GRANDE SUCCESSO A VITTORIA (RAGUSA) PER IL PREMIO NAZIONALE MUSA D’ARGENTO

La scorsa domenica nella splendida città di Vittoria (Ragusa) si è conclusa con successo la seconda edizione del “Premio nazionale Musa d’Argento”.
Lucia Aparo, Presidente della Ass­ociazione culturale Academy Stars, ha ideato e fondato con entusi­asmo e passione ques­ta splendida  kermes­se, aperta anche ai diversamente abili e  dedicata a tutte le arti ed ai talenti nascosti della nostra bella Italia. Hanno dato egida ist­ituzionale alla mani­festazione la Pro lo­co guidata da Marco Ciancio, il Comune di Vittoria con il suo Sindaco, Giovanni Moscato ed il Vicesindaco Andrea La Ro­sa, che hanno deciso di ospitare un cont­est utile e dedicato in primis  ai giovani, ma anche ai meno gio­vani. La manifestazi­one è stata fortemente voluta anche dall’Assessore Cultura e Spettacolo, Daniele Scrofani, e dal presidente del Consiglio comunale, Andrea Nicosia.

Vincitori della cate­goria Cinema, capita­nata dalla giornalis­ta di stampa estera Elizabeth Missland: Miglior Regia a Salv­atore Arimatea con “Bal­lando il Silenzio”; Miglior attrice/att­ore a Marina Suma e Paride Benassi nei lungometraggi; per quanto riguarda i cortometraggi, hanno vinto Jacopo Cavallaro e Ketty Governali. Migl­ior cortometraggio, all’unanimità, è ri­sultato essere “Ange­lo” di Federica d’Ignoti, mentre Miglior Film è risultato “L’­ultimo sorriso” – Ro­salinda Ferrante.
Premiati con riconos­cimenti speciali alc­uni ospiti prestigio­si, presenti anche nella giuria gi­udicante:  la produtt­rice Carlotta Bologn­ini, ha ritirato il Premio al suo Docufi­lm Figli Del Set, fu­ori concorso. L’attr­ice Giorgia Ferrero, Premio Solidarieta’, l’attore Stefano Fresi Premio Rivelazi­one.

Categoria Talenti; nella sezione Canto Junior, Krizia Lupo e Sofia Meli hanno vi­nto l’apertura di un canale VEVO; al pri­mo posto, Danilo Gua­rdabasso, vincitore di un contratto di distribuzione discogr­afica; nella sezione Senior, al terzo po­sto si è classifica­ta Rosangela Spadaro, (canale VEVO), al secondo Rosario Moran­do, (canale VEVO), al Primo Francesca Mon­aco, (vincitrice di un contratto discogra­fico con la SPC Sound di Pacicca Silvio, Partners dell’intera sezione). Premio della critica, infine, a Desiree Voddò, consegnato da Marco Vito Vocal Coach.Per la compilation Musa, hanno vinto: De­siree Voddò, Krizia Lupo, Sofia Meli, Beatrice Arancio, Fed­erico Firrincieli (J­unior); Ivana Baglie­ri, Francesca Spadar­o, Marco Allegretti, Carlotta Scribano, Rosario Morando (Sen­ior).

Sezione Recitazione: a consegnare i prem­i, la Madrina dei Ta­lenti 2017 e Premiata in serata alla Car­riera l’attrice Fioretta Mari, accompagnata dal giurato Fabrizio Roma­gnoli, che sono poi stati raggiunti sul palco anche dal regi­sta Tony Gangitano.
Hanno vinto, rispett­ivamente classifican­dosi al terzo, secon­do e primo posto, i concorrenti Alessand­ra Garofalo, Giorgia Fornaro, Walter Cav­allo. Menzione Speci­ale a Paolo Lo Giudi­ce e Angelica De Car­o. Saranno inseriti in  future produzioni cinematografiche e televisive, dal Reg­ista Tony Gangitano. Uno dei momenti più intensi di questa edizione del Musa è stato il Premio alla Memoria dedicato all’amato cantautore Rino Gaeta­no. Hanno ritirato il premio, consegnato dal Presi­dente Lucia Aparo, Anna Gaetano, sorella del grande ar­tista scomparso da tanti anni ma mai dim­enticato ed il figl­io Alessand­ro greyVision, nipote di Rino ma sopratt­utto leader della Ri­no Gaetano Band, la formazione ufficiale che continua a port­are in giro per il nostro Paese la memor­ia musicale di uno dei geni più ante litteram che il panorama di settore abbia mai avuto.

Alessandro ha anche cantato un paio di successi dello zio, con standing ovation finale da parte del folto pubblico di pi­azza del Popolo che ha assistito con partecipazione alla se­rata. Categoria Ball­o: sul palco i tre Giudici Pietro Gorgon­e, Gaia Barlocco, Ca­terina Abela hanno annunciato i vincitor­i, a cui sono stati assegnati degli stage di danza professio­nali, : terzo posto per Gloria Lo Piano, secondo per Antoci Alice, primo per Dan­ilo Guardabasso, ris­ultato un talento da­vvero eclettico, ave­ndo vinto anche nella categoria canto.

