martedì , Agosto 4 2020


AL VIA DA DOMANI IL XXVIII FESTIVAL DI MUSICA DA CAMERA IN IRPINIA

Si inaugurerà domani, 1 agosto, alle 20.15, la XXVIII edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera “I luoghi della musica”, ad Artripalda (Av), presso il Chiostro di Santa Maria della Purità. La manifestazione partirà con un omaggio ad Astor Piazzolla del duo Luti-Rovini (con la partecipazione dei maestri di tango Leonardo Amendola e Annarita Napolitano), proseguirà domenica 2 agosto con il duo pianistico Pollice e, dopo tappe intermedie a Zungoli e Montefalcione, riapproderà al chiostro atripaldese – all’interno del quale sarà peraltro allestita una mostra permanente di foto storiche della città irpina – sabato 8 agosto con un omaggio a Beethoven del trio De Feo e domenica 9 con il duo Di Tomasso-Senzacqua.

L’ingresso ai concerti è gratuito e sarà consentito previa prenotazione fino ad esaurimento posti. Alla vigilia del festival, abbiamo contattato il direttore artistico Antonella De Vinco, alla quale abbiamo rivolto tre domande.

In tempi di post covid, quest’anno è stato particolarmente difficile organizzare la manifestazione?


Sicuramente non è stato semplice, ma, in questa prima fase di ripresa dello spettacolo dal vivo, nel post emergenza sanitaria, abbiamo scelto di esserci per non interrompere la continuità del festival, anche se abbiamo stilato, per forza di cose, un programma più ridotto.

È necessario promuovere la musica classica più che mai in un periodo delicato come questo?

Siamo convinti che la musica ci metta in contatto con le nostre emozioni più autentiche e ci dia non solo il coraggio di viverle appieno, ma anche la forza di ripartire con maggiore fiducia: questo è uno dei motivi per cui risulta fondamentale più che mai promuovere la musica classica in momenti critici come quello che stiamo vivendo.

Quali sono le altre iniziative che affiancheranno i concerti di Atripalda?

Il 4 agosto saremo a Zungoli, dove ci sarà l’esibizione del duo minimoEnsemble Daniela Del Monaco (contralto) e Antonio Grande (chitarra); il 7 agosto a Montefalcione e, infine, il 5 settembre ad Avellino con il concerto di chiusura del SatorDuo, che omaggerà il grande maestro Ennio Morricone, recentemente scomparso.

Massimiliano Longobardo

image_printStampa Articolo

Chi è Massimiliano Longobardo

Leggi anche

Al via la 41a edizione del Rossini Opera Festival

Si scaldano i motori per la 41a edizione del ‘Rossini Opera Festival’(8-20 agosto 2020).  La …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat