Napoli, torna il Festival “CortiSonanti” e conferma il successo delle precedenti edizioni. Tra i premiati, le attrici Pina Turco e Maria Bolignano

È tornato con la IX edizionedi “CortiSonanti”, il festival internazionale di cortometraggi, che si è tenuto al Maschio Angioino di Napoli dalle ore 10.00 alle ore 19.00 di venerdì 16 e sabato 17 novembre 2018. La rassegna, ad ingresso gratuito e diretta da Mauro Manganiello e Nicola Castaldo, è stata organizzata dall’associazione culturale “AlchemicartS”in collaborazione con l’Auditorium “CaivanoArte – Gruppo Augusteo”, il sostegno di “Terredora Di Paolo”, il patrocinio del Comune di Napoli e con i contributi della regione Campania.

Nove anni fa, Mauro Manganiello, Vice-Presidente di “AlchemicartS”, e Nicola Castaldo, Direttore Artistico dell’Auditorium di “Caivano Arte”, decisero di creare un concorso di produzioni videoche avviasse la peculiarità di essere rivolto a tutti, a livello internazionale, ed accetti lavori editi ed inediti, opere prime e non, di autori interessati al mezzo visivo. Nasce così, dall’idea di Manganiello, “CortiSonanti”: un gioco di parole che fa un po’ il “verso” alla parola composta “altisonanti” e, da essa, prende proprio il senso dell’imponenza del messaggio di un video riesce a dare in pochi minuti.

Il Festival, per entrambe le giornate, è stato condotto dall’attore poliedrico Ciro Buono, che ha presentato le 33 opere selezionate tra le oltre 1.300 e provenienti da 70 nazioni. Testimonial di questa edizione è stata l’attrice Pina Turco, che il 17 pomeriggio ha co-condotto l’evento e ha ritirato il Premio “Miglior Attrice fuori concorso” per il film “Il vizio della speranza”(2018) di Edoardo De Angelis, tra l’altro suo marito.

Il programma della prima giornata – 16/11/2018

La manifestazione è partita con il botto con la proiezione delle categorie “Cittadella del corto”e “Sport”, per poi proseguire con le sessioni di workshop/laboratori cinematograficiorganizzati dall’associazione cinematografica e culturale “PolisNea Film Studios”, che nel napoletano organizza eventi riguardo il settore cinematografico, fotografico e teatrale. Il primo seminario è stato “Passione sonore: dalla musica popolare alla canzone napoletana”– a cura di Napulitanata (Associazione culturale per la valorizzazione della canzone napoletana classica).

Si sono svolti poi, contemporaneamente nella sala “A” e nella sala “B”, altri seminari: nella prima sala, c’è stato il workshop sul montaggio video, “Video editing”, curato dal video editor Roberto Lattanzi, a cui è seguito un altro su “La luce nel cinema”, curato dal fotografo Luca Esposito (con la collaborazione di Francesco Tondi e l’intervento di Cesare Accetta, direttore della fotografia); nella seconda sala, invece, ci sono stati i laboratori dedicati allo sport organizzati dall’associazione sportiva “Itaca ritorno allo sport”e il workshop: “Arte e movimento. La scienza applicata alla creatività”, a cura di Francesco Guarino e Armando Vinci.

È stato proiettato, nel pomeriggio, il cortometraggio fuori concorso“Courduroy”di Francesco Muccio, con gli attori napoletani Nunzia Schiano, Maria Bolignano, Lello Serao e Raffaele Ausiello. Dopo la visione del corto, è stato il momento del quinto seminario della giornata: “Teoria e analisi del cinema”, curato dallo storico del cinema, Vincenzo Esposito, e da Fabrizio Bartolini.

Attese sono state le premiazioni “Cittadella del corto 2018 Awards” alle scuole e “Categoria sport CortiSonanti 2018 Awards”alla presenza dell’Assessore allo Sport del Comune di Napoli, Dott. Ciro Borriello, e dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Napoli, Dott.ssa Annamaria Palmieri. Per quanto riguarda la prima categoria, l’Istituto Comprensivo “S. M. Milani” di Caivano (NA) si è distinto per aver vinto tre premi per tre corti prodotti: il miglior cortometraggio “Tornerò a giocare”di Elisa Galleja, il miglior soggetto per “Metamorphosis”di Antonio Aversano e la miglior sceneggiatura per “Tormenti”di Francesco Celiento e Annamaria Lionetti. Miglior cortometraggio, per la categoria “Sport”, è risultato“Girone all’Italiana”di Alessandra Tommasi.

La prima giornata del festival si è chiusa conla proiezione, in anteprima nazionale, della puntata zero delle serie tv “Escape from planet zero”di Walton Zed, prodotto da “Alchemicarts”, con Cristina Donadio, Davide Marotta, Arturo Sepe, Mariano Rigillo, Ciro Buono e Diane Patierno.

Il programma della seconda giornata – 17/11/2018

La seconda parte della rassegna ha avuto inizio con la proiezione dei cortometraggi delle categorie, nella sala “A”: documentari, videoclip musicali e cortometraggi stranieri. Al tempo stesso, nella sala “B”, si è organizzato il seminario: “Dalla scrittura al film”, a cura del regista e drammaturgo partenopeo Franco Cutolo.

