venerdì, Maggio 24, 2024
No menu items!
HomeRedazione StreetNewsIntervisteDA MIA NONNA FINO AI PIÙ IMPORTANTI PALCHI ITALIANI...Nico Buratta, il successo...

DA MIA NONNA FINO AI PIÙ IMPORTANTI PALCHI ITALIANI…Nico Buratta, il successo del giovane performer italiano.

Nico Buratta, classe 90, artista di fama nazionale. Performer di musical come “Gypsy” con Loretta Goggi – “Ladies” al fianco di Riccardo Fogli – “Cercasi Violetta” – “Mary Poppins” al Teatro Nazionale di Milano – “Aggiungi un Posto a tavola” – “Forza Venite Gente” – ecc.

Ciao Nico, grazie per questa intervista. Nella tua biografia artistica vediamo che, nonostante la tua giovane età, hai calcato importanti palcoscenici in giro per l’Italia. Nel tuo primo musical “Gyspy” hai lavorato al fianco di Loretta Goggi. Com’è stato lavorare al fianco di una grande artista, cosa hai imparato?

Questo è stato il mio primo lavoro, nel 2012 ero molto acerbo con il canto, la recitazione… mi sentivo un danzatore a tutti gli effetti… ma non bastava per essere un performer, soprattutto condividendo il palco con un artista di quel genere.

Quell’esperienza è stata l’inizio vero e proprio, ricordo di spiare ogni sera la sua arte da qualche quinta del teatro pur di vedere ogni minimo pensiero che partiva dalla testa e finiva ad una azione del corpo. Lei è stata la mia scuola, fino a quasi voler essere Lei in un futuro l’ho studiata tanto, umilmente parlando cercavo di comprendere come facesse… sono domande che ancora oggi mi pongo e cerco di riadattare ai personaggi che vivo.

Ho imparato che non si arriva mai a destinazione, ogni ruolo produzione ogni tour ha delle sfide da vincere e solo con passione, rispetto ed umiltà si arriva al successo.

Qual è stata la scintilla che ti ha fatto intraprendere questo bellissimo mestiere?

Credo di averla sempre avuta in me, ero come un impianto sotto tensione… bastava un semplice incentivo e sarebbe esploso tutto.

Ho sempre amato il movimento, da un semplice passeggiata ad una coreografia… per un iperattivo con me… più c’è movimento, meglio è.

Era evidente a tutti che amassi danzare, lo facevo in ogni momento… bastava un motivetto pubblicitario, una canzone alla radio o una suoneria del cellulare per farmi muovere.

La verità è che mi sono sempre immaginato in questo modo… il difficile era farlo comprendere agli altri.

La più scaltra fu mia zia… che colse tutto questo portandomi in un corso di danza della zona in cui vivevo… a seguito mia madre, abbassando ogni tipo di pregiudizio, ed ora chiunque mi ami non riesci a vedermi diversamente

La cosa che più ti soddisfa e quella che meno, del lavoro dell’artista?

Mi soddisfa di più l’idea di unire tutte le mie passioni… amo viaggiare, fare spettacolo, la sala prove, il running delle repliche e lo studio di un progetto sempre nuovo.

Il meno sicuramente è che per ottenere tutto questo non basta la passione, la professionalità… ci sono una serie di compromessi che si devono accettare… ad esempio “non tutti possono far tutto” oppure il “sai quando scade un contratto, ma non quando ripartirà” e si vive sempre con un sacco di punti di domanda che rintonano la testa…

spesso bisogna mettere a tacere tutto ed andare dove ci si sente bene

Un aneddoto, un dietro le quinte, divertente che hai vissuto durante una delle tue tournée?

Beh, sono un tipo decisamente burlone, e di aneddoti ne avrei a bizzeffe.

Amo fare gli scherzi e riceverne, soprattutto in scena, quando il pubblico non se ne accorge.

Ad esempio, nel Musical Gypsy, Tulsa immagina di danzare con la sua donna ideale, la sogna e la immagina in ogni dettaglio… beh all’ultima replica mi sono fatto vedere in quinta vestito così… lui mi vedeva, il pubblico no… è stata una grande sfida per lui… ancora oggi ci ridiamo

Come riesci ad unire le tournée con la vita sentimentale e personale?

Devo ammettere che in questo sono molto fortunato… sono circondato da persone che mi amano talmente tanto che pur di vedermi felice accettano anche pillolina amara da ingoiare.

Sicuramente si viaggia il doppio, sia per la tournée che per vedere i tuoi cari ogni momento libero che si presenta… oppure si coglie l’occasione per raggiungere il luogo dello spettacolo e ci si fa una micro-vacanza… per amore, si scalano le montagne…

In questo momento in che opera musicale ti possiamo vedere e dove?

Faccio parte di questo spettacolo dal nome “FORZA VENITE GENTE” che racconta la storia di San Francesco d’Assisi e di tutti gli aneddoti prima di diventare Santo.

È un musical che ha 40 anni di messa in scena, dal grande Michele Paulicelli, oggi lo raccontiamo in una chiave decisamente rivisitata con le coreografie di Dalila Frassasino e la regia di Ariele Vincenti.
La tournée è inizia i primi di Novembre e terminerà fine Aprile attraversando diverse città italiane e dei sold out davvero imparagonabili.

C’è un “grazie” che vuoi dire a qualcuno, una persona speciale, che ti ha sostenuto e ti sostiene nei tuoi progetti artistici?

Senza ombra di dubbio il grazie più forte lo devo urlare fino in cielo, a mia nonna.

A seguire mia mamma, mia zia, il mio fidanzato e a tutti quegli amici e parenti che sostengono la mia felicità e gioiscono con me ad ogni nuovo traguardo

Un consiglio, ed un saluto, ai lettori, giovani e no, che sognano far parte di un musical? Cosa ti senti di poter dirgli?

Mi sento di dire che “se il cuore dice di farlo, FALLO” non c’è tempo per i “se” e i “mah” …studiate, provate, divertitevi ed imparate a mettervi in gioco…e soprattutto a ridere di voi stessi…credo che sia questa la definizione di Talento

Link:

https://www.instagram.com/nicoburatta

https://www.tiktok.com/@nicoburatta

https://www.instagram.com/forza.venitegente/

a cura di Michele Terralavoro

https://linkbe.me/Michele.Terralavoro

image_printStampa Articolo
Redazione StreetNews.it
Redazione StreetNews.it
Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli popolari

commenti recenti

- Advertisement -