Casalnuovo, “Italiano di Napoli” con Sal Da Vinci bissa un secondo successo al “Magic Vision” … alla ricerca del sentimento perduto!

Dopo il debutto dell’anno scorso, al teatro “Magic Vision” è ritornato con grande successo lo spettacolo “Italiano di Napoli”, con protagonista Sal Da Vinci e per la regia di Alessandro Siani! La commedia musicale, eccezionalmente, si è tenuta per due serate al multisala di Casalnuovo: il 16 e il 17 gennaio scorsi, a partire dalle ore 21.30.

“Italiano di Napoli” è una consideratezza sull’identità di essere cittadini e italiani, in generale, e su quella di essere napoletani, nello specifico. Tutte e tre le identità, dunque, hanno in comune l’appartenere ad una presunta “Repubblica dei Sentimenti”. Ciò porta ad una riflessione sulle proprie origini, nata dall’antico proverbio: “Per quanto un albero possa diventare alto, le sue foglie, cadendo, ritorneranno sempre alle radici”. 

Affiancato da una scenografia da urlo e da una variegata compagnia composta da attori (Gaia Bassi, Ernesto Lama, Davide Marotta e Lello Radice), acrobati, uno scoppiettante corpo di ballo e un’orchestra di sei elementi, Da Vinci racconta il suo viaggio alla ricerca dell’unità di quella “Repubblica dei Sentimenti”, ancora divisa. Di cosa si serve per compiere questo suo viaggio, se non delle sue canzoni o della riproduzione di qualche cover? Ed è proprio questo il suo “zainetto”, senza il quale il percorso verso l’unità della “Repubblica dei Sentimenti” non si potrebbe compiere.

Lo showman trasporta il pubblico in un’atmosfera in cui non esistono pregiudizi, a partire dalle sue “hit” del passato come “Napule”, “Non riesco a farti innamorare”, “Il mercante di stelle”, “Centomila” (in duetto con il figlio Francesco) e “D’istinto e di cuore”. La maggior parte di queste fanno parte del suo ultimo album pubblicato nel 2016, “Non si fanno prigionieri”, che raccoglie lo stesso messaggio proposto dall’artista napoletano all’interno del suo spettacolo, ossia l’estraniarsi da quella parte del mondo virtuale che oggi tiene imprigionate le persone in un uso improprio di cellulari, tablet, computer e le allontana, perciò, dai contenuti veri della realtà.

Da Vinci, quindi, oltre a illustrare il suo punto di vista sul sentimento attraverso i pezzi della propria produzione, non tralascia sorprendenti incursioni nel repertorio della musica italiana (tra cui “Occhi di ragazza” di Gianni Morandi e “Se bruciasse la città” di Massimo Ranieri) e della canzone napoletana (come “’A città ‘e Pulecenella” scritta da Claudio Mattone). Ogni passaggio, tra un brano e l’altro, è lo spunto per una riflessione, un aneddoto e uno sketch comico. Ogni canzone è la tessera di un enigmatico puzzle che diventa, poi, l’essenza dell’anima, dei pensieri e delle emozioni di tutti.

Lo spettacolo riesce a far divertire la platea, grazie alle battute dei talentuosi Davide Marotta, Ernesto Lama e Lello Radice, ma fa anche commuovere e riflettere per merito dell’affascinante “Italia”, Gaia Bassi. L’attrice, per “il fu” Salvatore Micheal Sorrentino, è una sorta di “musa ispiratrice” per far sì che il suo viaggio (alla ricerca del sentimento perduto) sia compiuto nel miglior modo possibile; Il regista Siani, infatti, ha spiegato: <<L’Italia non è uno stivale ma un essere umano, in cui le città sono organi vitali. Milano è il cervello, Roma l’anima e Napoli il cuore. Il suo corpo potrà vivere soltanto se il pubblico, tramite gli applausi e le risate, lo consentirà>>.

Doveroso ricordare anche coloro che lavorano dietro le quinte per la perfetta riuscita dello spettacolo: i fratelli Marcello e Raimondo Sacchetta (coreografie), Francesco Adinolfi (disegno luci), i fratelli Giustiniani (scenotecnica), Claudia Tortora (ideazione costumi), Daniela Antoci (progettazione costumi), Romeo Gigli Plus (sartoria), Kriss Barone (make up) e “Cose Production” (produzione).

Menzioni speciali per i responsabili del “Teatro Pubblico Campano” e per la proprietaria del teatro, il Consigliere Delegato del Consiglio Metropolitano Katia Iorio, grazie ai quali la redazione di #StreetNews continua ad avere l’incarico di addetto stampa per la stagione teatrale in corso. Non resta che dare appuntamento al prossimo spettacolo, “Alla faccia vostra!” con Gianfranco Jannuzzo e Debora Caprioglio, che si terrà mercoledì 7 febbraio e lo staff di #StreetNews sarà presente anche in questa quarta occasione!

Di Nicola Compagnone