Casalnuovo, al teatro “Magic Vision” i Distretti Lions e Leo 108 Ya nuovamente uniti a favore del progetto “Cani Guida: due occhi per chi non vede”

Dopo tanta attesa, finalmente il nuovo spettacolo benefico, organizzato dai Distretti Lions e Leo 108 Ya, ha preso vita riuscendo ad emozionare e a coinvolgere il caloroso pubblico accorso. L’evento, tenutosi lo scorso giovedì 28 febbraio sera presso il cine-teatro “Magic Vision” di Casalnuovo (NA), è stato a sostegno del “Servizio Cani Guida dei Lions e ausili per la mobilità dei non vedenti”, a cui i soci dei due Distretti tengono in particolar modo. La ‘mission’ di quest’anno sociale è, dunque, regalare “un angelo a quattro zampe” ad un non vedente del napoletano.

Il concerto è stato scritto e realizzato grazie alla volontà, alla professionalità e all’esperienza di tre personalità di eccezione, di cui due fanno parte della realtà lionistica e leoistica: il Dott. Giovanni Meo, socio del Lions Club Nola “Giordano Bruno” e specialist distrettuale per il progetto “Cani Guida” del Distretto 108 Ya; il regista della Rai Pino Simonetti, che ha accettato la proposta, con garbo e disponibilità, di essere il regista di questo spettacolo; e la giornalista Rossella Avella, socia del Leo Club Nola “Giordano Bruno” che ha ricoperto, per l’occasione, il ruolo sia di attenta autrice che di spigliata, ed emozionata, conduttrice. A farle da spalla è stato il suo collega-socio del Club Nicola Compagnone, denominato poi “l’uomo cadeaux” per aver consegnato gli omaggi agli ospiti, ogni volta che terminavano la propria esibizione o il proprio intervento.

Numerosi sono stati i talentuosi artisti che si sono alternati sul palco, sposando così il service promosso dai due Distretti: la Fanfara dell’8° Reggimento Bersaglieri della Brigata “Garibaldi” di Caserta, che ha eseguito tra gli altri l’Inno Nazionale Italiano; Antonello Rondi, cantante ‘simbolo’ della canzone napoletana; Renato Rino Zero, sosia e imitatore per eccellenza del più noto Renato Zero; Vincenzo Cosimo e Gennaro Cacciuottolo, duo comico napoletano di cabaret; Mirko Primo, cantante neomelodico della scena napoletana; Matteo Mauriello, attore teatrale partenopeo che ha omaggiato l’indimenticato Totò; Lucio Sigillo e Angelo Vacca, duo canoro della posteggia napoletana; Carmine De Domenico, tenore lirico leggero di origine napoletana; e Mario Menna & band, musicisti folk di Somma Vesuviana (NA).

Graditi sono stati gli ospiti d’onore, intervenuti sia tramite videomessaggio (come nel caso della cantante Annalisa Minetti, madrina del progetto a livello nazionale, e degli Arteteca, il duo comico più amato di “Made in Sud”) e sia dal vivo, salendo sul palco in diversi momenti dello spettacolo. Si tratta del Dott. Giovanni Fossati, Presidente del centro addestramento dei cani guida a Limbiate (MB), del signor Ciro Di Franco, non vedente che è ritornato a vivere grazie alla labrador Dorothy regalatagli dai soci Lions, e del signor Giuseppe De Luca, un rappresentante dell’Associazione “Unione Italiana Ciechi”, che ha elogiato l’iniziativa realizzata.

La serata ha avuto termine con i ringraziamenti e i saluti finali delle personalità lionistiche e leoistiche (e non solo): il regista Pino Simonetti; il sopracitato Presidente Fossati; il Governatore del Distretto Lions 108 Ya, Paolo Gattola; lo specialist distrettuale del “Servizio Cani Guida Lions: due occhi per chi non vede” e principale organizzatore dell’evento, Giovanni Meo; e i Presidenti dei Leo Club Nola “Giordano Bruno” e Pomigliano D’Arco, rappresentanti del Distretto Leo 108 Ya, Maria Giovanna Franzese e Victor Maria Vernelli. Tutti insieme uniti, ancora una volta, a favore di una nobile causa a cui, in un modo o nell’altro, ci si sentirà legati per sempre.

di Nicola Compagnone