Barbato De Stefano e il suo nuovo documentario “ #ViVi “!

Novità per l’attore regista Barbato De Stefano che tocca argomenti molto delicati cercando di sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso il suo nuovo documentario “ #ViVi “.  Un progetto che intende catturare l’attenzione verso le insidie del web, trappole nascoste, sovente sottovalutate. E’ lui stesso a parlarcene.

“Tutto è nato a scuola, dove insegno, i miei alunni mi parlarono di alcune “ challenge “, delle sfide online come la “ Blue Whale “ , un gioco che dura 50 giorni in cui persone, che si definiscono curatori, conducono pian piano adolescenti ad annientarsi fino ad arrivare ad un punto estremo dove c’è in ballo la vita. Ne parlammo, rimasi basito, è proprio in quel momento che è nata l’ispirazione. Ho voluto raccontare ed informare di ciò che si sta diffondendo in rete, situazioni viste talvolta in maniera superficiale, che tanti genitori non conoscono, ho cercato di dare il mio contributo per riuscire ad arrestare questo dramma, attraverso l’arte ho lanciato un messaggio a tutti coloro che da questo terrore rimangono turbati.

Sulla mia pagina Facebook ho messo in atto una sorta di combattimento dei social per riuscire a creare qualcosa di positivo. Per 50 giorni ho ripreso attimi di vita reale, una partita al calcetto, una serata a teatro, un tramonto, tutto quello che accade nella quotidianità, ho mostrato la normalità. Da maggio fino a metà luglio ho ripreso attraverso delle tappe un mondo parallelo, la bellezza della vita avvolta nelle cose più semplici. Ho utilizzato il cellulare rendendolo uno strumento che potesse portare a realizzare qualcosa di costruttivo, alla fine ho fatto un montaggio. Quindi da una parte il dramma e dell’altra la sua risoluzione attraverso la poesia delle immagini.

“ # ViVi “ sta avendo un buon riscontro, il trailer sulla pagina Facebook ha totalizzato 400000 visualizzazioni, il documentario è stato tradotto in inglese e giapponese perché possa avere risonanza a livello internazionale ed è stato già proiettato in 10 istituti nell’ambito nazionale. Ci saranno delle altre proiezioni, le prossime saranno il 16 e 17 marzo all’Istituto  Masullo Theti  di Nola ( Napoli ), il 28 aprile al Teatro Brancardi di Avella ( Avellino ) in occasione della festa del libro e dei fumetti ed il 17 maggio  a Milano Municipio 8 organizzata dall’Associazione Noesis “.

Varcare i confini del profondo, cogliere attraverso la poesia delle immagini la parte migliore di ciascuno di noi…

Clicca sul link e segui Barbato De Stefano su facebook

https://www.facebook.com/barbatodestefanofficial/

di Margherita Saporito