Dopo la pausa pranzo, è stato il momento della visione dei cortometraggi italiani, a cui è seguito nel pieno pomeriggio quello del corto fuori concorso “Famiglia Quozzo”, la nuova web serie ideata da Maria Bolignano, in onda attualmente sui suoi canali social con cadenza settimanale. Diretta dalla Bolignano stessa, che insieme a Maurizio Rosabella e Michele Losciale ne cura anche la sceneggiatura, “Famiglia Quozzo” è prodotta da “TCC” (Teatro, Cinema, Cultura). Quella realizzata è una comicità “horror”, sperimentale, a cui il grande pubblico non è ancora abituato, ma che sul web sta ricevendo apprezzamenti, soprattutto dai più giovani. È stato presente l’intero cast artistico, tra cui: oltre alla Bolignano, Enzo Varone, Maurizio Rosabella, Luisa Picardi, Luciano Piccolo e Walton Zed, che si è occupato delle animazioni. La regista ha ritirato, poi, il premio “miglior regia” per la sezione delle serie web.

È stato proiettato, subito dopo, il corto vincitore del video contest “Social short web”, “Il nome che mi hai sempre dato”di Mariano Rigillo. C’è stato, a seguire, un interludio musicaleda parte del chitarrista di fama internazionale, Francesco Scelzo, al termine del quale è stata presentata la testimonial di “CortiSonanti 2018 Awards”, l’attrice cinematografica e teatrale Pina Turco, la quale ha anche ritirato il premio di “migliore attrice protagonista”, nella sezione “cortometraggi fuori concorso”, per il film “Il vizio della speranza”di Edoardo De Angelis, nelle sale dal 22 novembre 2018, e del quale è stato proiettato il trailer.

Nell’ultima parte della manifestazione, si è svolta la cerimonia di premiazione dei video vincitori delle categorie, i cui prodotti sono stati visionati nella giornata: il miglior documentario a “Ricordare Tutto, non Dimenticare Nessuno”di Paolo Caspani ed Enrico Chiarugi, il miglior corto: “Il regalo di Alice”di Gabriele Marin, il miglior regista per corto Rosario Capozzolo per “Peggie”e menzione speciale per il videoclip musicale “Castelli di Sabbia”di Roberta Palmieri. A premiare, tra i tanti: l’Assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele, la madrina del Festival, Pina Turco, e il maestro d’orchestra, Carlo Morelli. Innumerevoli sono state le personalità che hanno giudicato tutti i corti, decretandone poi i vari vincitori.

Le giurie erano così composte:

Presidente di Giuria:Rosita Marchese – Attrice e regista teatrale

Ufficio di Presidenza:Agnese Servodidio – Presidente “AlchemicartS” e Nicola Castaldo – Direttore Artistico “AlchemicartS”.

Giuria Tecnica:Mauro Manganiello – Vice-Presidente “AlchemicartS”, Albachiara Caccavale – Direttore Artistico del “Teatro Augusteo”, Giuseppe Colella – Direttore “Napoli Film Festival e Presidente CFCC”, Ignazio Senatore – Direttore del Festival “I Corti sul Lettino – Cinema e Psicoanalisi”, Costanza Boccardi – Casting Director (U.I.C.D.), Rita Gramaglia – Regista, Claudia Migliore – Presidente dell’Associazione Culturale “Io ci sto”, Carlo Morelli – Musicista e Direttore d’Orchestra, Umberto Di Micco – Giornalista de “DMV Comunication”, Pino Imperatore – Scrittore e Autore Teatrale, Antonio Parrella – Giornalista de “Il Mattino”, Pietro Pizzimento – Produttore cinematografico, Arturo Sepe e Ciro Buono – attori di cinema, tv e teatro, Salvatore Chietti – Videomaker, Donatella Petrone – Addetto Stampa “AlchemicartS” e Martina Ferrara – “Programm Manager 8MM Photo & Cinema Production”.

Giuria Internazionale:Julie Azoulay (Francia) –Traduttrice e Organizzatrice di eventi culturali, Liu Peng (Cina) – Maestro di arti marziali, Dayton Marcucci (USA) – Direttore tecnico dell’azienda “HID Global S.p.A.” e Rita Laezza (Svezia) – Ingegnere biomedico.

Giuria Giovani:Emanuele Caprio e Fabrizio Bartolini – Studenti all’Accademia delle Belle Arti di Napoli, Francesco Tondi – Presidente “PolisNea Film Studios”, Giulio Nocerino – Giornalista, Luca Leone – Sceneggiatore, Nicola Napolitano – Regista e Sceneggiatore, Maria Vittoria Piccirillo – Fotografa e Walter Della Mura – Regista.

Giuria Popolare:Patrizia Sgueglia e Cinzia Luongo – Insegnanti, e Sergio Mascagna – Esperto di belle arti.

Con l’apertura di un ricco buffet, a partire dalle ore 18.30, si sono concluse le attività della IX edizione del Festival Internazionale per cortometraggi “CortiSonanti”. All’anno prossimo!

Clicca sul video per ascoltare

Di Nicola Compagnone