fbpx
Home  /  Recensioni a Book e Film   /  “FEDERICO, IL RE FALCONE” A PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI

“FEDERICO, IL RE FALCONE” A PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI

Il volume “Federico, il re Falcone” (A&B Editore) di Gennaro Francione è un’opera in 3 atti che descrive l’epopea di Federico II, imperatore del Sacro Romano Impero, protorinascimentale e protoilluminista che riuscì a coniugare la forza del potere con l’arte, la cultura, la poesia nell’ambito di un nuovo progetto di pace universale tra i popoli. Di Federico si raccontano le attività pubbliche, ma soprattutto la vita privata, gli amori, la ricerca di un senso dell’uomo nascosto tra le pieghe della natura rigogliosa, l’amore per gli animali, il culto della bellezza e delle scienze sperimentali.l Tra personaggi variegati, alcuni singolari come il clericus jester nano Francione, e altri inquietanti come il logoteta Pier delle Vigne e l’astrologo Michel Scoto, si sviluppa la vicenda di questo re che fece della curiosità, dell’intelligenza creativa e della componente estetica una ricerca costante, di monito pacifico anche per le moderne generazioni.

Francione sperimenta ancora una volta questa nuova forma di scrittura di teatro-saggio, che​ unisce il teatro alla saggistica.​ Il copione si fa racconto e poi​ saggio​ attraverso le ampie note dove, nella descrizione in​ background della vicenda, si ricostruisce la storia del grande​ Re Federico II.​ L’opera,​ presentata dal giornalista lucano Leonardo Pisani,​ con la prefazione di Mirko Vagnoni,​ ricercatore senior presso la​ cattedra di Storia dell’Arte Medioveale nell’Université de Fribourg (Svizzera), sarà presentata a Roma il 4 dicembre 2019 alle ore 16.00 nell’ambito della Fiera della piccola e media editoria “Più Libri più liberi”.

di Daniela Cecchini