In uscita il 12 Dicembre 2018 My friend, il terzo brano estratto da Mykey sarà accompagnato da un sorprendente videoclip: ultima insolita e stravagante opera di Myky Petillo.

Terzo singolo estratto dall’album Mykey del cantautore partenopeo Myky. Si intitola My Friend ed è accompagnato dall’uscita del videoclip a cura di Nomodsfilm (directed by Tony Ruggiero and edited by Mario D’Arienzo).

Forte del successo che lo ha consacrato su tutti gli store digitali quale album pop tra i più amati dell’anno, questa volta Myky ci conduce per mano in un viaggio da percorre strabuzzando gli occhi. Myky soffia sulle note dolcemente, con la sensibilità di chi sa raccontare il sentimento puro e incontaminato dell’amicizia con garbo e pudore. My friend esplora le delusioni, il rimpianto e le sconfitte dell’altro con la dolenza delle proprie, perché non c’è separazione emotiva di fronte al patimento di un amico. Verso dopo verso il brano diventa un’esortazione a non lasciarsi andare, ad affrontare la vita a tentoni ma sempre centrati su se stessi, come equilibristi in bilico sul filo dei sentimenti.

Nel videoclip la tensione poetica si sostanzia in immagini fantastiche: giocolieri, funamboli, danzatrici si esibiscono sotto il tendone di un circo. E’ l’incarnazione umanissima degli sforzi che compiamo quotidianamente per essere fedeli a noi stessi pur restando in armonia con il mondo. Le contaminazioni di Timburtoniana memoria vogliono soprattutto omaggiare tutte quelle persone che, rifiutando di conformarsi, finiscono sotto il riflettore di una visione sghemba e parziale che li liquida frettolosamente come stravaganti o emarginati. Invece Myky, strenuo difensore dell’unicità del singolo individuo, sta fisso in camera a ricordarci che la realtà è diversa e ciascuno la risolve nel modo che gli è congeniale, chi camminando sul filo, chi addestrandosi ad esercizi sempre più contorti, chi ricoprendola con sfavillii e cotillon, chi pirouettando sulle punte, ognuno a suo modo, lontano dalle forzature posticce dell’uomo comune.

Il set che fa da cornice all’opera è stato allestito all’interno delle strutture del Real Circo Martini durante la sua sosta nolana. Il Circo oltre ad aver messo a disposizione il tendone, ha fornito abiti di scena e gli artisti che si sono esibiti durante le riprese.

Il cantautore Myky si dice particolarmente entusiasta del suo ultimo lavoro al quale ha dedicato una lunga e dettagliata ricerca. Non è stato semplice individuare il set e trovare disponibilità per le riprese ma, come nel piccolo mondo allestito per il videoclip, la magia si è concretizzata tutta insieme e allora siamo più vicini a credere che Myky abbia ragione: la realtà è proprio uno spazio obliquo per chi sa sognare sospeso tra i desideri e la fantasia.

di Viviana Papilio