Volley B2F. COIM Accademia battuta con onore a Cerignola

Termina con una sconfitta la trasferta pugliese della COIM Accademia.
La ventitreesima giornata del campionato di B2 femminile vede la vittoria della CAV Libera Virtus che sul proprio campo di Cerignola liquida le giallorosse con il punteggio di 3-1 (25-18, 25-27, 25-17, 25-23).
Pesa sul risultato finale una inspiegabile decisione del primo arbitro Giuseppe Valente di Brindisi, che sul 24-23 del quarto set in favore del Cerignola ferma il gioco dopo un evidente recupero in tuffo della difesa beneventana, fischiando di fatto la fine della gara senza che il pallone sia caduto a terra. Una decisione assolutamente indecifrabile, che non cancella i meriti della CAV che ha meritato la vittoria ma che brucia tantissimo per la COIM defraudata della possibilità di giocarsi un altro finale di partita e, perché no, allungare la gara al tie break.
Una buona COIM soprattutto nel secondo e quarto set, quando la squadra giallorossa è riuscita ad impensierire col proprio gioco la terza forza del campionato. Ma non è bastato per portare la partita quantomeno al tie break, alla fine ha prevalso la maggiore sostanza delle padrone di casa che staccano con questi tre punti il pass per i play off.
In un campionato che ha ormai emesso tutti i suoi verdetti, con l’Altino promosso in B1, P2p Baronissi e CAV Libera Cerignola ai play off e Montescaglioso e Olimpia Volare in serie C, la COIM continua ad onorare tutti i suoi impegni, come dimostrato anche stasera in una gara che aveva valore di classifica solo per la squadra padrona di casa, con l’obiettivo di conservare la sua settima posizione.

La cronaca del match

CERIGNOLA – La Libera Virtus cerca i punti per la matematica certezza dei play off, COIM ormai salva ma in cerca di un risultato di prestigio contro una big ma deve fare a meno di Erra.
La partenza è tutta a favore delle padrone di casa, molto più determinate e motivate. Le pugliesi partono a spron battuto ed allungano sempre di più scambio dopo scambio. I 6 punti di vantaggi accumulati a metà primo set (16-10) lasciano tranquillo il sestetto di mister Drago, la COIM non riesce a creare grattacapi alla squadra locale. Al rientro in campo però le giallorosse alzano improvvisamente il ritmo e sorprendono la CAV con un buon break arrivando 15-18, ma è solo un sussulto. Le padrone di casa si ricompongono e tornano a condurre le danze fino al 25-18 finale.
Stesse premesse anche in avvio di secondo set con la CAV che parte subito forte e vola sul 4-0. Il vantaggio rimane invariato fino al primo time out tecnico con le due squadre che si alternano nella conquista del cambio palla. La COIM a questo punto dà per la prima volta la sua impronta alla partita. Il sestetto beneventano inizia a giocare con maggiore impeto e vigore e va per la prima volta in vantaggio sul 16-15. Inizia così un’entusiasmante testa a testa tra le due formazioni che ribattono colpo sul colpo l’una alle iniziative dell’altra. La COIM serve la prima set sul 24-23 senza riuscire a chiuderla, ma la bagarre dei vantaggi premia le giallorosse che si portano meritatamente sull’1-1 con il punteggio di 27-25.
La COIM sembra pagare lo sforzo in avvio di terzo parziale ed il concomitante risveglio delle padrone di casa porta subito la situazione sull’8-3 in favore della CAV. E’ il chiaro segnale che le padrone di casa non hanno alcuna intenzione di commettere altri passi falsi. Il set prosegue sempre con le ragazze di mister Drago al comando (16-11), la COIM prova a tenere il passo ma senza mai avvicinarsi alle avversarie. E cosi la CAV torna avanti nel punteggio conquistando facilmente il parziale sul 25-17.
La partita a questo punto sembra indirizzata verso la squadra di casa, ed invece la COIM non ne vuol sapere di mollare prima di averle provate tutte. Il quarto set è equilibratissimo, le due squadre non si schiodano l’una dall’altra: 8-7 CAV prima, 16-15 COIM poi, 19-18 ancora CAV. Sembra di rivedere lo stesso copione del secondo set, ma stavolta le padrone di casa sono brave a mantenere i nervi saldi e a controllare il generosissimo finale delle giallorosse che recuperano dal 20-24 fino al 23-34. La clamorosa rimonta è frenata tuttavia da una agghiacciante ed inquietante decisione del primo arbitro che assegna l’ultimo punto al Cerignola dopo una evidente difesa beneventana, impedendo alla COIM di giocarsi l’occasione del pareggio. Un fischio davvero inspiegabile tra l’incredulità generale. 25-23 CAV e vittoria pugliese comunque meritata.

Prossimo appuntamento

La COIM è attesa adesso dal primo dei tre derby campani consecutivi che chiuderanno la stagione. Domenica prossima le giallorosse riceveranno a Benevento la visita del Volley Scafati, squadra in ottima salute e che ha battuto ieri la capolista Altino, unica squadra riuscita in questa impresa fino a questo momento. Una gara senza dubbio interessante e che promette spettacolo.
Il tabellino della gara:

CAV Libera Cerignola: Altomonte 1, Valecce, Minervini, Tribuzio (L), Carlozzi 10, Albanese, Piemontese 12, Tralli 12, De Toma 6, Nuovo, Martilotti 16, Angelova 14. All. M. Drago.

COIM Accademia Volley: Postiglione 5, De Cristofaro 2, Cona, Ferrone (K) 7, Dell’Ermo 15, Pisano Mi. (L) 1, Ulaj 15, Varricchio 4. All. V. Ruscello, Vice All. A. Poccetti.

Arbitri: Valente – Di Maria.

di Giovanni Accettola