Luca Abete trionfa a Tufino, la discarica sul tetto non c’è più

Due settimane fa Striscia si occupò di un caso davvero sorprendente. Sorvolando con un drone alcune abitazioni a Tufino, in provincia di Napoli, qualcuno aveva notato la presenza di una vera e propria discarica sul tetto di un palazzo. Buste, valige, biciclette, copertoni: sul terrazzo era possibile trovare di tutto. Ad occuparsi del caso fu Luca Abete che pensò così recarsi sul posto e svelare l’assurdo mistero. L’inviato scoprì infatti che si trattava di un vero e proprio accumulatore seriale che preleva scarti dai cassonetti della spazzatura in giro per il paese e li portava poi in casa propria accumulandoli sul terrazzo, riempiendo le ultime rampe di scale del palazzo e l’interno dell’auto, trasformato anch’esso in una vera e propria discarica. Trattandosi di materiale raccolto nella spazzatura, si presentava un rischio di carattere igienico-sanitario che aveva portato all’esasperazione non solo i condomini ma un po’ tutto il vicinato. Come sempre Striscia monitora nel tempo tutte le situazioni che affronta, ed ecco arrivare la notizia che tutti aspettavano. Finalemente è tornata la pace nel condominio poiché, grazie ad una ditta privata specializzata, i rifiuti in cinque giorni di lavori sono stati finalmente rimossi e portati in discarica. A tranquillizzare tutti ci ha pensato poi il figlio dell’accumulatore, spiegando l’accaduto e garantendo la risoluzione definitiva di quella che è stata una vicenda piuttosto singolare.

QUESTO IL MESSAGGIO APPARSO SULLA PAGINA FACEBOOK DI LUCA ABETE:
Cucù… la DISCARICA sul tetto non c’è più!
Pochi giorni fa vi svelammo ľassurdo mistero dei RIFIUTI accumulati sul tetto di un palazzo. Scopriamo che era ľopera di un uomo che recuperava materiale dai cassonetti e lo accumulata davvero dappertutto!
Sembra però che il nostro intervento abbia portato un po’ di PACE nel condominio della discordia.

Clicca sul link per ascoltare
http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/accumulatore-di-rifiuti_27843.shtml