New York Academy – Free Dance: l’ambizione è come la speranza…non muore mai!

Scheda del film

Titolo originale: “High Strung: Free Dance”. Genere Musicale, Sentimentale – USA, 2018, durata 90 minuti.

Regia di Michael Damian. Un film con Thomas Doherty, Juliet Doherty, Harry Jarvis, Jane Seymour, Desmond Richardson.

La Grande Mela torna protagonista sul grande schermo e lo fa nel campo delle arti (musica e danza).

Barlow e Charlie sono due ragazzi molto giovani ma già carichi di ambizione che sprizza da ogni poro. Sebbene si vedono tagliati fuori in tante occasioni non perdono mai la fiducia in loro stessi. L’ambizione è come la speranza: è l’ultima a morire. Ma non basta. Occorre anche tenacia e sfacciataggine. Grazie, infatti, a questi elementi riescono a conquistare (e soprattutto a sorprendere) chi deve giudicarli.

C’è da dire che riescono nel loro intento grazie allo zampino di due coprotagonisti: una signora avanti con l’età che si nasconde a Charlie (e si mostra essere una pianista anche lei) e la madre di Barlow, insegnante di danza. Entrambe riescono a spronare i ragazzi per il raggiungimento del loro obiettivo.

Trattasi di una pellicola dedicata agli amanti dello spettacolo ma anche a chi pretende emozionarsi e vivere il film tutto d’un fiato.

Così bello e coinvolgente che forse alla fine della storia vedrete con gioia una goccia scorrere lungo il vostro viso.

In definitiva possiamo dire che i giovani attori, Thomas Doherty (che interpreta il coreografo Zander), Juliet Doherty (Barlow) e Jarvis (Charlie) sono promossi a pieni voti per l’interpretazione e il vigore con cui hanno recitato. Essendo un film musicale, la colonna sonora è stata ben curata: carina l’idea del “pianoforte preparato”, tecnica che si è diffusa con la musica contemporanea.

Per quanto riguarda la skycam adottata, New York è stata apprezzata grazie alle riprese fatte da diverse angolazioni e in vari momenti della giornata (giorno, notte, tramonto). Infine il montaggio scelto regala una notevole velocità alle scene soprattutto nei momenti concitanti incollando lo spettatore alla poltrona dove non può distrarsi un attimo.

Non intravedo aspetti negativi al film, orchestrato magistralmente e a mio avviso ben riuscito.

Consigliata la visione: Sì a tutti

di Alessandro Testa