli artisti diretti da Domenico Basile nello spettacolo itinerante La vera storia di Cenerentola, tratto da Lo cunto de li cunti. Il 10 c’è grande attesa per il Grande Cantagiro Barattoli, che, a partire dalle ore 19, animerà i vialetti del parco con musica e marionette. Il programma continua anche dopo la cerimonia: la mattina del 24 e 25 ascolteremo da Roberto Cardone e Giulia Menna altre storie tratte da Lo cunto; il 26 dicembre, infine, l’incontro dei ragazzi dei laboratori con la youtuber Lucilla.

Massimiliano Longobardo

La Capsula del tempo è un progetto ideato e realizzato da Mestieri del Palco, in partenariato con Baracca dei Buffoni e ArtGarage in collaborazione con Edenlandia, CRASC, EMMEPI Srl., finanziato dal Comune di Napoli e dal Ministero della Cultura. La direzione artistica e organizzativa è a cura di Beatrice Baino, con la segreteria organizzativa di Diana Di Paolo e Giulia Menna.

image_printStampa Articolo
Redazione StreetNews.it
Redazione StreetNews.it
Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli popolari

commenti recenti

- Advertisement -