“ Dinosauro “: il nuovo singolo di Marco Rotelli scritto da Mogol e dal figlio Francesco Rapetti!

Affidarsi alle canzoni per esprimere al meglio pensieri, stati d’animo, sentimenti… Marco Rotelli!

Come ha inizio il tuo percorso artistico?

All’età di 7 anni già suonavo, crescendo mi sono iscritto al conservatorio, nel 2011 mi sono diplomato in tromba.

Prima gli strumenti, poi il canto.

La passione per scrivere canzoni è arrivata in seguito, avvertivo il bisogno di trasmettere ciò che sentivo, è giunto il primo manager Marco Sfratato, così è andato avanti il mio cammino. Dal 2014 al 2016 sono usciti 5 singoli, sono stati tra i 20 brani più trasmessi dalle radio italiane. Nel 2016 il primo album, “ Il Mio Domani “, che ho presentato con un concerto all’Auditorium di “ Radio Italia “ insieme alla mia band.

C’è un momento che ricordi in maniera particolare?

Ce ne sono tanti, tra questi proprio il concerto tenuto all’Auditorium di “ Radio Italia “, un’emozione molto forte. Un altro momento che ho particolarmente a cuore è quando ho preso parte a “ Battiti Live “ a Manfredonia, c’erano circa 50000 persone, il pubblico era molto caloroso, ho provato delle sensazioni meravigliose.

Dal 19 ottobre è in radio “ Dinosauro “, il tuo nuovo singolo scritto dal grande Mogol e dal figlio Francesco Rapetti.

Si, è nato tutto per caso. Le cose andavano bene ma dopo aver avuto una buona visibilità, si era un po’ spento tutto. Un giorno mi trovavo a casa di Francesco, gli parlavo del mio stato d’animo, pensavo di mollare, lui mi raccontò di aver scritto con suo padre una canzone qualche anno prima che raccontava proprio ciò che stavo vivendo. Tentai nel chiedergli se potevo provare a cantarla, lui rispose di si, la fece sentire a suo padre, gli raccontò la mia storia, Mogol acconsentì ed ecco il nuovo singolo, un desiderio esaudito.

Cosa fai nel tempo libero?

Ho una grande passione per i cavalli, amo cavalcare. Proprio nei giorni scorsi ho avuto il piacere di essere nella tenuta di Andrea Bocelli col quale condivido la stessa passione, lì ho trascorso dei

momenti molto belli.

E l’amore?

Sono felicemente fidanzato.

Cosa senti di dire ai ragazzi che intendono intraprendere questo cammino?

Mi rendo conto che bisogna superare ostacoli, talvolta è necessario scavalcare muri altissimi, credo si debba fare musica innanzitutto per il piacere personale, poi se arrivano delle soddisfazioni ovviamente sono ben gradite. La fortuna può aiutare ma bisogna comunque credere in ciò che si fa e non mollare.

Progetti futuri?

Sto pensando ad un nuovo album, intanto procedo con i vari impegni, per tutte le novità ed aggiornamenti ci si può avvalere delle mie pagine ufficiali presenti sui vari social e del mio sito www.marcorotelli.com.

“ Talvolta è necessario scavalcare muri altissimi “…

Ma chi ci mette il cuore può affidarsi ai propri sogni ed imparare a volare…

di Saporito Margherita