Il veglionissimo di Capodanno degli Smileandjoy da “Roma a Bangkok” passando per Cimitile nella notte dei due mondi: Occidente ed Oriente.

“Meno dieci, nove, otto….” La mezzanotte era passata già da un pezzo quando al Chiostro Eventi di Cimitile (Villa Lenzi) le lancette sono state riposizionate alle 23.59 e 50 secondi per uno dei brindisi più importanti della notte. Del resto, fermare e riavvolgere il tempo è stato solo uno dei tanti meriti di questa festa straordinaria che ha coinvolto ragazzi e ragazze provenienti da tutta la Campania. Mi sono imbattuto infatti in samurai e geishe, in James Bond e Rocky Balboa che erano li a dare maggior peso alla fantasia di essere in un momento a Tokyo e un minuto dopo a Mosca, poi a Rio e ancora dopo a Nuova Delhi.

L’animazione affidata all’inossidabile Maurizio Viviani che ha tenuto alto il termometro dell’entusiasmo per tutta la durata della festa. Dj Leo De Risi ha selezionato, tra gli altri, brani di successo della scena rap partenopea. Dj Biagio Giuliano ha incantato con il momento orientale sulle note di “Merry Christmas Mr Lawrence” con tanto di splendide ballerine in stile giapponese (Marianna e Anita) che più tardi si sono poi ripetute sul momento occidentale proposto dal Dj (e co-organizzatore dell’evento assieme agli Smile) Silvano Pagani. Poi il live di Paolo Pensati che ha aperto la sua performance con “Imagine” dei Beatles, augurando un anno di pace e d’amore al mondo. Dulcis in fundo Dj Nicola Morelli con il suo revival “giro del mondo” concluso alle ore 06:30 con le mitiche sigle dei cartoni animati anni 80-90.

Nella sala privè invece si sono prima esibiti i Deezer Two, che hanno proposto in chiave elettronica successi del panorama internazionale anni 80/90, e poi a rotazione gli stessi Dj già citati per balli caraibici e di gruppo. Girando le tre sale del Chiostro Eventi, abbiamo incrociato ragazzi e ragazze abbandonati si all’entusiasmo di lasciarsi alle spalle il 2015 ma sempre senza esagerare, come a voler dimostrare come si sia positivamente inculcata tra i giovani di queste parti la cultura del “sapersi divertire” senza l’ausilio di alcol o droghe e la consapevolezza che ognuno di noi, nel suo piccolo, dovrà impegnarsi quotidianamente con azioni di civiltà e d’amore per rendere questo nuovo anno migliore di quello salutato appena poche notti fa.

Clicca sul link per le foto

https://www.facebook.com/davidnapoletano/media_set?set=a.10208316266655449.1073741886.1567641768&type=3