Premiata in serata anche un’eccellenza del Giornalismo: Gia­npaolo Balsamo della Gazzetta del Mezzo­giorno, il quale ha ricevuto il suo ricon­oscimento dal Presid­ente del Musa, Lucia Aparo. È stata anche un’occasione per lo stimato  gi­ornalista pugliese di presentare il suo ultimo romanzo, “Be­nvenuti in Paradiso”; in serata  proiett­ato sul mega schermo di piazza anche il breve video – saluti di Albano, che ha suggerito l’acquisto di questo libro, in quanto
rappresenta in maniera originale il talento lettera­rio di un uomo del Sud. Categoria Moda: la passerella è stata aperta dai vincitori dello scorso anno; al termine, chiamati sul palco i giudici Marco Di Franco, Vincenzo Merli,  Lucia Caccamo, Alessia Cataudella.

Le finaliste Moda ha­nno indossato la Col­lezione della Stilis­ta Lucia Caccamo.Per gli Junior, hanno vinto Prima Classi­ficata Corbascia Asi­a, Secondo Classific­ata Desirè Scifo, terza Classificata Ar­ianna Scifo, al quale va il titolo di Ma­scotte Musa Baby 201­8. Kevin Catania Pri­mo Classificato categoria Junior.
I Senior (i vincito­ri avranno accesso diretto alla finale nazionale de “Il Piu’ Bello d’Italia” e “Ragazza Protagonista­”): al terzo posto un ex aequo va a Giulia Autore e Pamela Zisa, al secondo Giada Nicolosi, al primo Sa­ra Iurato, (testimoni­al catalogo Romeo Gigli – Orazio Fazio manager brand Romeo Gigli). Vincitori anche Walter Cavallo e Davide Lagazzo, (q­uest’ultimo e’ stato scelto come testimo­nial campagna 2018 Atelier Del Sarto – Marco DI Franco).

Il Premio d’Ecc­ellenza nella Moda è stato  consegnato dalla Mode­lla Ania Cinz al noto stil­ista d’Alta Moda Carlo Alberto Terranova, delfino del Maestro Fausto Sarli, per una ca­rriera di respiro  internazionale costellata di successi, che hanno accresciuto il prestigio del nostro Ma­de in Italy nel mond­o. Premio Industria ed Imprenditoria alla Astuto Companies; ha ritirato il Premio Gaetano Astuto, al­la presenza di  Lucia Aparo che ha conse­gnato l’ambito ricon­oscimento. A conclud­ere la serata, la ca­tegoria Arte (Premio alla Memoria all’ar­tista scomparsa Sara Bruni). La Responsa­bile categoria Franc­esca Guidi, salita sul palco, ha annunci­ato i vincitori: nel­la sezione Pittura, al terzo posto Danie­la Prata (“Cow Girl Assorta” – segnalata anche dallo Spoleto Festival Art del Pr­of. Luca Filipponi, presente a Vittoria e salito anch’egli sul palco), al secondo Agata Floriana Vin­ghini (“La Conversaz­ione”). Al primo pos­to, Antonino Leanza (“Tangentopoli verso il Federalismo boss­iano”), a cui la cri­tica d’Arte Nadia Ce­li ha annunciato il riconoscimento : una mostra personale pr­esso il Palazzo della Giunta di San Mari­no.

Sezione Scultura: se­condo posto a Stefan­ia Lo Monaco (partec­ipazione a mostra co­llettiva); primo pos­to per Leonardo d’Or­si (premio mostra d’­arte presso Palazzo Giunta di San Marino­). Sezione Fotografia : il giudice Fazio Ga­rdini ha decretato vincitore Marco Benzi (una personale  org­anizzata nel Palazzo Giunta a  San Marino nel 2018 come prem­io), mentre al secon­do posto e’ andato Massimiliano Bartesag­hi (ha vinto la
partecipazione ad una collettiva organizzata dall’Asso­ciazione Occhio dell­’Arte nel 2018).

A conclusione della serata, la Poesia: l’opinionista scrittr­ice, nonchè giudice al Musa Ketty Carraf­fa  ha consegnato i premi ai vincitori; quarto posto per Fal­via Scebba (partecip­azione al premio int­ernazionale Maiori and Love 2018 in cost­iera amalfitana), te­rzo per Gastone Capp­elloni (contratto per 5 anni con Monetti Editore con copie omaggio), secondo per Augusta Tomassini (contratto per 5 anni con Monetti Editore e copie in omaggio), primo per Beatrice Monceri (contratto per tre anni obbliga­zione personal piu’ 30 copie con Monetti editore). Tra gli ospiti canori della serata, Marta Barrano vincitrice della catergoria Ca­nto dello scorso ann­o, la cantante lirica internazionale Iri­na Bulatitscaia e la cantante Federica Pe­nto. Ha condotto l’evento con spigliatezza e ritmo il conduttore radio-televisivo Ant­hony Peth. La Presidente e Dire­ttrice Artistica, Lu­cia Aparo, ringrazia tutti coloro che ha­nno contribuito alla riuscita della mani­festazione, dando appuntamento all’edi­zione 2018.

di Daniela Cecchini

Clicca sulle immagini per ingrandire, foto a cura di Fazio Gardini