ADM propone il 2° appuntamento del FAS Festival Archeologia Sperimentale a San Lorenzo Maggiore (BN)

A pochi giorni dalla data di inaugurazione della I edizione che ha registrato un ampio consenso di pubblico, l’Associazione culturale Animum Debes Mutare propone il secondo appuntamento del FAS – Festival di Archeologia Sperimentale, in data 14 Aprile 2018 presso il Convento di Santa Maria della Strada (località Piana) nel territorio comunale di San Lorenzo Maggiore (BN).

Per la particolare occasione, l’Associazione ADM ha promosso l’apertura al pubblico del maestoso complesso monumentale benedettino dopo la sua recente ristrutturazione, designandolo spazio ideale per una giornata di “rigenerazione culturale” dei territori.

L’iniziativa dell’Associazione ADM intende innescare un nuovo e diverso fervore culturale ed intellettuale per sensibilizzare la consapevolezza e la valorizzazione di un notevole patrimonio storico-artistico, archeologico, enogastronomico e valoriale sedimentato nei “nostri territori” ma obliato e depotenziato perché escluso dai consueti circuiti turistici e dai più evidenti interventi di promozione.

In una cornice ambientale di rievocazione e ricostruzione storica, l’open day si dispiega in due distinti momenti della giornata per coinvolgere una partecipazione eterogenea di giovani ed adulti, intellettuali e curiosi attraverso un format di edu-info-tainment progettato da ADM per coniugare assieme momenti di formazione, informazione ed intrattenimento.

La mattinata dalle 9 alle 14 è dedicata ai laboratori sperimentali di archeologia con focus Antica Roma, curati da esperti artigiani e studiosi, rivolti ad una platea studentesca degli Istituti di Istruzione Secondaria per ingenerare in loro una conoscenza autentica e diretta di pratiche e costumi antichi e “far toccare con mano” la storia, l’arte e la cultura dei propri territori. La partecipazione è aperta anche agli appassionati.

§ CASTRUM, vita da legionari. A cura di Alessandro Mazzarelli;

§ OLEUS, storia dell’alimentazione: l’olio. A cura di Giuseppe Procaccini

§ CASEUS, storia dell’alimentazione: il formaggio. A cura di Armando Sanzari;

§ ME FECIT, ceramica e uso del tornio. A cura di Antonio Graziano Ruggieri;

§ EX VITE VITA, vinificazione e innesto. A cura di Angelo Iannucci, Giovanni Iannucci, Mariano Assini;

§ PULS NON PANEM, storia del pane nell’antica Roma. A cura di Domenico Nocera;

§ LIBERAZIONE, tecniche di restauro. A cura di Clarissa Pilato;

§ LUDUS, i giochi nell’antica Roma. A cura di Alessandra Paudice.

Il pomeriggio a partire dalle 18 con l’incedere del suggestivo crepuscolo serale, l’Associazione ADM propone un effervescente dialogo sincronico tra la tradizione custodita nell’eccellenza artigiana locale e nuove forme di estrinsecazione delle arti per opera di una generazione di giovani emergenti.

I diversi linguaggi artistici e culturali trovano collocazione nei molteplici ambienti del Convento, trasformati in aree multifunzionali attraverso espedienti interattivi, visuali e sensoriali.

§ AREA INFOBOOK, a cura di Venanzio Assini

Un invito alla lettura critica proposto attraverso una biblioteca on site, libera fruizione dei volumi, reading letterari, recensioni e commenti live.Presentazione di libri ed autori emergenti;

§ AREA WINE CORNER, a cura di Raffaele Assini

Un uso consapevole, curioso ed informato del vino, attraverso un percorso esperenziale di degustazione guidato da un esperto;

§ SALA CONVEGNI, a cura di Alessandra Paudice

Chiacchierate eclettiche senza formalismi con Istituzioni, Proloco, intellettuali, docenti universitari, personalità di settore per un dibattito fattivo ed un’analisi sullo stato di promozione culturale dei nostri territori. Presente il Commissario straordinario del Comune ospitante: Dott.ssa Ines Giannini;

§ HAPPENING, a cura di Alessandro Mazzarelli

Performance artistiche a 360°. Un flusso ininterrotto di creatività messo in moto da giovani talentuosi interpreti di teatro,poesia, canto;

§ ESPOSIZIONE output dei Laboratori sperimentali archeologici

Visita guidata dei desk tematici e della struttura.

Durante l’evento sarà lanciato il PROGETTO “L’ANGOLO DELL’ARTISTA”.

In serata alle 23 per tutti i partecipanti, proposta un’evocativa visita guidata al ponte romano e all’antica epigrafe romana presente sul luogo. La location dell’ex convento benedettino, intriso di storia e di storie, situato ponderatamente al centro della valle Telesina, ha suggerito in ADM il luogo fisico e simbolico per mettere in circolo la cultura ed erigere un interessante ponte culturale tra passato e presente.

Nell’intera giornata previsti momenti di convivialità e degustazione di prodotti enogastronomici offerti dalle aziende di eccellenza locale.

Associazione Viticoltori Castelvenere – Castelvenere (BN)

Azienda Vitivinicola Castelle, famiglia Assini – Castelvenere (BN)

Macelleria Salomone Antonio – Telese (BN)

Panificio I tre colori di Domenico Nocera – Telese (BN)

Le Pietre di Prometeo Di Leone – San Lorenzello (BN)

La Laurentina Ceramiche di Antonio Graziano Ruggieri – Guardia Sanframondi (BN)

Armando Sanzari, Produttore – Telese Terme (BN)

Iaquilat, il Grottone – San Salvatore Telesino (BN)

L’evento FAS ha i Patrocini della Municipalità 6 di Napoli (San Giovanni a Teduccio/Barra/Ponticelli), della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Napoli, del Comune di Castelvenere (BN), del Comune di Frasso Telesino (BN), del Comune di San Lorenzo Maggiore (BN), della Città di Teano e del Rotary Club Napoli Est (Na).