sabato, Giugno 15, 2024
No menu items!
HomeRedazione StreetNewsIntervisteIvan Granatino e il suo nuovo album “Famiglia”!

Ivan Granatino e il suo nuovo album “Famiglia”!

E’ passata appena una settimana dall’uscita del suo nuovo album e i suoi brani vanno alla grande, ottenendo innumerevoli consensi. Parliamo di Ivan Granatino che ci racconta del suo nuovo progetto e tanto altro in questa piacevole intervista.

Come ha inizio il tuo percorso artistico?

La passione per la musica me l’ha trasmessa mio padre, era un interprete di canzoni
classiche napoletane, crescendo ho iniziato a fare le mie scelte, ho fatto tanta
gavetta, con dei musicisti formammo una cover band di Lorenzo Jovanotti, poi ho
avvertito l’esigenza di scrivere le mie canzoni e nel 2009 è partito il mio viaggio con
una canzone che si chiama “ ‘A storia e Maria” che mi ha dato la possibilità di farmi
conoscere.

Un cammino fatto di musica… Ed è uscito il 31 maggio, il tuo nuovo album
“Famiglia”, disponibile anche in formato fisico e vinile dal 14 giugno. Il suo titolo
indica a quanto pare il tuo forte legame ad essa. Un album che racconta molto di
te, me ne parli?


“Famiglia” è il mio nuovo album, è l’album della mia famiglia, è un po’ il disco di
tutti, perché in questo caso per me la famiglia è rappresentata non solo da mia
moglie, i miei figli, i miei genitori, ma comprende anche tutto il team che ha lavorato
a questo disco, i fan che mi supportano, gli amici di sempre. Tenevo tanto a fare un
disco anche autobiografico e in esso racconto tanto me stesso. L’album parte
proprio con il brano “Famiglia” e termina con “O senso da vita” che ho dedicato ai
miei bambini. Poi, come spiegavo, la passione per la musica mi è stata trasmessa da
mio padre e ho voluto fortemente poter cantare con lui, quindi per la prima volta ci
sarà una collaborazione con lui nel brano “Marì”. Nell’album ci sono anche altre
collaborazioni: “Core e Core” con Silvia Uras, una ragazza giovane con molto talento
che ho scoperto su Instagram e apprezzato tanto musicalmente, “L’amore mio cchiu’
fort”con Rosario Miraggio, una collaborazione con l’attore Marco D’Amore presente
in una skit finale scritta da me e interpretata da lui nel brano “Bella comme ‘a te”,
cercavo un attore che potesse dare giustizia al mio pensiero, e poi “O senso da vita”
in cui parlo dei miei figli e dove c’è anche una skit di mia moglie.

Screenshot


A proposito del brano “Bella comme ‘a te”, che ha anticipato l’uscita dell’album,
la canzone è diventata virale su TikTok, si è posizionata al #3 della classifica “Hot
50 Italia” con oltre 150.000 video sulla piattaforma e non solo, su Youtube per
esempio conta in pochi mesi più di 1,4 milioni di visualizzazioni. Una canzone fatta di sogni, passioni e sempre famiglia…

E’ un brano real come un po’ tutto il disco, non c’è nulla di artefatto, in questo disco
mi sono messo a nudo, in esso ho espresso quello che ho vissuto e vivo tuttora.
“Bella comme ‘a te” viene alla luce dopo un periodo molto particolare vissuto con mia moglie che doveva subire un intervento, la musica anche in quel caso mi ha
salvato, mentre mia moglie subiva l’intervento io ho scritto questa canzone. E’ un
brano dedicato a lei e a tutte le donne. Una canzone che si contrappone alla
violenza sulle donne, non dovrebbe assolutamente esistere la violenza sulle donne,
a loro andrebbero dedicate parole come quelle di questo brano. In esso come già
citato c’è la partecipazione dell’attore Marco D’Amore. E’ anche un inno alla
famiglia, che mette in risalto i valori che hanno davvero importanza. Io penso che
l’unica immensa ricchezza che si possa possedere sia proprio la famiglia.

C’è un momento del tuo percorso che ricordi in maniera particolare e perché?

Di momenti che mi sono rimasti dentro ce ne sono molti, ho vissuto tante belle
emozioni, mi ritengo fortunato. Basta pensare che 16 anni fa partivo da uno
studietto e dopo aver scritto “ ‘A storia e Maria” ho vissuto emozioni meravigliose,
appena è uscita ha avuto un successo clamoroso, è diventata anche la colonna
sonora del film di Matteo Garrone “Reality”, è stata la colonna sonora di Gomorra.
Ho vissuto tante altre emozioni forti… al Festival di Cannes, al Festival di Venezia, ai
David di Donatello, al Festival di Sanremo con Gigi D’Alessio, però direi che
l’emozione più forte l’ho vissuta a casa quando ho fatto ascoltare per la prima volta
“O senso da vita” ai miei figli.

Screenshot


Hai avuto alcune esperienze da attore, hai preso parte ad alcuni film. Com’è viver il set?


Sì, ho avuto l’opportunità di prendere parte a due film dei Manetti Bros che sono dei
registi fantastici, mi hanno fatto sentire a mio agio, mi hanno guidato sul set, è
venuta fuori una bella cosa. Devo dire però che non amo molto girare film forse
perché i tempi del set sono troppo lunghi.

Progetti futuri?

Continua il mio “Vien appriesso a me Tour 2024” e appena terminerà partirà il Tour
2024 – 2025 “Famiglia”. “Vien appriesso a me Tour 2024” terminerà con un
concerto che si terrà all’Arena Flegrea di Napoli il 14 settembre in occasione anche
del mio 40° compleanno, sarà una grande festa.

La musica è…

Tutto. Anima, vita e soprattutto famiglia…


E con queste intense parole l’intervista giunge al termine. Non resta che lasciarsi
avvolgere dai brani del nuovo album!
“Penso che l’unica ricchezza che si possa possedere sia proprio la famiglia”.
Con quest’album Ivan dona così attraverso la musica un po’ di sé, qualcosa dal
valore inestimabile…


a cura di Saporito Margherita

image_printStampa Articolo
Margherita Saporito
Margherita Saporito
Saporito Margherita, 38 anni, giornalista pubblicista, appassionata di poesia, nutre un grande amore per la scrittura. Collabora con la redazione di “StreetNews” da Settembre 2016.
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli popolari

commenti recenti

- Advertisement -