Trovato morto il becchino che fece il selfie con la salma di Maradona.

Qualche giorno fa sui social network e sulle varie piattaforme di messaggeria istantanea, Telegram e WhatsApp, ha fatto molto scalpore la foto dei tre dipendenti dell’agenzia funebre insieme al “morto”. Un selfie molto particolare perché la salma è quella di Diego Armando Maradona deceduto il 25 Novembre dopo un arresto cardiaco. L’ immagine è diventata virale in pochissimo tempo ed ha scatenato l’ira di molti tifosi che hanno iniziato a commentare lo scatto sui social in modo molto diretto con offese e minacce, anche di morte nei confronti dei tre operatori.

Sul web sta girando un video dove si vede la polizia scientifica al lavoro per estrarre un cadavere da un cassonetto dei rifiuti. La notizia che poi si è rivelata falsa, annuncia il ritrovamento del cadavere di uno dei tre becchini ovvero il signor Diego Molina.

Notizia falsa! Tanto è vero che proprio poche ore fa tale Diego Molina pare si sia consegnato alla polizia insieme al suo avvocato. Paura invece per l’ altro collega di Molina presente negli scatti, tale Claudio P. che ha raccontato di aver subito minacce di morte e di aver visto loschi individui aggirarsi nei pressi della sua abitazione. Segue il video.

Ecco il video che mostra delle immagini del Mese di Marzo quindi molto prima del “macabro selfie”.