SERIE B2F: COIM Accademia battuta con onore dalla P2P Baronissi

Va alla P2P Baronissi il derby campano del Palaparente.
Nella dodicesima e penultima giornata del campionato nazionale di serie B2 femminile la COIM viene superata dalla squadra salernitana con il punteggio di 1-3 (20-25, 29-31, 25-18, 23-25).
Il punteggio è un po’ troppo severo per le giallorosse che, a parte un primo set col freno a mano tirato, giocano nei restanti tre parziali una grandissima partita, raccogliendo meno di quanto mostrato sul rettangolo di gioco. Un tie break sarebbe stato senza dubbio il giusto premio ad una gara finalmente convincente e di grande generosità, che cancella una serie di uscite invece opache e carenti proprio sotto il profilo della prestazione.

La COIM ha finalmente fatto intravedere tanti aspetti positivi nonostante le assenze che continuano a perseguitare la squadra. Di questo passo si può essere molto più fiduciosi in vista del prosieguo di stagione, nonostante la classifica resti ancora deficitaria.
La P2P conquista tre punti che la proiettano addirittura al secondo posto della classifica, con una partita non brillantissima ma impreziosita dall’esser riuscita a portare a casa il bottino pieno anche con un pizzico di fortuna. E’ questo il tratto distintivo delle grandi squadre, saper ottimizzare il risultato anche in una giornata non proprio esaltante, soprattutto (questa sera) per i meriti di una COIM sempre in partita.

La cronaca del match

BENEVENTO – Ancora assenze nelle fila della COIM che deve rinunciare a Principe e a Senape, spazio tra le convocate a Russo e Stefanucci, quest’ultima alla prima presenza assoluta in B2. De Cristofaro va in panchina giusto per onor di firma, mentre la Polisportiva 2 Principati è al gran completo e con l’entusiasmo a mille per i risultati finora conseguiti.
Tuttavia la vistosa differenza di classifica tra le due formazioni non si percepisce assolutamente in avvio, con la COIM che ribatte con successo alle iniziative avversarie. Il primo vero break si registra quando per le ospiti va al servizio Armonia, dal 10 pari la P2P trova quattro punti consecutivi e va sul 14-10. Il vantaggio permette alle ragazze di mister Veglia di gestire meglio il parziale nonostante una COIM volenterosa ma più imprecisa. Ulaj e Ferrone provano a tenere il partita le padrone di casa, ma alla fine prevale la maggiore continuità di Baronissi ed è 25-20 P2P.

Andamento analogo al primo anche nel secondo set, con le due squadre ad alternare buone giocate e qualche ingenuità, per uno spettacolo tutto sommato gradevole ed avvincente. E’ però la maggiore intermittenza della COIM ad incidere sul risultato, una serie di disattenzioni nella propria metà campo regala alla P2P la possibilità di scappare nuovamente sul 14-10. Il vantaggio mette le ospiti nella condizione di esprimere meglio il proprio potenziale e di tenere il pallino del gioco in mano. Sul 22-18 Baronissi salta l’impianto di illuminazione del Mario Parente, il black out dura circa venti minuti. L’interruzione fa bene alla COIM, 5-1 il parziale firmato dalle giallorosse che con gli attacchi di Ulaj ed i muri di Dell’Ermo si riportano in partita. 23 pari. Ferrone annulla la prima palla set a Baronissi, Pericolo manda out la seconda, Varricchio azzera la terza con una contesa a rete da brividi. Ce ne saranno altre tre sventate da una generosissima COIM, ma alla fine sono poi due pesanti errori giallorossi a regalare su un piatto d’argento il secondo set alla P2P. 31-29, Accademia sotto 0-2.

I progressi mostrati dalla COIM trovano conferma anche in apertura di terzo parziale, brucia ancora l’esito sfortunato di seconda frazione, le giallorosse non ci stanno ad alzare bandiera bianca e reagiscono di rabbia. Al primo time out tecnico sono avanti 8-6 e conservano il medesimo vantaggio, seppur esiguo, anche al secondo (16-14). La COIM però in questo set ha una marcia in più, una scatenata Ulaj mette a segno punti importanti, ma tutta la squadra adesso gioca alla grande. Baronissi è alle corde e le giallorosse chiudono 25-18 riaprendo, più che meritatamente, la partita.

Lo schiaffo subito tuttavia sveglia Baronissi, padrone della partita fino al black out luci e solo comprimaria da lì in avanti. La squadra di mister Veglia si ricorda di essere la terza forza del campionato e decide di esprimersi sui suoi soliti livelli e torna a condurre 8-5 prima e 13-7 poi. La COIM ha il merito di non scomporsi e aspetta il momento giusto per tornare a pungere. Rientra fino al 16-17, va di nuovo sotto 17-20 ma dà l’impressione di avercene ancora. Due aces al servizio della solita Ulaj riportano le due squadre in parità, 20 pari. L’ennesimo impressionante muro di Dell’Ermo firma il vantaggio giallorosso, Ferrone porta a +2 la COIM e sembra incamminare le padrone di casa verso l’ennesima rimonta, ma Baronissi reagisce alla grande e va 23-22. E’ un finale bellissimo, in cui a fare la differenza è tutta l’esperienza di Pericolo che firma gli ultimi due pesantissimi punti e chiude il match.

Prossimo appuntamento

La COIM è attesa adesso dall’ultima gara del girone d’andata sabato pomeriggio a Torre Annunziata contro la Fiamma Torrese. Si tratta del terzo derby campano consecutivo per le giallorosse, dopo quelli con Scafati e Baronissi, con l’obiettivo di chiudere questa prima fase di torneo con un risultato positivo ed affrontare il girone di ritorno con maggiore entusiasmo e fiducia .

Il tabellino della gara:

COIM Accademia Volley: Cona (L) ne, Postiglione 6, Lanza, Russo 1, De Cristofaro ne, Stefanucci ne, Erra 10, Ferrone (K) 20, Dell’Ermo 9, Pisano (L), Ulaj 20, Varricchio 5. All. V. Ruscello, Vice All. A. Poccetti.

P2p Baronissi: Abbruzzo 2, Rago 5, Di Napoli, Del Vaglio 5, Pericolo (K) 20, Della Sala, Lanari (L), D’Amico ne, Gagliardi 6, D’Arco 16, Armonia 12. All. P. Veglia, Vice All. P. Kawalec.

Arbitri: Mancini – Rutigliano.

di Giovanni Accettola