sabato , Agosto 13 2022

CARNAVAL, IL BRANO DELL’ESTATE 2022

In occasione della presentazione del suo nuovo singolo dal titolo CARNAVAL, ho incontrato il cantante Francesco Paolino Acierno, in arte Icaro. Conversando piacevolmente ha preso sostanza l’intervista che vi propongo, ricca di spunti sui quali fermarci a riflettere.

1) È la prima volta che realizzi un disco?

No, assolutamente; ho già realizzato 4 dischi, il primo nel 2012. All’epoca i ragazzi emergenti non venivano ancora presi molto in considerazione come ora, in cui una certa apertura comunicativa è avvenuta anche grazie ai social, con i suoi risvolti sia positivi, che negativi. Quindi, ora più che alla realizzazione di un disco vero e proprio, si cerca di arrivare tramite la pubblicazione di singoli.
Per poi passare alla produzione di un progetto come un disco o un EP.

2) Come ti è venuta questa idea?

Ho sempre coltivato la passione per la cultura “hiphop” partendo dalla realizzazione dei primi murales, che fanno parte di questa cultura, per poi dedicarmi al freestyle, sino alla scrittura dei testi e alla elaborazione delle canzoni.

3) si tratta di una brano estivo, vorresti parlarmene?

È nato tutto così all’improvviso; si tratta di quelle cose che nascono nella propria camera. Ero insieme a Neok, ossia Nicola Altieri, l’altro ragazzo presente nella canzone. Intenti a scambiarci qualche intuizione vincente sui pezzi nuovi, ascoltai questa traccia prodotta da Hammochee, nome d’arte di Christian Carrella, che ha campionato “la vida es un carnaval di Celia Cruz” e, quindi, ho iniziato subito a lavorarci. Ho immediatamente percepito il potenziale di quella traccia, poiché aveva un tocco “fresh” estivo, insomma, ci abbiamo lavorato un bel po’ e alla fine ha preso vita il brano CARNAVAL. Di conseguenza, abbiamo deciso di realizzare un video e grazie al team IRED, la canzone era pronta.

4) Come vivete voi giovani le realtà socio-ambientali della nostra epoca?

Forse rispetto a qualche anno fa, la percentuale di ragazzi che rispetta questa realtà è salita lievemente, ma bisogna lavorare ancora sodo per raggiungere le giuste percentuali. Quindi, bisogna spingere verso una comunicazione ancor più elevata e mirata.

5) Qual è il significato del messaggio che si vuole diffondere attraverso la musica?

Dipende dal contesto; nell’ultimo periodo il messaggio contenuto nella musica si è sedimentato, è andato un po’ perso . Oggi molti ragazzi guardano gli artisti in base ai follower, il trend del momento, cosa indossano o cosa guidano. Testi più complessi, più impegnativi vengono messi in secondo piano, poiché si ascolta poco. La musica oggi si sente, ma non si ascolta e quindi, purtroppo, i messaggi vengono spinti in secondo piano. Ed è triste constatare ciò, poiché la musica dai tempi dei tempi è sempre stata la più grande forma di comunicazione.

6) Come dovrebbe essere il mondo dei tuoi sogni?

Apparirei scontato se dovessi descrivere il mondo come un posto armonioso e pulito. Purtroppo, ci sono realtà che superano di gran lunga questo pensiero, sostanzialmente utopico, di vederlo così come lo immaginiamo nel nostro universo onirico. Quindi, preso atto degli ultimi avvenimenti storici, vorrei limitarmi a immaginare un mondo in cui le persone fossero innanzitutto rispettose verso il prossimo. Partendo da questo punto imprescindibile, tutto il resto sarà una conseguenza.

a cura di Daniela Cecchini

image_printStampa Articolo

Chi è Redazione StreetNews.it

Il 16 Settembre 2016 nasce StreetNews.it, quotidiano on-line di diffusione delle principali notizie regionali e nazionali con un particolare focus sulle news locali. La redazione, avvalendosi della collaborazione di professionisti in vari settori come grafica pubblicitaria, web e social marketing, web master, videomaker e film-maker, giornalisti, fotografi, event manager e altri, offre la possibilità di realizzare piani di comunicazione su misura: Articoli, comunicati stampa, banner grafico da inserire in video e rubriche, banner sito, cortometraggi e realizzazioni video per privati, aziende e locali, reportage fotografici. Sponsorizzazione negli eventi organizzati dalla redazione: Striscione, Flyers, T-shirt, Gadgets.

Leggi anche

Intervista immaginaria

Diana Diana era una bambina che viveva a Milano con la donna che l’ha partorita. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: