fbpx

Matteo Garrone vince e convince con “Dogman”

Voto 

Scheda del film:

Genere Drammatico – Italia, 2018, durata 100 minuti.
Regia di Matteo Garrone con Marcello Fonte, Edoardo Pesce, Nunzia Schiano, Adamo Dionisi, Francesco Acquaroli. 

Consigliato: Sì a pubblico +16

Marcello (Marcello Fonte) è una persona semplice, dal corpo e volto lievemente irregolari e piccoli. La sua passione sono i cani e pertanto gestisce un negozio di toelettatura per cani chiamato “Dogman” (da cui il titolo del film). Il suo negozio è parte di un agglomerato di piccole attività commerciali (un centro scommesse, un negozio Compro Oro,…) collocate sequenzialmente in una zona di alto degrado e abbandono dal centro urbano.

Tra Marcello e i suoi amici vi è Simone (Edoardo Pesce), un ex pugile, bullo di quartiere e cocainomane il cui istinto irrefrenabile di sopraffazione e di controllo su tutto e tutti gli scorre limpidamente nel sangue. Nonostante ciò, Marcello è l’unico a reggere con Simone un legame “affettivo”: gli è complice in alcune rapine e suo corriere della droga. I due sembrano le personificazioni dello Yin e Yang. Ma ad un certo punto Marcello è esausto della sottomissione a Simone e in lui scatta una molla di vendetta molto pericolosa che oltrepassa ogni legge morale e umana esistente.

Il film si ispira ad un fatto di cronaca accaduto in una periferia romana alla fine degli anni ’80. La narrazione è semplice e scorrevole lasciando allo spettatore il tempo giusto per maturare le scene.

Matteo Garrone ha scelto di raccontare sul grande schermo un altro caso di degrado della periferia dove la legge del più forte vige sopra ogni cosa. Dopo il grande successo di Gomorra (per restare sullo stesso genere), con Dogman il regista romano raggiunge un altro importante obiettivo riuscendoci magistralmente. Per far ciò si è avvalso di una buona sceneggiatura accompagnata da una brillante fotografia diretta da Bruel.

Anche il cast ha dato il suo contributo: per dare maggior enfasi e realismo alla pellicola è stato utile ingaggiare attori che sanno dare la giusta interpretazione ai personaggi. Per tale motivo Marcello Fonte e Edoardo Pesce sono promossi a pieni voti: entrambi hanno sposato i loro personaggi curando i minimi dettagli.

di Alessandro Testa